Principale » altri animali » Avvelenare un cane e un gatto con mezzi per insetti, roditori, lumache [pronto soccorso”,

Avvelenare un cane e un gatto con mezzi per insetti, roditori, lumache [pronto soccorso”,

Pronto soccorso per avvelenamento in un cane e gatto

Il tuo animale domestico è una creatura curiosa del mondo?? Sai che lo conosce principalmente attraverso il suo senso più sviluppato, cioè l'olfatto e molto spesso il senso del gusto?

Purtroppo capita che questo possa essere causa di spiacevoli incidenti e momenti di terrore, soprattutto quando l'animale assaggia cose che non sono destinate al consumo.

Un fenomeno comune nel periodo estivo e primaverile, quando i proprietari si prendono cura attivamente delle loro trame e giardini, combattono insetti e roditori o lumache: i loro animali domestici diventano vittime.

Recentemente ho avuto molti di questi casi, quindi nel seguente articolo cercherò di riassumere in poche frasi lo schema di condotta che dovremmo tenere in questi casi stressanti e di emergenza, come l'avvelenamento di animali.

Dopo averlo letto, saprai anche quali sono i sintomi di avvelenamento con agenti per insetti, roditori e lumache e quali sono i rischi ad esso associati.

  • Il modo di esposizione al veleno
  • E se l'animale fosse entrato in contatto con il veleno??
  • Insetticidi (compresi piretrine e piretroidi)
    • Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con insetticidi
    • Pronto soccorso in caso di avvelenamento con insetticidi
  • Molluschicidi (inclusa la metaldeide)
    • Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con il rimedio della lumaca
    • Pronto soccorso per avvelenamento con slugicidi
  • Avvelenamento con rodenticidi anticoagulanti (cumarine)
    • Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con veleno per roditori
    • Pronto soccorso dopo l'ingestione di veleno per roditori
  • Avvelenamento da brometalina
    • Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con veleno per topi contenente brometalina
    • Cosa puoi fare quando il tuo animale domestico ha mangiato veleno per topi con brometalina?
  • Avvelenamento con erbicidi - prodotti fitosanitari
    • Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con erbicidi
    • Trattamento dell'avvelenamento con erbicidi
  • Il mio animale domestico ha mangiato il veleno cosa fare??

Il modo di esposizione al veleno

Potresti non renderti conto di quante cose sono dannose per il tuo animale domestico.

Come dice Paracelso:

Tutto è veleno e niente è veleno, perché solo la dose fa veleno

Pertanto, dovremmo prevenire o addirittura prevenire situazioni in cui i nostri animali possono essere esposti al veleno.

È molto importante che tutti i prodotti fitosanitari, insetticidi e tutti i preparati utilizzati stagionalmente nel nostro giardino siano tenuti ben chiusi in luoghi inaccessibili agli animali.

Questi preparati hanno spesso un profumo attraente non solo per gli insetti indesiderati, ma anche per il tuo animale domestico a quattro zampe.

Anche dopo aver preso le precauzioni di cui sopra, dovremmo fare ogni sforzo per garantire che i nostri animali non entrino in contatto con i luoghi in cui sono stati utilizzati per i prossimi giorni.

E se l'animale fosse entrato in contatto con il veleno??

E se l'animale fosse entrato in contatto con il veleno??

In caso di possibilità di contatto o ingestione da parte di un animale di una sostanza dannosa per la sua salute, o addirittura pericolosa per la vita, la cosa più importante è mantenere la calma e il buon senso.

In una situazione in cui sospettiamo o assistiamo a che il nostro animale sia in pericolo, è urgente contattare un veterinario. Soprattutto quando non sappiamo quale azione intraprendere.

Dopo l'ingestione diretta delle sostanze tossiche, l'animale può comportarsi normalmente per qualche tempo, fino a quando le sostanze velenose iniziano ad essere assorbite dal tratto gastrointestinale.

I primi sintomi di avvelenamento possono comparire in momenti diversi - tutto dipende dal veleno ingerito.

Insetticidi (compresi piretrine e piretroidi)

Avvelenamento dell'animale con un insetticida

La fonte di queste sostanze pericolose sono gli insetticidi utilizzati nel controllo delle pulci sotto forma di spray.

Sono inoltre presenti:

  • shampoo,
  • schiume,
  • liquidi,
  • spray,
  • preparati topici, ad es. "Azzeccati ".

L'azione delle piretrine e dei piretroidi è quella di aumentare la permeabilità del sodio attraverso la membrana della cellula nervosa.

Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con insetticidi

I sintomi di avvelenamento sono causati dalla paralisi del sistema nervoso centrale.

Possono manifestarsi come:

  • incoerenza motoria,
  • convulsioni,
  • salivazione eccessiva,
  • forti tremori in tutto il corpo.

I gatti possono spesso sbattere le orecchie, scuotere le zampe e comportarsi come se fossero bagnati quando entrano in contatto con queste sostanze.

La prognosi è generalmente positiva, ma è necessario l'aiuto di un veterinario.

Pronto soccorso in caso di avvelenamento con insetticidi

Se l'agente velenoso viene a contatto con la pelle, rimuovere quanto prima la sostanza tossica dalla pelle e dalle mucose utilizzando molta acqua e, se necessario, con l'aggiunta di una piccola quantità di detersivo per piatti o shampoo per bambini.

Puoi anche bagnare l'intero animale in acqua calda e sapone, facendo attenzione a non raffreddare il paziente, e usare i guanti per proteggerti.

Se l'animale ha leccato il preparato e non più di 2 ore e il paziente non mostra sintomi clinici e se il prodotto viene mangiato, non contiene sostanze petrolifere, induce il vomito.

In condizioni di casa, dovrebbe essere somministrato 3% di perossido di idrogeno cioè. acqua ossigenata in quantità 1-2 ml/kg di peso corporeo dell'animale.

Il liquido deve essere versato lentamente.

Per evitare il soffocamento, dirigiamo il flusso di liquido all'interno della guancia.

Dopo ogni dose di acqua ossigenata, aspettiamo circa 30 secondi, poi serviamo la porzione successiva.

Il vomito dovrebbe accadere dentro 15 minuti.

Se l'induzione del vomito non ha successo, il veterinario può eseguire una lavanda gastrica.

Successivamente, si consiglia di somministrare carbone attivo in una dose 1-5 g/kg di peso corporeo dell'animale per via orale.

In caso di avvelenamento da piretrina o piretroide, questo dovrebbe essere ripetuto ogni 6 ore per 24 ore.

30 minuti dopo aver dato il carbone, dovremmo darlo all'animale lassativi per alterare l'assorbimento di sostanze velenose dal tratto gastrointestinale.

È assolutamente necessario portare l'animale dal veterinario per continuare l'operazione di salvataggio e attuare un trattamento conservativo.

Molluschicidi (inclusa la metaldeide)

Avvelenamento da lumaca

L'avvelenamento può verificarsi dopo aver mangiato veleno, ma anche dopo aver mangiato una lumaca avvelenata.

I segni clinici di avvelenamento si verificano durante la notte 1-4 ore dall'esposizione a una sostanza tossica.

Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con il rimedio della lumaca

  • ansia,
  • tremori muscolari,
  • nistagmo nei gatti,
  • dilatazione della pupilla,
  • sbavando,
  • possono verificarsi diarrea e vomito.

Man mano che l'avvelenamento si sviluppa, appare febbre alta in un paziente, anche fino a 42˚C.

A causa dello sviluppo di acidosi metabolica e insufficienza respiratoria, l'animale può morire.

Pronto soccorso per avvelenamento con slugicidi

Come per l'avvelenamento da piretrine e piretroidi, dovrebbe essere provocare il vomito.

Si raccomanda anche la somministrazione orale di latte, a condizione che non si sia verificata in passato l'ingestione del veleno 60 minuti e il paziente è asintomatico.

Il latte riduce l'assorbimento del veleno dal tratto gastrointestinale nel flusso sanguigno.

Quindi dovrebbe essere dato all'animale carbone attivo.

Trenta minuti dall'uso del carbone, dovremmo usare sale e osmotico lassativi, a meno che tu non abbia una grave diarrea.

La prognosi è da favorevole a cauta, pertanto l'animale deve essere immediatamente indirizzato ad un veterinario per il controllo della febbre e un trattamento di supporto e sintomatico.

Avvelenamento con rodenticidi anticoagulanti (cumarine)

Questi agenti sono usati nell'avvelenamento di roditori come i ratti.

Riducono la produzione di fattori della coagulazione,

Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con veleno per roditori

  • disturbi della coagulazione del sangue sotto forma di emorragie sottocutanee,
  • sanguinamento durante il passaggio di feci e urina,
  • gengive e naso sanguinanti,
  • vomito,
  • indebolimento,
  • rallentare la frequenza cardiaca fino a quando la circolazione sanguigna non si ferma completamente, il che può portare alla morte.

Pronto soccorso dopo l'ingestione di veleno per roditori

La prestazione di primo soccorso, come negli esempi precedenti, consiste in indurre il vomito per sbarazzarsi del veleno dal corpo.

Quindi consiglio di dare carbone attivo, che dovrebbe essere ripetuto ccirca 3-4 ore e somministrazione di lassativi, ad es. sorbitolo.

L'antidoto in questo caso è vitamina K1 (disponibile per somministrazione orale e parenterale).

È assolutamente necessario consultare un veterinario per attuare il trattamento conservativo, la fluidoterapia e controllare le condizioni del paziente.

La prognosi dipende dal tipo di veleno ingerito, dalla sua quantità, dal tempo trascorso dall'ingestione all'esame e al trattamento, nonché dalla gravità dei sintomi al momento dell'esame da parte di un veterinario.

Avvelenamento da brometalina

Avvelenamento dell'animale con veleno per topi

Avvelenamento da brometalina, la cui fonte è anche veleno per topi provoca sintomi neurologici associati a disturbi nel funzionamento del sistema nervoso centrale.

La paralisi dei muscoli respiratori è solitamente la causa della morte dell'animale.

La prognosi è da cauta a sfavorevole come anche una piccolissima quantità di veleno mangiata può essere fatale.

Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con veleno per topi contenente brometalina

  • ansia,
  • eccitabilità,
  • sbavando,
  • convulsioni e crampi.
  • possono verificarsi vomito e diarrea.

I sintomi acuti possono essere una conseguenza gonfiore del cervello.

Inoltre, l'animale può adottare una postura del corpo innaturalmente rigida, che può essere accompagnata da paresi e paralisi.

Cosa puoi fare quando il tuo animale domestico ha mangiato veleno per topi con brometalina?

La procedura come negli esempi sopra descritti dovrebbe basarsi su:

  • provocare il vomito,
  • applicazione carbone attivo,
  • applicazione lassativi dato su 30 minuti prima di alimentare il carbone.

L'animale deve essere portato immediatamente alla clinica veterinaria.

Avvelenamento con erbicidi - prodotti fitosanitari

Le ragioni principali per avvelenare gli animali con erbicidi possono essere:

  • ingestione accidentale del preparato
  • bere la soluzione preparata per l'uso,
  • mangiare mangime contaminato,
  • mangiare piante dopo aver applicato erbicidi (ad es. inosservanza del periodo di grazia).

Gli erbicidi irritano le mucose degli occhi e il tratto digestivo e respiratorio quando vengono a contatto con il veleno.

Inoltre, danneggiano il sistema nervoso centrale e gli organi parenchimali come fegato e reni.

Sono irritanti a livello locale e possono causare allergie.

Ad alte dosi, possono deprimere il sistema nervoso centrale.

Sintomi di avvelenamento di cani e gatti con erbicidi

  • sbavando,
  • tremori,
  • paresi,
  • vomito ,
  • diarrea.

Trattamento dell'avvelenamento con erbicidi

Non esiste un antidoto specifico e il trattamento è sintomatico.

Nell'intossicazione alimentare, viene somministrato mezzo emetico, adsorbente e lassativo.

Gli effetti dell'avvelenamento possono essere a lungo termine e il fegato può anche cambiare 10 mesi dopo aver consumato il veleno.

Il mio animale domestico ha mangiato il veleno cosa fare??

Il mio animale domestico ha mangiato il veleno - cosa fare??

Indipendentemente dal tipo di sostanza velenosa ingerita dall'animale, consultare immediatamente un veterinario!

Quando si prepara per una visita in clinica o per una telefonata, se possibile, fornire al medico le seguenti informazioni:

  1. Tipo o nome della sostanza consumata, composizione del preparato. È estremamente utile presentare il pacchetto al medico.
  2. Il tempo trascorso da quando l'animale è stato esposto al veleno.
  3. Una stima della quantità di una determinata sostanza consumata dall'animale.
  4. Sintomi di avvelenamento osservati dal proprietario prima dell'arrivo in clinica.
  5. Aiuti di emergenza forniti e antidoti utilizzati.

Spero di essere stato in grado di presentarti la procedura abbreviata per fornire il primo soccorso in caso di avvelenamento nel tuo animale domestico.

Hai domande relative all'avvelenamento? Chiediglielo ora nel commento sotto il post. Risponderò a ciascuno di loro.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento