Principale » cane » La composizione del feed: come decodificarlo e qual è la composizione di un buon feed?

La composizione del feed: come decodificarlo e qual è la composizione di un buon feed?

Come leggere la composizione del feed?

Come leggere la composizione del feed, che diamo ai nostri animali, che è cosa guardiano cosciente dovrebbe sapere di cibo per cani e gatti ?

Nel mondo moderno e tecnologicamente avanzato che utilizza numerosi dispositivi che facilitano il nostro funzionamento quotidiano, sta crescendo anche la consapevolezza sociale di uno stile di vita sano.

Una persona che vuole trascorrere più tempo possibile sulla terra intraprende tutte le azioni disponibili volte a garantire la migliore qualità di vita possibile.

Anche una corretta alimentazione equilibrata fa parte di questa tendenza paneuropea, altrimenti corretta.

Alcuni addirittura sostengono che la giusta selezione di cibo può nella maggior parte dei casi prevenire lo sviluppo della malattia o guarire uno già esistente.

Sostenitori di una sana alimentazione, agendo secondo il principio che "sei quello che mangi" scelgono i prodotti consumati in modo tale da fornire al corpo la migliore vitalità.

Da qui la straordinaria popolarità dei prodotti biologici, elogiati dai loro produttori come eccezionalmente salutari.

D'altra parte, siamo inondati di alimenti altamente trasformati, contenenti numerosi conservanti, che di certo non servono alla nostra salute a lungo termine.

I popolari "fast food" sono gustosi e danno una sensazione di sazietà, ma forniscono anche calorie inutili, il che si traduce nell'epidemia di obesità.

Il consumatore deve essere sempre consapevole di cosa contengono i prodotti nel suo piatto.

Ciò è servito da disposizioni legali che specificano rigorosamente la necessità di informare gli acquirenti sulla composizione del prodotto, ma tutti leggono i testi scritti in caratteri piccoli sui prodotti??

O forse, mentre facciamo la spesa di fretta, non pensiamo a cosa mettiamo nel nostro cestino?

Eppure, la conoscenza della nutrizione dovrebbe essere essenziale.

In questo articolo cercherò di spiegarti a cosa dovresti prestare attenzione quando acquisti prodotti per l'alimentazione degli animali da compagnia, ovvero i più comuni mangime commerciale pronto.

Tale conoscenza ti consente di prendere le decisioni migliori in modo più consapevole, il che si tradurrà sicuramente nel mantenimento della salute del tuo animale domestico.

Innanzitutto, una breve introduzione teorica al pet food.

  • Tipi di cibo per animali domestici
    • Composizione commerciale del cibo per animali domestici
    • La composizione dei feed premium
    • Ingredienti nei mangimi super premium
    • Mangimi olistici e biologici
  • Come leggere la composizione del feed?
    • Contenuto proteico nel mangime
    • Sottoprodotti di origine animale
    • Ripartizione di un gruppo di prodotti
  • Carne in cibo secco
  • Il karma commerciale è cattivo??
    • La composizione del mangime è conforme alle linee guida FEDIAF
  • Composizione degli alimenti: a cosa prestare particolare attenzione?
  • E che dire del cibo senza cereali di recente moda??
    • Cibo per cani senza cereali
    • Cibo per gatti senza cereali
  • Che tipo di karma evitare [esempi?
  • Che cibo scegliere?

Tipi di cibo per animali domestici

Come scegliamo il feed?

Spesso i detentori di cani e gatti quando scelgono il cibo in un supermercato o in un negozio di animali sono guidati dalla consapevolezza del marchio costruita da una campagna pubblicitaria condotta abilmente, dall'aspetto della confezione o semplicemente dal prezzo del prodotto.

Naturalmente è importante anche il desiderio con cui un determinato alimento viene mangiato dal nostro animale, e quindi la sua attrattiva gustativa per l'animale.

Partiamo dal presupposto che se un cane o un gatto ama un dato cibo e lo mangia con grande piacere, per lui è sicuramente il migliore.

Assumiamo qui un po' che il nostro schizzinoso "fare le fusa" non mangi niente di male.

A volte consigliamo anche al venditore cosa scegliere esattamente, cosa vale la pena consigliare, quale cibo per cani o gatti è il migliore?. Molto spesso, tuttavia, le persone che lavorano in tali negozi non hanno conoscenze elementari sull'alimentazione animale e forniscono solo ciò che sentono durante la formazione di marketing sponsorizzata dai grandi produttori di alimenti.

Puoi quindi fidarti ciecamente di loro??

O forse vai un po' nei guai e controlla tu stesso cosa contiene il feed e non solo essere influenzato da una confezione dall'aspetto accattivante.

La regola più importante che dovremmo seguire è sempre giudicare il cibo in base a ciò che è nel sacchetto e non in base all'illustrazione accattivante sulla confezione esterna.

Un cane o un gattino felice e apparentemente felice seduto davanti a una ciotola piena di cibo è in realtà uno stratagemma di marketing abilmente scelto e spesso ha poco a che fare con la reale qualità del cibo.

Quindi non cadiamo in una trovata di vendita a buon mercato e non compriamo con gli "occhi", ma prendiamoci un piccolo disturbo per comprare il cibo in modo più consapevole e controllare la composizione del mangime.

In generale, tutti gli alimenti disponibili sul mercato possono essere classificati in uno dei gruppi principali (ad esempio, a base di cibo per gatti).

Composizione commerciale del cibo per animali domestici

karma commerciale

Ed è così che distinguiamo probabilmente gli alimenti per animali domestici più popolari mercati o mangime commerciale.

Ciò che li distingue particolarmente è molto conveniente, per non dire, prezzo basso, rendendoli un prodotto disponibile per ogni acquirente.

Certo, decidono su una tale valutazione del cibo di mercato ingredienti per mangimi utilizzato per la sua produzione. Ricorda che nella composizione dei feed di mercato non troveremo carne, e solo prodotti di origine animale in quantità non superiore al 4%.

A questo punto spieghiamo cosa si intende per concetto prodotti di origine animale.

Beh, sono di tutti i tipi prodotti di scarto quindi decisamente più economico rispetto a quello che intendiamo per concetto di carne, solitamente sotto forma di farina di carne e ossa.

Viene dalla lavorazione piume, artigli, zoccoli, intestini, frattaglie quindi in generale parlando di tutto ciò che è un "prodotto di scarto".

Sebbene provenga dal corpo di animali, non può essere utilizzato farina di carne e ossa per la produzione di prodotti di maggior pregio. Tuttavia, coloro che credono che provengano da carcasse si sbagliano.

Il pasto deve soddisfare requisiti veterinari speciali e non può essere costituito da un qualsiasi prodotto di scarto.

In primo luogo in nel negozio di alimentari sono i più comuni riempitivi come prodotti a base di cereali che indubbiamente incide sul prezzo del prodotto finale.

Ecco una nota estremamente importante:

prestiamo attenzione a ordine degli ingredienti nella composizione del mangime.

Secondo le normative in vigore, i produttori devono dare l'ingrediente di più nel cibo in primo luogo.

La composizione dei feed premium

Feed premium

Un altro gruppo di karma sono cibo per animali del segmento premium.

Come tutti possono facilmente intuire, sono queste si nutre con una composizione migliore, e quindi più costoso dai precedenti. Il fattore che influenza il prezzo di questo gruppo di feed è la carne, la cui quantità non può essere inferiore al 20%.

Naturalmente, anche il contenuto di altri ingredienti in questi prodotti sarà diverso, così come il contenuto di diversi riempitivi.

È la composizione "più perfetta" del prodotto che ne determinerà il prezzo finale.

Non tutti lo sanno, ma questi sono i cosiddetti filler, che sono i più comuni carboidrati decidono, tra l'altro, su la quantità di feci escrete dall'animale:

Più sono, maggiore è il volume dei prodotti finali metabolici, che si traduce nel numero di feci prodotte dall'animale durante una passeggiata.

Ingredienti nei mangimi super premium

Il prossimo gruppo di foraggi è cibo per animali super premium e come suggerisce il nome sono "migliori" dei precedenti in termini di composizione.

Il contenuto di carne qui è ad alto livello, oltre 50% e spesso non contengono riempitivi di cereali.

Di solito sono prodotti da produttori più piccoli che selezionano con più attenzione gli ingredienti della carne nel processo produttivo.

Naturalmente, tali pratiche devono essere seguite relativamente Alto prezzo questi articoli.

Mangimi olistici e biologici

karma olistico, ovvero "comprensivo" si basa sul presupposto che il corpo di un cane o di un gatto funzioni correttamente grazie all'essere in equilibrio.

La comparsa di una malattia o di un altro problema deriva, secondo questo assunto, da uno squilibrio nel funzionamento del sistema immunitario causato da un'alimentazione scorretta o comunque da uno squilibrio di detto equilibrio.

Questo tipo di cibo è esemplare in termini di qualità, non contiene additivi artificiali, conservanti o coloranti, sostanze nocive, difficili da digerire.

Inoltre, essendo ottimali in termini di composizione, come concordano i loro produttori, prevengono l'insorgere di malattie.

Cibo biologico e contengono solo ingredienti di altissima qualità derivati ​​da agricoltura e allevamento biologici al 100%.

Non devono contenere conservanti o ingredienti artificiali, coloranti e sostanze nocive.

Questo tipo di mangime dovrebbe avere un certificato appropriato che ne confermi il titolo (Bio, biologico). Dobbiamo ricordare che la nomenclatura dei mangimi è in gran parte colloquiale e non ci sono disposizioni legali che impongano standard rigorosamente definiti ai produttori. Quindi non tutti gli alimenti per animali domestici con il nome ad es. premium, soddisfa i requisiti di questa classe e merita un tale nome.

Quindi leggi sempre le informazioni sulla confezione in caratteri piccoli per non pagare più del dovuto.

Come leggere la composizione del feed?

Comprensione della lettura la composizione del cibo, anche da persone con qualche conoscenza dietetica o nutrizionale, non è affatto semplice.

Può sembrare spaventoso, ma il karma può contenere quasi tutto, quindi analizziamo le informazioni lette e affrontiamole sempre in modo un po' critico.

È importante capire cosa si sta leggendo, perché la composizione spesso dovrebbe farci riflettere molto.

Contenuto proteico nel mangime

Per molti caregiver è la componente principale della dieta che determina l'acquisto di un alimento specifico.

Partiamo dal presupposto che i nostri alunni lo siano carnivoro e la base della loro dieta in natura sono i corpi delle vittime cacciate, quindi proteina prevalentemente.

Tuttavia, non concentriamoci solo sulla percentuale di proteine ​​nel cibo, ma soprattutto digeribilità delle proteine ​​da parte dell'organismo.

Per come ne beneficeremo mangime ad alto contenuto proteico Se non molto di esso il corpo sarà in grado di utilizzare?

La conoscenza dell'argomento risulta essere la più importante qui prodotti da cui proviene questa proteina. I cani predatori ne fanno un uso migliore proteine ​​animali il che ovviamente non significa l'inadeguatezza degli amminoacidi derivati ​​da prodotti vegetali.

L'apparato digerente degli animali da compagnia si adatta meglio alla digestione delle proteine ​​derivate dalla carne, che è un'abilità sviluppata nel corso di milioni di anni di evoluzione.

E molti produttori al posto delle proteine ​​animali, ovviamente quelle più costose, danno quelle vegetali (es. dalla soia) e sull'etichetta si afferma che il cibo è ricco di proteine.

Ricorda, tuttavia, che il feed contenente idrolizzati questo è proteine ​​scomposte in aminoacidi può essere altamente disponibile anche in caso di alto contenuto di proteine ​​vegetali.

Come già sappiamo, in primo luogo in composizione del cibo c'è un prodotto che dovrebbe contenere più cibo.

Ad esempio, quando leggiamo sull'etichetta che il cibo contiene "carne fresca di pollo", molti consumatori sceglieranno prima un alimento del genere, considerandolo migliore o più naturale.

Nel frattempo, dobbiamo stare attenti a una trappola tesaci da abili specialisti di marketing.

Bene la carne fresca contiene molta acqua che ne aumenta il peso.

Dopo l'evaporazione e l'essiccazione, si scopre che il contenuto di carne non è così elevato e il cibo è costituito per la maggior parte da riempitivi cosa sono carboidrati.

Verità intelligente?

Una fonte di proteine ​​molto migliore sarà in questo caso particolare carni secche chiamato altrimenti disidratato o ordinario pasto di carne. Per inciso, aggiungerò per distinguere pasto di carne a partire dal farina di carne e ossa perché sono solo apparentemente gli stessi semilavorati. Infatti, variano molto nella composizione e nel contenuto di preziosi aminoacidi.

Dovremmo anche prestare attenzione al fatto che "pollo fresco" nella composizione del cibo non significa necessariamente carne di pollame, ma anche altri prodotti a base di pollo, in particolare sottoprodotti di origine animale.

Lo stesso vale per i prodotti di origine animale (di solito non è carne nella nostra comprensione della parola).

Quindi possiamo vedere chiaramente quanto sia importante giocare con le parole o posizionare termini opportunamente selezionati sotto i quali spesso non c'è quello che pensiamo

Sottoprodotti di origine animale

Si tratta di un gruppo estremamente vasto di prodotti derivati ​​da animali.

I sottoprodotti di origine animale, come si legge nella definizione, sono:

Animali morti interi o in parti, prodotti animali o altri prodotti derivati ​​da animali non destinati al consumo umano, compresi ovuli, embrioni e sperma.

Va detto chiaramente che non sono dannosi per cani e gatti di per sé, ma allo stesso tempo non si può dire che siano più salutari della carne stessa.

Non possiamo mettere tutti i prodotti in un sacchetto, quindi le normative legali definiscono rigorosamente quali prodotti di questo gruppo possono essere utilizzati per la produzione di cibo per animali.

Per l'alimentazione degli animali domestici, possiamo utilizzare solo la terza categoria di questi prodotti, ad es devono provenire da animali che non mostrano segni di malattia (sano).

Si tratta di rifiuti che non trasmettono malattie infettive, ma da un punto di vista economico non li utilizziamo nell'alimentazione umana.

Includiamo qui:

  • sangue,
  • piume,
  • zoccoli,
  • uova,
  • pulcini di un giorno,
  • invertebrati,
  • cuscinetti,
  • viscere,
  • Grasso animale,
  • pelle o lana da oggetti morti.

Non sembra molto appetitoso.

Ricorda però che questi semilavorati vengono lavorati in condizioni tecnologiche specifiche (alta pressione, temperatura), il che significa che non troveremo un frammento nemmeno di uno zoccolo o di un pelo nel prodotto finito.

Tuttavia, queste non sono sostanze di altissima qualità, anche se una volta lavorate non dovrebbero certo danneggiare il nostro cane o gatto.

Il vantaggio di usarli sicuramente rimane prezzo che si traduce nell'importo di acquisto finale del prodotto finale.

Nel prodotto finito, anche formato in palline, granuli o stelle, non vedremo gli ingredienti da cui sono stati realizzati.

Ripartizione di un gruppo di prodotti

Spesso, i produttori di alimenti per animali domestici suddividono deliberatamente gruppi di prodotti in singoli ingredienti in modo che ciò che l'acquirente del cibo si aspetta di più sia in primo luogo:

questo è la carne.

Questo può portare a una falsa credenza che la carne sia in realtà la più abbondante negli alimenti, mentre la verità è ben diversa.

Che sia un esempio cibo contenente carne in primo luogo e su tanti altri prodotti a base di cereali. Quantitativamente, conterrà molti più carboidrati rispetto alla carne in primo luogo.

Quindi è meglio comprare cibo dove la composizione è mostrata in percentuale che ti permetterà di calcolare velocemente il contenuto dei singoli ingredienti o di quelli con minor variazione di componenti di carne e carboidrati.

Sia un altro esempio contenuto dell'ingrediente di mais.

Puoi suddividerlo in glutine di mais e pasto che abilmente permette ai componenti più desiderabili del mangime di essere più alti nella composizione, anche se in realtà quantitativamente in questa c'è più mais nel mangime che carne.

Sebbene tali trattamenti siano legali, si basano un po' sull'ignoranza di ignari allevatori di animali che pensano di acquistare qualcosa di completamente diverso.

Tuttavia, ciò che sottolineo ancora una volta, vale la pena leggere le informazioni contenute sulle etichette delle confezioni.

Carne in cibo secco

Per molti proprietari di cani e gatti, l'ingrediente con cui decidono di acquistare un alimento specifico viene fornito di conseguenza dal produttore alto contenuto di carne.

Non tutti lo sanno, ma le maggiori preoccupazioni producono cibo per i nostri animali da compagnia non gestiscono loro stessi macelli e non macellano animali.

Stanno ordinando pronti, realizzati da grandi stabilimenti di carne, grossi blocchi surgelati di semilavorato di origine animale.

Sono i più comuni ingredienti non idonei alla produzione alimentare umana, per esempio:

  • frattaglie,
  • milza,
  • polmoni,
  • cervelli,
  • reni,
  • mammelle,
  • viscere,
  • bulbi oculari.

Quando leggiamo sull'etichetta che il mangime contiene pollame di solito significa:

  • carne recuperata meccanicamente,
  • rifiuti animali,
  • corpi,
  • testa.

Carne recuperata meccanicamente non assomiglia davvero a quello che sappiamo dagli scaffali dei negozi.

È quello che otteniamo macinando in enormi macinini ossatura.

Contiene midollo e molto Grasso ed è più spesso utilizzato per la produzione hamburger o salsicce.

C'è carne nelle salsicce??

Pertanto, secondo la definizione attuale, non sono carne.

In ogni caso, il mangime prodotto sarebbe troppo costoso e non potrebbe essere accettato in termini di prezzo dall'acquirente.

Tali prodotti sono soggetti a complessi processi tecnologici nell'impianto di produzione di mangimi, che si traduce in pellet di mangime già pronti, in cui la carne, nella nostra comprensione della parola, non troveremo.

Il karma commerciale è cattivo??

Apparteniamo all'Unione Europea, che in maniera rigorosa e precisamente descritta definisce quali dati devono essere riportati sulle confezioni dei pet food.

Uno dei documenti fondamentali che definiscono le regole per informare il proprietario dell'animale sul cibo è "Codice di buone pratiche di etichettatura per alimenti per animali domestici "Sviluppato dalla Federazione Europea dell'Industria del Pet Food (FEDIAF).

Anche il nostro polacco appartiene a questa organizzazione POLKARMA questa è l'Associazione Polacca.

Queste organizzazioni garantiscono la massima qualità nella produzione di cibo e informano il proprietario del cane o del gatto su ciò che mangia il loro animale domestico.

I grandi produttori globali di pet food non si preoccupano davvero di produrre cibo per animali da prodotti di bassa e sospetta qualità, che avrebbero sicuramente un effetto "singhiozzo", hanno provocato un calo delle vendite e una cattiva opinione sull'azienda.

Pertanto, in ogni stabilimento, vengono osservati standard e requisiti rigorosi per il cibo per animali prodotto.

La ricerca condotta da istituzioni indipendenti mostra che 85% di mangime disponibile sul nostro mercato soddisfa i severi requisiti fissati da FEDIAF.

Naturalmente, tuttavia, questi rimangono 15% e sicuramente devi tenere gli occhi aperti e acquistare con saggezza piuttosto scegliendo i produttori più grandi e famosi.

La composizione del mangime è conforme alle linee guida FEDIAF

Composizione:

  • carne di manzo,
  • carne di pollame,
  • carne di maiale,
  • manzo e frattaglie di maiale,
  • crusca di frumento,
  • Riso,
  • la verdura,
  • olio vegetale,
  • Liquido Antiossidante Termox (BHA + BHT).

Contenuto di nutrienti:

  • proteine ​​22,5%,
  • grasso crudo 13%,
  • fibra grezza 3%,
  • cenere 2,8%,
  • umidità 6%,
  • calcio 6 g/kg,
  • sodio 0,06%,
  • fosforo 5 g,
  • magnesio 0,1 g,
  • selenio 0,1 mg.

Metodo di alimentazione:

Peso del cane10 kg20 kg30 kg40 kg60 kgSopra 80 kg
Importo giornaliero150 g250 g340 g430 g450 g800 g

Ricordati di fornire il tuo animale domestico accesso costante all'acqua dolce bere.

Composizione degli alimenti: a cosa prestare particolare attenzione?

A cosa prestare particolare attenzione?

I dati di base che si possono trovare sugli imballaggi alimentari sono le informazioni a chi è destinato il mangime (specie, età dell'animale) e questo il cibo è un prodotto completo?.

Questo è l'unico alimento che garantisce l'apporto di tutti i nutrienti necessari in termini di qualità e quantità e può costituire l'unico alimento per l'animale.

Senza tali informazioni, dovremmo trattare il karma come prodotto complementare.

Un'altra informazione estremamente importante sono le istruzioni per l'uso riportate sulla confezione, ovvero in poche parole quanto cibo dovrebbe essere dato all'animale.

So per esperienza che molti detentori di animali domestici hanno un grosso problema con questo.

È difficile per loro capire come seguire la tabella e dosare una quantità così piccola di cibo a un cane o a un gatto.

Ricorda che il più delle volte si tratta di una dose giornaliera di cibo, che andrebbe anche suddivisa in più porzioni davvero microscopiche.

Da qui i timori di molti badanti che i loro affidati soffrano la fame.

Ricordiamo inoltre di non seguire sempre rigorosamente e ciecamente le istruzioni, che si basano su calcoli statistici per l'intera popolazione.

Un singolo individuo può aver bisogno di più energia a causa di una maggiore attività fisica, condizioni di mantenimento individuali o caratteristiche fisiologiche, quindi la dose giornaliera dovrebbe talvolta essere modificata. Un must sulla confezione del cibo trova assolutamente la composizione del prodotto, in modo che l'acquirente sappia cosa contiene il cibo, dagli ingredienti con la percentuale più alta al più piccolo.

È una specie di ricetta che informa sull'elenco degli ingredienti utilizzati nella preparazione del cibo.

I produttori possono utilizzare categorie di prodotti o nomi di materie prime elencati separatamente qui.

Non lasciatevi influenzare dalla lunghezza dell'elenco e dall'elevato contenuto di numerosi intermedi, considerando la composizione di tali alimenti come più varia e migliore.

È solo un modo diverso di specificare la composizione del cibo.

Puoi scrivere, ad esempio, "prodotti di origine animale" o suddividerli in numerosi ingredienti, ciascuno elencato separatamente.

Dovremmo sicuramente concentrarci su questo analisi della composizione del mangime.

Questo perché descrive in dettaglio il contenuto:

  • proteine,
  • Grasso,
  • carboidrati,
  • fibra grezza,
  • cenere,
  • acqua (umidità).

In questa fase, possiamo vedere perfettamente le enormi differenze tra la composizione del cibo secco e umido:

Intendo non solo la percentuale di acqua.

Bene, con i dettagli più importanti, il cibo secco è molte volte più calorico (generalmente circa 4 volte) rispetto al bagnato, che significa la piccola quantità che dobbiamo dare all'animale per soddisfare il suo fabbisogno energetico.

Contenuto di acqua negli alimenti secchi (8-10%) e bagnato (80%) è visibile anche ad occhio nudo.

Anche contenuto proteico può variare notevolmente in composizione dei singoli mangimi, quindi valutiamolo confrontando la quantità di proteine ​​nella sostanza secca.

Ricorda inoltre che non sempre "più è meglio":

un esempio perfetto è l'insufficienza renale e la necessità di ridurre le proteine ​​in questa condizione.

Prestare attenzione alle dichiarazioni del produttore sulla confezione del prodotto che suggeriscono proprietà specifiche e salutari ingredienti per mangimi.

Prima di tutto, devono essere veritieri e non indurre in errore l'utente, fornire informazioni false che confondono l'acquirente.

Intendo le dichiarazioni riguardanti il ​​contenuto e quelle che informano sull'effetto speciale degli ingredienti contenuti.

Per esempio:

  • "nutrire con pollame"deve contenere minimo 4% carne di pollame,
  • "cibo ricco di carne di tacchino" si intende minimo 14% di questo ingrediente nel prodotto finale,
  • Scadenza "piatto "Si riferisce al prodotto contenente minimo 26% ingrediente dichiarato,
  • specificando "intero "Sappiamo che l'unica fonte di proteine ​​è ad es. carne di gallina.

Molto spesso, quando compongono la composizione del mangime, i produttori utilizzano vari tipi di riempitivi per ridurre il prezzo del prodotto finale che può essere trovato sullo scaffale del negozio.

Spesso, in questa occasione, si cerca di "indurre in errore" l'ignaro proprietario scomponendo lo stesso intermedio in singole componenti.

Quello che voglio dire?

Bene, per esempio, se in composizione del cibo possiamo leggere che contiene Grano, polpa di patate, stampaggio di cereali, germogli Se Farina di frumento allora dovremmo fare tutto riassumere.

La semplice addizione matematica produce un risultato chiaro e leggibile che indica che prodotti a base di carboidrati c'è di più in questo alimento della carne di pollame menzionata in primo luogo.

Prestiamo attenzione a quelli presenti nel karma conservanti spesso nascosti sotto abbreviazioni chimiche (ad es. BHT - butilidrossitoluene, BHA - butilidrossianisolo), che non dovrebbe essere dannoso, ma a volte può essere causato se consumato in grandi quantità danni agli organi interni.

I cibi, anche con una composizione abbastanza "scarsa", sono mangiati avidamente da cani e gatti, il che risulta dalla sapiente applicazione attrattivi del gusto cioè sostanze chimiche attentamente custodite dai produttori per rendere il cibo più appetibile per l'animale.

Sono anche spesso usati esaltatori di sapidità Come acido fosforico ovviamente modificando le proprietà organolettiche del cibo.

Quindi non sempre quando un determinato cibo viene mangiato avidamente dal nostro animale domestico, deve essere della massima qualità.

Un altro ingredienti per mangimi sono spesso usati idrolizzati proteici cioè inizialmente Proteine ​​vegetali scomposte in aminoacidi.

Non critico le proteine ​​di origine vegetale, ma se sono digeribili e disponibili per il corpo del cane o del gatto tanto quanto quelle animali più costose? La risposta è ovvia.

Applicato uova in polvere anche se sono una fonte di proteine ​​facilmente digeribili, possono anche causare sensibilizzazione.

Oli e io grassi vegetali trasportano una grande dose di calorie e possono essere inutilmente, eccessivamente sovraccaricare il fegato.

quando l'ingrediente principale del mangime sarà pasto a base di pesce possiamo essere sicuri che verranno aggiunti anche dei conservanti, ad es. E324, in modo che tale karma non si deteriori.

Esempi simili potrebbero essere citati molto qui, e questi li ho elencati per non essere acritico sulle informazioni scritte in caratteri piccoli sul pet food.

E che dire del cibo senza cereali di recente moda??

Cereali nel mangime: frumento

Cibo per cani senza cereali

Stanno diventando sempre più popolari nel mercato del pet food mangime che non contiene cereali che solleva numerose polemiche tra molti allevatori.

Quindi proviamo a scoprire se tali alimenti sono salutari per cani e gatti?

O forse gli animali hanno bisogno di cereali nella loro dieta e li digeriscono molto bene?

Avversari l'uso dei cereali nella dieta dei cani si riferiscono all'origine del cane dai lupi selvatici, che, dopotutto, non mangiavano tali prodotti in natura.

Invece, mangiavano sui corpi braccati delle loro vittime, cioè carne.

Recenti studi hanno dimostrato inequivocabilmente che il genoma di un cane moderno è significativamente diverso da quello di un lupo, anche in molte aree legate alla digestione di amido e grassi.

Questi cambiamenti derivano, in breve, dal processo di addomesticamento canino e dall'emergere dell'espressione di geni responsabili della digestione dell'amido e assorbimento del glucosio.

Quindi i cani sono perfettamente adattati alla digestione dei carboidrati che è una conseguenza del vivere con un essere umano.

Ricorda che anche gli antenati selvaggi del cane domestico non mangiavano la carne stessa, ma anche il contenuto del tratto digestivo delle loro vittime contenente carboidrati parzialmente digeriti.

Dare al tuo cane solo cibi a base di carne può essere decisamente malsano a lungo termine portando a malattie del fegato, insufficienza renale o sovraccarico del metabolismo. Ingredienti vegetali del cibo Forniscono principalmente l'energia necessaria e non possono essere ignorati nel karma.

Quindi ora c'è una percezione dell'innocuità dei cereali nel cibo per cani.

Un'eccezione potrebbe essere cereali altamente allergenici come per esempio. Grano, causare allergie alimentari in soggetti allergici.

In tal caso, ovviamente dobbiamo eliminare il karma con la composizione sbagliata.

Abbiamo sempre la possibilità di scegliere il tipo di grano utilizzato nel mangime.

Potrebbe essere solo Riso Se Mais caratterizzato da leggera digeribilità e ottima digeribilità.

Quindi cambiamo l'atteggiamento verso gli ingredienti vegetali negli alimenti, compresi i cereali, e non trattiamoli solo come un riempitivo che appesantisce il tratto digestivo, ma apprezziamo le vitamine, i minerali e i preziosi nutrienti che contengono.

Per quei proprietari che sono convinti della cattiva influenza dei cereali sul corpo del cane, c'è anche una buona notizia:

Al giorno d'oggi, l'offerta dei produttori comprende molti mangimi ben bilanciati dedicati ad ogni fascia di età dei cani senza cereali.

Tale alimentazione, a condizione che siano forniti tutti gli altri ingredienti, non può essere considerata dannosa.

I cereali vengono spesso sostituiti in questo caso con una fonte alternativa di carboidrati sotto forma di:

  • patate,
  • patate dolci,
  • amaranto,
  • tapioca.

Cibo per gatti senza cereali

La situazione è diversa nel caso dei gatti che non molto metabolicamente diverso dai loro antenati.

I gatti sono caratterizzati da bassa attività glucochinasi e mancanza di fruttochinasi, cioè enzimi che processano i carboidrati. I gatti usano pochissimo l'energia immagazzinata nei carboidrati.

Nutrirli con mangimi ad alto contenuto di carboidrati di cereali provoca alti livelli di glucosio nel sangue a lungo termine questo è iperglicemia.

Quindi, il danno alle cellule del pancreas e del diabete è un passo molto piccolo

Pertanto, dare ai gatti cibi ad alto contenuto di carboidrati secondo lo stato attuale delle conoscenze non sembra una buona idea.

I gatti, in quanto carnivori spietati, devono consumare cibo di origine animale.

Che tipo di karma evitare [esempi?

Quali alimenti evitare?

Cerca di non scegliere i feed, suggerendoti solo il loro prezzo basso e le informazioni molto semplificate contenute sulla confezione.

Spesso, un tale produttore vuole semplicemente nasconderci qualcosa senza rivelarlo composizione completa o analisi del mangime. Nominare sempre gli ingredienti del cibo per cani o gatti in modo troppo generico, ad es. proteina Se Grasso animale, dovrebbe preoccuparci.

Ingredienti dovrebbe essere sostituito il più specifico possibile (per esempio. grasso animale di pollame).

Fortunatamente, tra i produttori rispettabili di tali casi, non lo scopriremo, il che in un certo senso crea anche fiducia nelle loro pratiche.

Piuttosto, evita cibi che ne contengono troppo carboidrati (per esempio. vieni da Mais) a basso contenuto proteico.

Troppi ingredienti di contorno dal macello non fa bene neanche al mangime.

Non credo che tu debba convincere nessuno che meno colori artificiali, esaltatori di sapidità, Se conservanti chimici meglio è.

Alcuni di essi, sebbene approvati per l'uso, sono sospettati di causare molte malattie con questi canceroso all'avanguardia.

Che cibo scegliere?

Che cibo scegliere?

Questo articolo non è una pubblicità, e ha un compito sensibilizzare i detentori di cani e gatti alle pratiche sleali applicate da alcuni produttori di alimenti.

Quindi ricordati di dare un'occhiata la composizione del mangime, prestare particolare attenzione a:

  1. Un produttore buono e onesto elencherà con precisione i singoli articoli sulla confezione ingredienti utilizzati nella produzione di mangimi (per esempio. farina di manzo, carne di pollo, pollame recuperato meccanicamente) invece di utilizzare termini generali (ad es. carne di pollame).
  2. La carne di buona qualità è una delle cose migliori da fare gli ingredienti principali del mangime.
  3. Conservanti sicuri e naturali (ad es. vitamina E e suoi derivati, antiossidante - vitamina C, acido citrico).
  4. Il mangime prodotto, sebbene in condizioni industriali, non contiene pigmenti artificiali, sostanze che esaltano il gusto e l'odore del mangime.

Possiamo applicare una piccola semplificazione qui che purtroppo la qualità del cibo spesso va di pari passo con il prezzo e quelli con prezzi estremamente bassi non saranno di alta qualità.

I buoni ingredienti utilizzati nel processo di produzione dei mangimi devono costare un po' di più.

Riepilogo

Vale la pena analizzare gli ingredienti del mangime

Il mercato degli alimenti per animali contiene un'enorme quantità di prodotti di qualità e composizione molto diverse.

Certo, studi indipendenti dimostrano che la maggior parte degli alimenti soddisfa i severi criteri contenuti nelle linee guida FEDIAF, che senza dubbio possono essere gustati.

D'altra parte, il recente controllo dei requisiti di qualità effettuato dall'Ispettorato commerciale ha mostrato debolezze nel contenuto degli ingredienti più comunemente dichiarato.

Pertanto, non dovremmo essere acritici riguardo alle informazioni sulla confezione del cibo, ma se possibile, leggere le informazioni su ciò di cui è stato effettivamente fatto il cibo.

Nel dubbio, asteniamoci dall'acquistare per analizzarlo con calma la composizione del mangime a casa.

Vale la pena cercare informazioni in fonti provate, attendibili e obiettive.

Tale azione ci consentirà sicuramente di prendere la decisione migliore per il nostro animale domestico in modo più consapevole e responsabile. Dopotutto, mangerà ciò che gli diamo e la sua salute dipende da questo.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento