Principale » altri animali » Rabbia: sintomi, vaccinazioni, cure [istruzioni del veterinario”,

Rabbia: sintomi, vaccinazioni, cure [istruzioni del veterinario”,

Rabbia è uno dei più antichi malattie virali noto all'umanità.

Osservazione del cane per la rabbia

Già Aristotele, 300 anni prima di Cristo, scriveva di questa strana malattia. Fu anche lei ad avere una grande influenza sull'emergere della vaccinologia - la scienza dei vaccini, quando nel XIX secolo il. Ludwik Pasteur ha dimostrato che il vaccino che ha creato immunizza contro il virus. Tuttavia, nonostante una storia così lunga, lo slogan "rabbia" ci spaventa ancora.

Perché è così?? Cos'è rabbia?

Troverai la risposta a queste domande in questo articolo.

  • Cos'è la rabbia??
  • Rabbia in Polonia
  • Come si trasmette la rabbia??
  • Come puoi essere infettato dalla rabbia??
  • Com'è lo sviluppo della rabbia??
  • Sintomi della rabbia
    • Rabbia silenziosa del personaggio
    • Forma di rabbia violenta
  • Rabbia negli esseri umani
  • Rabbia in un cane
    • Fase introduttiva
    • Fase di irritazione
    • La fase d'urto
  • Rabbia in un gatto
    • Rabbia nei sintomi di un gatto
  • Come riconoscere la rabbia??
  • Trattamento della rabbia
  • Cosa fare dopo essere stato morso da un animale non vaccinato?
  • Cosa fare se il tuo cane non vaccinato morde?
  • Vaccinazione contro la rabbia
    • Vaccinare il cane contro la rabbia
    • Vaccinare il gatto contro la rabbia
  • Vaccinarsi contro la rabbia prima di andare all'estero

Cos'è la rabbia??

Rabbia. rabbia) è una malattia virale causata da un virus a RNA, il cosiddetto. Lyssavirus, della famiglia Rhabdoviridae. La rabbia è una delle antropozoonosi (o malattie trasmesse dagli animali all'uomo) più mortali al mondo.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità stima che circa 60 mila. le persone, principalmente dalle aree dell'Africa, dell'Asia e del Sud America.

Virus della rabbia | fonte: wikipedia

Si stima che in India, dove il problema è più serio, cosa 1 persona muore in 30 minuti a causa di un'infezione.

Perché è così??

L'India è il paese con il maggior numero di animali senza casa e incustoditi. I programmi di vaccinazione obbligatoria sono praticamente inesistenti lì. È interessante notare, d'altra parte, che alcuni paesi sono considerati completamente privo di rabbia.

I paesi senza rabbia includono:

  • Australia,
  • Belgio,
  • Chile,
  • Repubblica Ceca,
  • Grecia,
  • Groenlandia,
  • Irlanda,
  • Islanda,
  • Giappone,
  • Nicaragua,
  • Nuova Zelanda,
  • Norvegia,
  • Malaysia,
  • Svezia,
  • Svizzera,
  • Panama,
  • Portogallo,
  • Uruguay.

Questi paesi hanno raggiunto questo status perché o la rabbia non li ha mai raggiunti (Malesia) o gli è stata fornita da programmi di prevenzione a lungo termine (vaccinazioni, rimozione di animali malati).

Il rischio di infezione da rabbia nel mondo 2013 | fonte: organizzazione mondiale della sanità

Quando vai all'estero con il tuo animale domestico, assicurati di controllare le leggi locali in quanto possono essere estremamente restrittive.

Rabbia in Polonia

L'ultimo caso rabbia nell'uomo in Polonia segnalato in 2002 - morte di un uomo di 28 anni (voiv. Voivodato dei Precarpazi). Non c'erano informazioni sul morso dell'animale nell'intervista, sono trascorsi 18 giorni dai primi sintomi della malattia alla morte.

D'altra parte, il primo caso mortale di rabbia umana dopo 14 anni in Polonia si è verificato in 2000. Un residente di 59 anni del voivodato è morto di rabbia. Varmia-Masuria, morsa sulla punta del dito dal suo stesso gatto. La donna è morta dopo un mese di cova della malattia. Nessuna delle persone che ha contratto la rabbia è stata sottoposta a profilassi.

Come puoi vedere, il rischio di contrarre la rabbia nel nostro paese è relativamente basso. Secondo me, dovresti preoccuparti di più degli animali selvatici, come volpi, faine e gatti selvatici. I gatti o i cani domestici rappresentano una minaccia trascurabile.

Come si trasmette la rabbia??

Come si trasmette la rabbia?? Che c'è un'infezione virus della rabbia ci deve essere un contatto diretto con saliva essere tessuto cerebrale animale malato. È interessante notare che gli scienziati hanno recentemente scoperto che è possibile, sebbene raro negli esseri umani, infezione aerea (gocce e polvere) aerosol di feci di pipistrello nelle grotte. Perché pipistrelli?? Attualmente sono uno dei più comuni "diffusori" di questa pericolosa malattia.

Altri animali selvatici che possono trasmettere Lyssavirus includono:.in.:

  • volpi,
  • martore,
  • cani procione
  • altri carnivori,
  • roditori,
  • lagomorfi.
I pipistrelli sono uno dei portatori più comuni di rabbia

Quando si tratta di animali domestici come cani e gatti, la vaccinazione diffusa ha ridotto la loro incidenza della malattia.

Solo cani o gatti selvatici possono rappresentare una minaccia.

Come puoi essere infettato dalla rabbia??

Come ho detto prima, è pericoloso per te e il tuo animale domestico contatto con la saliva di un animale infetto.

Quindi, ci deve essere un morso, ma in alcuni casi è sufficiente leccare la pelle ferita, le mucose.

Com'è lo sviluppo della rabbia??

Il virus attacca il sistema nervoso, cercando di raggiungere il midollo spinale e il cervello il più velocemente possibile.

È interessante notare che la velocità con cui si sviluppa la malattia dipende da dove il virus è entrato nel corpo e dalla nostra immunità.

Quando la testa e il collo sono infetti, il virus raggiungerà il suo obiettivo più velocemente e la malattia sarà più violenta.

In alcuni casi, la malattia si fa solo sentire dopo 6-8 settimane, in altri è già dopo 2-3 settimane.

Le cellule nervose infette cessano di svolgere le loro funzioni e la diffusione dell'infiammazione e della degenerazione provoca danni irreversibili al sistema nervoso.

Continuando a leggere imparerai quali sono i sintomi più importanti della rabbia e come puoi riconoscerla nel tuo animale domestico.

Sintomi della rabbia

Rabbia in un cane | fonte: wikipedia

Possiamo distinguere due forme della malattia.

Rabbia silenziosa del personaggio

IN la forma di rabbia silenziosa (paralitica) la malattia colpisce il midollo spinale.

In questa forma, l'animale non mostra alcun sintomo della malattia per lungo tempo.

È solo dopo molto tempo che gli arti sono paralizzati: il cane o il gatto non possono camminare, sono paralizzati.

Dopo qualche tempo, i muscoli respiratori sono paralizzati e l'animale muore.

Forma di rabbia violenta

IN forma di rabbia pazza la malattia attacca il cervello.

In questa forma della malattia, si distinguono le seguenti fasi:

  • trailer,
  • agitazione (irritazione),
  • paralisi.

Negli animali malati, si può osservare quanto segue:

  • nessun interesse nel mangiare e nel bere,
  • negli animali domestici, comportamenti innaturali come la timidezza e la fuga,
  • negli animali selvatici, perdita di timidezza di fronte agli umani e cambiamento di stile di vita dalla notte al giorno.

Potrebbe apparire quanto segue:

  • prurito al sito del morso,
  • pupille dilatate,
  • strabismo.

Quindi aumenta l'aggressività: l'animale può attaccare oggetti o una persona, mangiare oggetti non commestibili e emettere suoni innaturali.

Questo stadio di eccitazione è seguito dallo stadio di paralisi con alterata coordinazione dei movimenti, convulsioni, paralisi dei muscoli mandibolari con prolasso della lingua e sbavando.

Anche i muscoli degli arti sono interessati (possono verificarsi movimenti di nuoto) e i muscoli respiratori e si verifica la morte.

Rabbia negli esseri umani

Quali sono i sintomi della rabbia nell'uomo?

Nell'uomo, i primi sintomi della rabbia sono formicolio e sensazione di bruciore nel luogo in cui è avvenuta l'infezione, cioè esattamente dove l'animale malato ci ha morso o leccato.

Un braccio, una gamba o qualsiasi altra parte del corpo comincia a sentirsi insensibile e ferito.

Di solito la ferita è guarita da tempo, quindi non la associamo a un morso.

Si arriva a questo cattivo umore, insonnia o aumento della sonnolenza e febbre bassa - proprio come con la normale influenza.

È malato agitato, ha idrofobia.

Alcune persone reagiscono nervosamente alla minima folata d'aria (aerofobia).

La malattia progredisce rapidamente, la salute peggiora quasi di ora in ora.

L'eccitazione può progredire a convulsioni.

Appaiono nel tempo paresi e paralisi.

Alla fine, i muscoli dell'apparato respiratorio sono paralizzati e soffocati.

Di solito passa dai primi sintomi alla morte solo una settimana

.

Rabbia in un cane

Il periodo di incubazione della rabbia in un cane è da 7 a 150 giorni (il più delle volte in giro 30 giorni).

Sintomi della rabbia in un cane

Sintomi di rabbia in un cane | fonte: wikipedia

Fase introduttiva

  • Modifica del comportamento - timidezza nei confronti del proprietario, attacco a oggetti conosciuti, spesso i proprietari lo descrivono come "questo non è il mio cane, ce n'è un altro",
  • agitazione, frenesia,
  • sintomi generali come prurito, dolore al sito del morso, leccamento,
  • alta temperatura,
  • diarrea,
  • vomito,
  • diminuzione dell'appetito,
  • riluttanza a bere,
  • ansia, cani "non trovano posto".

Fase di irritazione

  • Il cane diventa molto aggressivo,
  • è stordito e ottuso,
  • mangia cose come pietre, muri, bastoni,
  • potresti anche morderti,
  • iperattività,
  • ipersensibilità ai suoni,
  • paura dell'acqua,
  • attaccare cose che non ci sono,
  • allucinazioni,
  • non sento dolore,
  • afasia, incoerenza dei movimenti.

La fase d'urto

  • Si verifica la paralisi muscolare,
  • incoerenza dei movimenti,
  • il cane barcolla,
  • la saliva schiumosa fuoriesce dalla sua bocca,
  • La sua lingua pende, il suo collo è rigido,
  • è assente,
  • alla fine si verifica la paralisi dei muscoli respiratori e la morte.

Rabbia in un gatto

Il periodo di incubazione per la rabbia in un gatto è da 10 a 260 giorni (il più delle volte in giro 30 giorni).

Rabbia nei sintomi di un gatto

Rabbia nei sintomi di un gatto

Fase introduttiva (prodromica)

  • Cambio di comportamento (gatto "miziak" scappa dall'uomo, "selvaggio" si strofina contro le gambe),
  • cambiamento di temperamento (un'abitudine calma il gatto è agitato, energico e apatico),
  • febbre,
  • diarrea in un gatto,
  • vomito in un gatto,
  • bisogno di solitudine,
  • riluttanza a mangiare e bere,
  • potrebbe apparire un miagolio pietoso,
  • prurito nel gatto e dolore nel sito di invasione - il gatto può leccarsi intensamente localmente, persino mordersi gravemente,
  • ansia,
  • timidezza o esuberanza.

Fase di irritazione

In questa fase, il virus si diffonde dalle ghiandole salivari alla saliva dell'animale e può infettare gli altri.

Di solito è 2-3 giorni di rabbia sintomatica.

L'ansia si trasforma in aggressività nel gatto.

  • Il gatto non riesce a trovare un posto per se stesso, vaga senza meta, a volte queste sono lunghe distanze,
  • confusione,
  • automutilazione,
  • può capitare di mangiare cose strane: pietre, oggetti di metallo, bastoncini,
  • c'è una notevole agitazione psicomotoria,
  • forte ipersensibilità agli stimoli: luce, rumore dell'acqua (idrofobia), rumore del vento, raffiche d'aria (areofobia) provocano convulsioni,
  • il gatto non riconosce il suo guardiano, sta diventando sempre più pazzo e aggressivo,
  • in delirio può attaccare oggetti inesistenti,
  • è insensibile agli stimoli del dolore,
  • non ha paura quando morde, ad es. le barre della gabbia possono persino rompere i denti,
  • compare l'afasia (mancanza di coordinazione muscoloscheletrica), l'incoerenza di solito progredisce dalle zampe posteriori, il gatto cammina barcollando,
  • sbavare abbondantemente,
  • ci sono periodi di apatia.

La fase d'urto

Di solito ci vuole 3-4 giorni.

IN rabbia tranquilla avviene senza la fase di irritazione.

In questa fase si ha una progressiva paralisi dei muscoli ed eventualmente la morte per scomparsa dei riflessi fisiologici e insufficienza respiratoria.

  • C'è un indebolimento significativo,
  • lingua appesa - l'animale non è in grado di nasconderlo in bocca,
  • saliva schiumosa fuoriesce dalla bocca (sembra schiuma),
  • paralisi dei nervi cranici e del proencefalo - riflessi limitati con palpebre, strabismo, anisocoria, nessuna reazione alla luce,
  • rigidità del collo: la testa del gatto pende verso il basso e la mascella inferiore è abbassata,
  • disturbo progressivo della coscienza,
  • sintomi di soffocamento,
  • soffocamento a causa di insufficienza respiratoria progressiva,
  • coma,
  • Morte.

La morte ha luogo dopo circa una settimana dall'inizio dei sintomi clinici.

Come riconoscere la rabbia??

Attualmente non ci sono test di vita a questa malattia terminale. Se il medico sospetta che l'animale sia malato, il caso deve essere segnalato al Medico Veterinario Distrettuale. Quest'ultimo, invece, può ordinare Quarantena di 15 giorni animale domestico o esame post mortem del cervello. Solo questo studio ci dà la certezza che l'animale fosse portatore di questo terribile virus.

Trattamento della rabbia

La rabbia è curabile negli animali??

Purtroppo no, perché in Polonia gli animali affetti da rabbia non devono essere curati. Non esiste nemmeno un farmaco specifico per la rabbia.

Ricordati che un uomo infetto da rabbia è anche una minaccia molto seria per l'ambiente, perché c'è molto virus nella sua saliva. Pertanto, il trattamento delle persone dovrebbe avvenire in unità di terapia intensiva chiuse.

Cosa fare dopo essere stato morso da un animale non vaccinato?

Cosa fare dopo essere stato morso da un animale non vaccinato?

Rivolgiti a un medico il prima possibile. Probabilmente consiglierà la vaccinazione o la somministrazione di un antisiero specifico.

Lo schema di tale vaccinazione include 5 dosi, secondo lo schema:

  1. 0 (giorno del morso),
  2. 3° giorno
  3. 7° giorno
  4. 14° giorno
  5. 28 giorni.

Le dosi del vaccino sono identiche per bambini e adulti. Viene somministrato il vaccino contro la rabbia per via intramuscolare nella spalla o nei bambini nella coscia, contrariamente alla leggenda delle vaccinazioni dolorose nella pancia. È importante sottolineare che le persone che sono esposte al contatto con animali selvatici o non vaccinati, o le persone che viaggiano spesso in paesi in cui il rischio di contrarre la rabbia è maggiore, possono essere vaccinate prima. Quindi, se stai pianificando una vacanza in India, considera una tale vaccinazione.

Si compone di tre dosi secondo il programma:

  1. 0 giorno
  2. 7° giorno
  3. 28 giorni.

Secondo l'organizzazione dell'OMS:

  1. 0 giorno
  2. 7° giorno
  3. 21 o 28 giorni.

Viene somministrata una dose supplementare 12 mesi dopo, e al fine di garantire la continuità della protezione, ogni 5 anni dovrebbe essere somministrata una dose di richiamo. Devono essere ingerite almeno tre dosi di vaccino 3 settimane prima della partenza prevista.

La vaccinazione post-esposizione in una persona vaccinata (vaccinata negli ultimi 5 anni) consiste in due dosi:

  1. nel giorno del morso,
  2. 3 giorni dopo.

Cosa fare se il tuo cane non vaccinato morde?

Dopo la notifica di tale fatto, l'animale dovrebbe essere sottoposto a trattamento osservazione per la rabbia. L'osservazione per la rabbia è un esame clinico il primo, quinto, decimo e quindicesimo giorno dopo il morso. L'ultimo giorno, se l'animale non ha mostrato sintomi di disturbo, si effettua la vaccinazione.

Vaccinazione contro la rabbia

Che aspetto ha la vaccinazione antirabbica e quanto costa il vaccino antirabbico?

Vaccinare il cane contro la rabbia

Vaccinare il cane contro la rabbia

In Polonia sono incluse le vaccinazioni obbligatorie solo cani.

Secondo la lettera della legge, il proprietario è un mese dopo che il cucciolo è finito 3 mesi vita, per portare il cane alla vaccinazione.

Il prezzo per vaccinare un cane contro la rabbia è intorno 30-60 PLN a seconda della città, il costo del vaccino è a carico del proprietario.

E' inoltre obbligatorio vaccinare i cani ogni anno.

Vaccinare il gatto contro la rabbia

È diverso con i gatti.

Vaccinare le fusa non è obbligatorio in Polonia e dipende dalla tua volontà.

Tuttavia, se il tuo gattino è un gatto estroverso e cacciatore, ti consiglio di vaccinarlo contro la rabbia.

La prima vaccinazione antirabbica dovrebbe essere effettuata quando il gattino ha circa 16 settimane, e il prossimo, ogni anno sii cosa 2 anni.

Se il gatto non è a contatto con altri animali non va oltre le mura di casa, secondo me non è necessaria la vaccinazione.

Ricorda che qualsiasi iniezione in un gatto comporta un rischio di sviluppo sarcoma post-vaccinazione. Puoi saperne di più su di loro nell'articolo "Cancro dopo la vaccinazione in un gatto: sarcoma da iniezione "

Rinunciamo anche a vaccinare cani o gatti in caso di malattie croniche o reazioni allergiche al vaccino.

L'immunità post-vaccinazione si sviluppa completamente dopo ca 3 settimane.

Prima della vaccinazione, ricordati di sverminazione animale domestico.

Vaccinarsi contro la rabbia prima di andare all'estero

Vaccinazione prima della partenza

Se stai pianificando un viaggio nei paesi dell'UE, la questione è semplice. Tutto quello che devi fare è rilasciare un passaporto per il tuo animale domestico (abbastanza interessante, questo è il dovere dei proprietari di cani, gatti e furetti). Per fare ciò, il cane o il gatto devono essere taggati con un chip e vaccinati contro la rabbia, e questo fatto deve essere confermato da un'iscrizione nel passaporto.

È importante sottolineare che la sua prima partenza è possibile solo dopo 21 giorni dalla vaccinazione. Questa quarantena vale anche per gli animali per i quali abbiamo mancato la data di vaccinazione. Quindi se un cane o un gatto ha un vaccino valido fino al 21 novembre 2016, siamo tenuti a farlo vaccinare entro quella data.

Anche in questo caso non c'è divisione in specie. Sia il cane che il gatto devono essere vaccinati annualmente.

La faccenda si complica nel caso del cosiddetto. paesi terzi. Alcuni di loro richiedono il test degli anticorpi anti-rabbia. Questo test è un test di laboratorio del sangue e il suo costo è di circa 300 PLN.

Quali altri requisiti devono essere soddisfatti prima di andare all'estero con il tuo animale domestico, imparerai dall'articolo "Andare all'estero con il tuo cane/gatto. Cosa devi ricordare? "

In conclusione, la rabbia è una malattia terribile e mortale. Pertanto, se sei il proprietario di un animale domestico (soprattutto in uscita), per favore: ricordati di vaccinarlo annualmente.

Vi incoraggio anche a leggere l'articolo: "Pseudo rabbia".

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento