Principale » notizia » Fatti e miti sulla salute del gatto

Fatti e miti sulla salute del gatto

Fatti e miti sulla salute del gatto


Ogni proprietario sa benissimo che devi prenderti cura della salute del tuo gatto. Tuttavia, non tutti devono conoscere tutte le malattie dei gatti. Ecco perché abbiamo deciso di presentare alcuni fatti sotto forma di curiosità e di smentire i miti sulla salute del gatto.

I gatti non prendono la rabbia

È opinione diffusa che i gatti non soffrano di rabbia. Nel frattempo, si scopre che non c'è niente di più sbagliato: tutti gli animali domestici sono a rischio di contrarre questo virus, motivo per cui è così importante vaccinare regolarmente i nostri animali domestici, anche se escono solo sul balcone o annusano le nostre scarpe. I gatti indoor possono essere vaccinati una volta ogni due anni, non come i cani (obbligatorio ogni anno).

I gatti che stanno a casa non possono essere contagiati da nessuna malattia

Beh, questo non è vero. Ricorda che i germi si trasmettono attraverso l'aria, possono essere portati a casa anche sulle scarpe o sui vestiti dei proprietari. Pertanto, anche i gatti che non escono di casa dovrebbero essere vaccinati. Ricorda che gli animali domestici che stanno nel cortile sono esposti ad altre malattie e richiedono altri set di vaccinazioni, spesso più ricchi, nonché programmi di sverminazione regolari e più frequenti rispetto ai gatti non domestici.

I gatti possono prendere la tenia mangiando cibo avariato

C'è un mito nel mondo dei gatti secondo cui gli animali domestici possono essere infettati dalla tenia mangiando cibo avariato. La verità è che i gatti possono prendere la tenia ingerendo pulci, topi portatori del parassita o carne fresca contaminata da parassiti non trattati. Non dare mai cibo marcio al tuo animale domestico in quanto può essere una fonte di agenti patogeni che influiranno sulla sua salute per tutta la sua vita.

I gatti si leccano le ferite per accelerare la guarigione

La lingua del gatto è molto ruvida e tagliente, adatta per strappare pezzi di carne dalle ossa e pettinare il pelo del gatto. Leccare le ferite può causare un'irritazione ancora maggiore e quindi rallentare significativamente il processo di guarigione. I gatti si leccano le ferite perché inumidirle dà loro un sollievo temporaneo. Tuttavia, dobbiamo stare attenti che il gatto ferito non tocchi la ferita. È meglio avvolgerlo con un sottile strato di benda.

L'aggiunta di aglio al cibo del gatto aiuta a combattere i parassiti gastrointestinali

È vero che, purtroppo, l'aglio non ha alcun effetto benefico sui parassiti. Inoltre non ha alcun effetto benefico sul gatto. Al contrario, gli è molto dannoso, portando a danni al fegato, che nel tempo si trasformano in anemia. Sia i parassiti interni che quelli esterni vengono trattati dal veterinario e talvolta ulteriori test possono aiutare a identificarli.

I gatti dovrebbero mangiare molto pesce

I gatti domestici, ovviamente, non hanno mai mangiato pesce. Sono stati introdotti nella loro dieta dall'uomo grazie alla loro ricca composizione nutrizionale. I pesci di mare grassi sono ricchi di acidi grassi essenziali Omega 3 a lunga catena, ma allo stesso tempo forniscono all'organismo del gatto molti minerali che appesantiscono il sistema escretore. Pertanto, al gatto dovrebbe essere data questa innegabile prelibatezza solo occasionalmente dopo aver cotto a vapore per 20 minuti e in una quantità non superiore al 10% della dieta. Un eccesso di minerali può portare a gravi problemi urologici. Inoltre, il pesce crudo contiene antienzimi e antivitamine, che possono portare a carenze e, nel tempo, al deterioramento della salute e dell'aspetto del nostro gatto

I gatti diffondono malattie

La stragrande maggioranza delle malattie feline non è contagiosa per l'uomo. Se il gatto è sverminato, screpolato, vaccinato e ben curato, non rappresenta una grave minaccia. Un gatto in uscita dovrebbe essere regolarmente sverminato 4 volte l'anno e sottoporsi a un controllo sanitario presso un ufficio veterinario almeno una volta all'anno.

Puoi capire quando un gatto è malato dal suo comportamento

I gatti non mostrano mai debolezza, poiché i mammiferi istintivamente nascondono i loro disturbi per proteggersi dagli attacchi dei predatori. Pertanto, è il proprietario che dovrebbe notare le sottili lesioni che compaiono nell'animale. Sfortunatamente, di solito quando un gatto mostra sintomi, è spesso un problema medio o pesante

Consiglio:

Credere nei miti può portare a gravi malattie del tuo animale domestico. Pertanto, se stai appena iniziando la tua relazione a lungo termine con un gatto e tutto sembra nuovo e le tue conoscenze sulla cura del tuo animale domestico sono così scarse - non fidarti di fonti di informazioni inaffidabili - amici o persino allevatori, chiedi al tuo veterinario.

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento