Principale » altri animali » Gatto che vomita: cosa fare quando il vostro gatto vomita?

Gatto che vomita: cosa fare quando il vostro gatto vomita?

Cosa fare quando il gatto vomita e da cosa sono causati vomito? Troverai le risposte a queste domande nell'articolo lek. veterinario. Jarosław Sałek.

Vomito in un gatto

Questo articolo spiega anche quando vomito in un gatto può essere un sintomo di una malattia grave e come riconoscere la condizione dalla comparsa del vomito. Ti spiego anche cosa puoi fare quando sei tuo il gatto vomita. vomito sono molto comuni negli animali, ma non dovrebbero essere sempre trattati come un sintomo di malattia. La gravità o meno del vomito dipende dalle circostanze del vomito e dalla natura del suo contenuto.

  • Cos'è il vomito??
  • Quali sono le cause del vomito?
    • Qual è la differenza tra vomito e acquazzone?
  • La comparsa del vomito in un gatto
    • Il gatto vomita schiuma
    • Il gatto vomita dopo aver mangiato
    • Il gatto vomita saliva
    • Il gatto vomita sangue
    • Il gatto vomita bile
    • Il gatto vomita vermi
    • Il gatto vomita il pelo
    • Il gatto vomita dopo i farmaci
    • Il gatto vomita dopo aver mangiato le piante
    • Corpo estraneo nel tratto digestivo del gatto
    • Vomito in un gatto dopo l'intervento chirurgico
    • Cinetosi in un gatto
  • Diagnosi di vomito di gatto
  • Quando vedere un dottore?
  • Prevenzione

Cos'è il vomito??

Il vomito è un processo attivo preceduto da sintomi clinici annunciati e si compone di tre fasi:

  1. Prima fase - nausea: è spesso associato a salivazione eccessiva, ansia, sbadigli, tentativi di deglutizione, leccarsi le labbra.
  2. Seconda fase - strozzamento: tentativo di vomitare con l'operazione della pressa addominale, ma senza vomitare.
  3. Terzo - vomito corretto: il contenuto dello stomaco viene espulso rapidamente, accompagnato da forti contrazioni della pressione addominale.

Questo processo può assumere la forma di vomito acuto o vomito cronico.

Quelli cronici includono quelli che durano oltre 3 settimane; Il vomito acuto è quello che dura di meno.

Quali sono le cause del vomito?

Perché il gatto vomita??

Il vomito può essere causato da una varietà di fattori.

Le cause più comuni di vomito in un gatto sono:

  • lanugine,
  • parassiti,
  • errori dietetici,
  • malattie gastrointestinali del background batterico e virale,
  • il vomito in un gatto può anche essere un sintomo secondario rispetto ad altre malattie.

Quindi, come puoi vedere, il vomito di gatto non è sempre associato a un disturbo primario del tratto digestivo.

È importante sottolineare che questo sintomo dovrebbe provenire da acquazzone e tosse in un gatto.

Qual è la differenza tra vomito e acquazzone?

Segni clinici Irrigazione Vomito
Il lavoro della pressa addominaleLa mancanzasi verifica
Un morso di cibo nella parte cervicale dell'esofagoCi potrebbe essereLa mancanza
Sintomi principali: vomito e nauseaNessuno (raramente sbavando)stanno accadendo
Tipo di contenuto espulsoNon digerito, senza bile, pH variabile, forma cilindricaPuò essere parzialmente digerito (a seconda del tempo trascorso tra la raccolta e l'escrezione), può essere presente la bile, pH
Tempo di espulsioneVarieVarie
Dolore durante la deglutizioneCi potrebbe essereLa mancanza

Può essere un atto simile al vomito espettorazione, cioè il cosiddetto vomito.

Questi sono ripetuti tentativi di vomitare senza espellere il contenuto.

In effetti, dovrebbe essere trattato come vomito.

Vale la pena notare che in alcuni casi, anche sulla base di una buona anamnesi, il veterinario ha difficoltà a distinguere torsione, rigurgito di saliva a partire dal tosse e / o tosse con espettorato.

Le cause più comuni di vomito nei gatti (in ordine delle più comuni):

  • Ritenzione di lanugine nel tratto digestivo (principalmente razze di gatti a pelo lungo).
    La lanugine in un gatto si chiama bezoar.
  • Presenza di parassiti gastrointestinali.
  • Insufficienza renale (colpisce principalmente i gatti di età superiore ai 7 anni).
  • Panleucopenia (colpisce principalmente i gatti fino a 6 mesi di età).
  • Errori alimentari che portano alla gastrite.
  • Vomito sullo sfondo di danni ad altri organi:
    • infiammazione del pancreas,
    • danno al fegato,
    • infiammazione della cistifellea,
    • triadite.
  • Ostruzione intestinale:
    • intussuscezione,
    • corpo estraneo nell'intestino.

Ci sono così tante altre cause di vomito che non possono essere elencate tutte

La comparsa del vomito in un gatto

La natura del vomito è molto importante, ovvero cosa c'è nel contenuto restituito dal gatto.

In base alla comparsa del vomito, possiamo provare a fare una diagnosi.

Il gatto vomita schiuma

Se tuo il gatto vomita schiuma, molto spesso è causato faringite.

Al momento del processo infiammatorio nella gola, la mucosa è costantemente irritata, il che provoca un riflesso del vomito.

Questo riflesso è di breve durata, spesso senza la partecipazione della pressa addominale, e il riflesso stesso provoca l'espulsione della schiuma, spesso con poco contenuto di saliva.

Tali sintomi sono spesso accompagnati da:

  • tristezza dell'animale,
  • mancanza di appetito.

Il vomito con schiuma può verificarsi anche quando il riflesso del vomito è stato provocato da te con l'aiuto di biossido di idrogeno.

Il gatto vomita dopo aver mangiato

Perché il gatto vomita dopo aver cambiato il cibo??

Se tuo il gatto vomita dopo aver mangiato, l'aspetto stesso del vomito può dire molto su cosa lo sta causando.

Anche il tempo che intercorre tra il consumo di cibo e il vomito è importante.

Nel caso in cui l'animale vomiti contenuto non digerito, possiamo sospettare:

  • difetti esofagei dovuti a stenosi, ad es. traumatico,
  • problemi con il tratto gastrointestinale superiore contro l'infiammazione,
  • l'arco aortico destro è sopravvissuto,
  • acalasia dell'esofago (di solito si verifica nei cani).

Di acalasia esofagea il cibo viene macinato e inumidito in bocca, non va allo stomaco, ma viene restituito dall'esofago.

Questo è ciò che chiamiamo questo atto acquazzone.

Se il tuo animale domestico vomita contenuto di cibo digerito (cioè il cibo è finito nello stomaco), questo potrebbe significare errori dietetici.

Perché il gatto vomita dopo aver mangiato??

Un improvviso cambio di cibo provoca irritazione della mucosa gastrica (catarro), che porta ad un aumento della frequenza e della forza delle contrazioni dello stomaco, a seguito della quale osserviamo vomito nel gatto.

Il vomito può anche comportare il consumo di prodotti alimentari tossici per i gatti.

Il contenuto alimentare del vomito può anche essere correlato a nausea.

In tali situazioni, il contenuto digestivo non è digeribile e vengono stimolati i recettori responsabili delle contrazioni che portano al vomito.

Di solito un tale sintomo si osserva sullo sfondo insufficienza renale.

Con l'insufficienza renale, c'è un aumento del livello dei parametri renali, ad es urea e creatinina.

Queste sostanze, circolando nel sangue in quantità maggiori, portano a gastrite, con il risultato di:

  • sintomi di nausea,
  • vomito in un gatto,
  • mancanza di appetito.

Il gatto vomita saliva

La saliva è prodotta dalle ghiandole salivari e rilasciata in bocca.

Quando il tuo il gatto vomita saliva, o è uno dei componenti del contenuto del vomito, potremmo sospettare processo patologico del tratto gastrointestinale superiore.

Il vomito da saliva è più spesso causato da:

  • faringite,
  • gengivite,
  • infiammazione della mucosa orale.

Questi sintomi sono accompagnati da:

  • cattivo odore di bocca,
  • mancanza di appetito,
  • salivazione.

Molto spesso, la saliva è un contenuto di vomito secondario mentre occupano il primo piano parassiti.

Il gatto vomita sangue

A seconda della forma del sangue nel vomito, possiamo sospettare il luogo dell'emorragia. Se tuo il gatto vomita sangue dallo stomaco, avrà un aspetto caratteristico fondi di caffè.

È il sangue che viene sempre digerito, che definiamo come fondi di caffè che vomitano.

Si verificano in caso di:

  • ulcere allo stomaco, che possono derivare da uremia generalizzata,
  • in caso di parassiti dello stomaco per esempio. fisalotteri,
  • dopo la terapia farmaci antinfiammatori.

Questi sintomi sono spesso accompagnati dolore all'addome.

Dove osserviamo nel contenuto restituito sangue vivo, abbiamo a che fare con sanguinamento sopra lo stomaco.

È sangue vivo e fresco che avrebbe potuto essere restituito in un caso esofagite, Se stomatite.

Con queste condizioni, la mucosa infiammata e infiammata è molto iniettata di sangue e ha la tendenza a sanguinare.

È meno probabile che si sospetti (anche se ovviamente ci sono casi simili) corpo estraneo nell'esofago.

Il gatto vomita bile

Se tuo il gatto vomita bile, sono necessari ulteriori test poiché il contenuto di bile nello stomaco è inconcludente.

Spesso, la bile è l'unico contenuto nel vomito.

Forti contrazioni a stomaco vuoto e movimenti anti-peristaltici del duodeno (il luogo in cui viene escreta la bile) portano a un riflesso del vomito in cui viene rimosso solo un bavaglio spesso, contenuto giallo liquido.

Sono vomito biliare.

Il vomito tinto di bile è causato infiammazione allo stomaco, l'intestino o cosiddetta triaditis.

Questo tipo di vomito è un sintomo secondario di altre malattie che si verificano nel corpo, quindi se lo noti, contatta il veterinario.

Più avanti nell'articolo ti spiegherò, tra le altre cose quando un gatto vomita vermi e cosa fare quando si verifica il vomito dopo aver mangiato una pianta velenosa.

Il gatto vomita vermi

Toxocara cati ascaris negli alimenti restituiti | fonte: Wikipedia

Molto spesso a vermi massicci i gatti vomitano vermi.

L'esempio classico è gatto ascaride il cosidetto. Toxocara cati.

È un parassita che migra durante il suo sviluppo nell'organismo del gatto.

Uno dei luoghi erranti di questo verme sono polmoni, trachea e solo quando il verme raggiunge gola viene ingerito nell'apparato digerente.

La migrazione attraverso il sistema respiratorio e poi attraverso il tratto digestivo superiore è un potente stimolo riflesso della tosse e vomito.

vomitato vermi, o quello tenia Se Verme possono provenire anche dallo stomaco per poi viaggiare nell'intestino dove vivono fisiologicamente.

Come promemoria, i parassiti più comuni nei gatti sono:

  • il nematode del gatto,
  • tenia felina,
  • lamblia.

Lamblia altrimenti Giardia è un protozoo che porta a gastroenterite. In caso di infiammazione correlata alla Lamblia, oltre al vomito, si osserva diarrea cronica zampillante. Ricorda che Lamblia è un protozoo microscopico, quindi non puoi vederlo ad occhio nudo.

Il gatto vomita il pelo

Perché il gatto vomita i peli??

I gatti sono animali molto puliti. Mantengono la loro igiene leccandosi i capelli - il cosiddetto lavaggio.

Un bagno più volte al giorno è sempre associato all'immissione di una certa quantità di capelli nel tratto gastrointestinale.

Un piccolo accumulo di peli viene spesso rimosso attraverso le feci.

D'altra parte, quando questa quantità aumenta, possiamo avere a che fare con lanugine o bezoarami.

I bezoari sono grandi palle di pelo che sono spesso ostruite, necessariamente con loro asportazione chirurgica.

In caso di pelucchi, vengono rimossi dallo stomaco vomitando.

Questo processo attivo si verifica fisiologicamente nei gatti per prevenire la formazione di bezoari.

Questo vale principalmente per i gatti a pelo lungo o folto.

Il gatto vomita dopo i farmaci

Perché un gatto vomita dopo i farmaci??

Alcune delle altre cause che causano il vomito includono alcune ansie e tossine.

Tossine e sostanze che sono state ingerite direttamente o sono entrate nell'organismo per altre vie (ad es. iniezioni) può portare a gastrite.

Molto spesso, tale stato si osserva durante la terapia farmaci antinfiammatori non steroidei senza applicazione farmaci per proteggere il rivestimento dello stomaco.

Un'altra condizione simile può derivare da intolleranza a qualsiasi antibiotico, droga presa per bocca o sotto forma di iniezioni. In entrambi i casi, il trattamento deve essere interrotto immediatamente.

Il gatto vomita dopo aver mangiato le piante

Perché un gatto vomita dopo aver mangiato le piante??

Probabilmente sai che i gatti sono animali onnipresenti, interessati all'intero ambiente.

Tutta la loro curiosità, purtroppo, aumenta la probabilità di mangiare una pianta velenosa per il gatto.

Le piante tossiche per i gatti purtroppo si trovano spesso nelle case.

Questi sono per esempio:

  • oleandro,
  • Il ficus di Benjamin,
  • dracaena,
  • stella di Betlemme.

Il vomito è uno dei tanti sintomi che accompagnano i danni agli organi interni dopo aver mangiato una pianta velenosa.

Corpo estraneo nel tratto digestivo del gatto

La causa del vomito può essere l'ingestione di un giocattolo

Inoltre, le decorazioni che si possono trovare nelle case potrebbero interessare al tuo gattino.

Nei gatti ci occupiamo spesso del consumo di materiale che decora piante o una stanza.

Di solito includiamo qui nastri, corde, fili, che sono indicati come corpo estraneo lineare.

Non provocano ostruzione, ma portano a radicato e intussuscezione, che sintomo di, tra l'altro, sono vomito acuto.

Vomito in un gatto dopo l'intervento chirurgico

Perché il gatto vomita dopo l'intervento??

Il vomito non è sempre una patologia.

Se tuo il gatto vomita dopo l'intervento, potrebbe essere dovuto all'uso sedativi per un intervento chirurgico o dopo un intervento chirurgico.

Farmaci usati per anestesia disturbare la peristalsi nel tratto digestivo, a causa della quale potresti vomitare.

In questo caso, è importante che l'animale sia posizionato correttamente per evitare il soffocamento con il vomito.

Cinetosi in un gatto

Cinetosi in un gatto

I gatti appartengono alla specie fortunata in cui la cinetosi non è così grave come i cani.

però vomito in un gatto sullo sfondo del trasporto può anche accadere.

In questo caso, puoi usare quello classico prima del trasporto aviomarin o lokomotiv. Tuttavia, vale la pena ricordare che la biodisponibilità di questo farmaco è bassa rispetto all'uomo e potrebbe non portare gli effetti desiderati.

Pertanto, è meglio fare scorta di uno prima del viaggio farmaci veterinari, disponibile dal tuo veterinario.

Puoi vedere come appare un gatto che vomita nel video qui sotto:


Guarda questo video su YouTube

Diagnosi di vomito di gatto

Diagnostica e ricerca

La diagnosi di vomito in sé è piuttosto difficile.

Quando parlo di diagnostica, in questo caso intendo ampiamente compresa diagnostica di laboratorio e intervista dettagliata con il guardiano del gatto.

Il proprietario del gatto deve essere onesto con il medico su cosa sta mangiando il gatto, cosa potrebbe aver mangiato e quali piante ci sono in casa.

Il prossimo passo dopo l'intervista è analisi del sangue.

L'esame del sangue ci permetterà di valutare in generale le condizioni dell'animale ed eventualmente identificare la causa del vomito.

Le ragioni saranno confermate o escluse rene, epatico e pancreatico.

Vale la pena farlo in queste situazioni ionogramma. Questa è la designazione del contenuto principale elettroliti nel corpo.

Ricorda che quando vomiti si perdono molti elettroliti.

Questo porta ad un disturbo dell'equilibrio idrico ed elettrolitico, che può essere valutato solo sulla base dello ionogramma.

In caso di sospetto possono essere eseguiti anche test parassitologici fecali o test ELISA (Giargia snap test) vermi in un gatto.

Snap test per rilevare Giardia

In caso di risultati del sangue inconcludenti, il test si rivela molto utile esame ecografico.

Ci permetterà di valutarlo soggettivamente peristalsi e il funzionamento dell'apparato digerente e trovarne una possibile corpo estraneo.

Uno studio equivalente, della porta accanto Ultrasuoni, è Esame radiografico con contrasto.

Immagine a raggi X della cavità addominale del gatto

Grazie a questo esame, siamo in grado di determinare se si tratta di un'ostruzione nell'area del tratto gastrointestinale.

Quando vedere un dottore?

La decisione di visitare un veterinario dovrebbe essere presa su questa base quanto spesso e cosa vomita il gatto.

Si presume che il gatto una volta ogni 2 settimane ha il diritto di restituire il contenuto, che spesso è cibo lanuginoso e non digerito.

L'ulteriore gestione e trattamento dipendono dalla causa del vomito, poiché il vomito stesso non viene trattato. Si applica solo farmaci antiemetici.

Solo dopo che l'animale è stato completamente esaminato e sono stati eseguiti i test clinici trattiamo la malattia primaria, che provoca il vomito.

Sono trattamenti di supporto gocciolare somministrato per via endovenosa o sottocutanea, che reintegra le carenze idriche ed elettrolitiche causate dal vomito.

Prevenzione

Per gatti che tendono a distorcendo sono usati a scopo profilattico preparati che facilitano lo spargimento di lanugine con le feci.

Si tratta di preparazioni sotto forma di pasta, come. Bezo-Pet, Malto oppure puoi usare un feed chiamato Fibra, sotto forma di patatine secche.

Gatti con un apparato digerente sensibile, con la gastrite dovrebbe mangiare cibo facilmente digeribile genere intestinale.

In caso di vomito sullo sfondo di problemi pancreatico Consiglio un tipo di feed basso contenuto di grassi intestinale.

Quando hai problemi con fegato - digita feed epatico, o cibo preparato in casa:

riso bollito con pollo e carote sotto forma di contenuto frullato.

Gatti con insufficienza renale dovrebbero anche utilizzare l'integrazione della dieta con preparati del tipo Rubenolo, Renalvet.

Facilitano l'escrezione dei metaboliti renali responsabili dei sintomi del vomito.

L'uso concomitante è importante alimentazione renale.

Per evitare che i gatti vomitino a causa di una massiccia sverminazione, è importante una sverminazione regolare sverminazione.

Questi possono essere preparati sotto forma di pasta, compresse, gocce sulla nuca, ripetuti ogni 3 mesi negli animali che escono fuori, a ogni 6 mesi nei gatti domestici. Ti consiglio di cambiare periodicamente la preparazione alla sverminazione, poiché questo si traduce nell'efficacia del controllo dei parassiti.

Riepilogo

Allora come vedi? vomito in un gatto sono un problema comune di varie cause. Lo stesso vale per gli umani e i cani.

È importante che la tua reazione sia il più rapida possibile.

Non suggerire che il vomito sia puramente un problema gastrico, in quanto potrebbe essere causato da parassiti, ad esempio.

D'altra parte, non devi farti prendere dal panico.

Succede anche il vomito senza cause di malattia, ma per avere una coscienza tranquilla, vale sempre la pena chiedere consiglio a un veterinario.

Il tuo gatto una volta aveva vomitato? Come li hai gestiti?? Mi piacerebbe conoscere le tue esperienze con questa condizione. Ora aggiungi un commento sotto l'articolo, ti risponderò il prima possibile.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento