Principale » altri animali » Cane freddo: sintomi, trattamento e prevenzione di un cane freddo

Cane freddo: sintomi, trattamento e prevenzione di un cane freddo

Un raffreddore in un cane

Freddo è il nome comune per l'infiammazione del tratto respiratorio superiore nell'uomo che coinvolge il naso, la gola e i seni paranasali.

La causa dell'infezione è l'infezione virale e i sintomi includono:

  • rinorrea,
  • gola infiammata,
  • tosse,
  • leggera febbre.

Ognuno di noi ha avuto il raffreddore più di una volta, soprattutto nel periodo autunnale e invernale, ma possono prendere il raffreddore anche i cani??

Risulta così:

infezioni virali del tratto respiratorio superiore che colpiscono naso, seni paranasali, gola e tonsille si verificano anche nei cani.

La loro frequenza è molto più bassa che nell'uomo e la malattia può sviluppare sintomi così lievi che il proprietario non si renderà nemmeno conto che il cane è malato.

  • Un raffreddore in un cane
  • Sintomi del raffreddore in un cane
  • Quando dovresti chiedere consiglio immediatamente??
  • Nasofaringite virale in un cane
  • Trattamento della rinofaringite virale
  • Prevenzione del raffreddore in un cane

Un raffreddore in un cane

Quando si parla di raffreddore in un cane?

I virus che causano l'infiammazione delle vie aeree includono:

  • virus parainfluenzale,
  • adenovirus di tipo 1 o di tipo 2,
  • virus dell'herpes,
  • reovirus.

I cani che prendono il raffreddore non possono essere esclusi.

L'infezione avviene per via oro-respiratoria, il più delle volte durante il contatto diretto con un cane malato, ma anche le secrezioni respiratorie possono essere contagiose.

L'infezione si verifica dopo il verificarsi di fattori favorevoli, ovvero la presenza dell'agente patogeno nell'ambiente e l'indebolimento dell'immunità generale o locale nel cane.

Gli animali giovani o più anziani, malati cronici, che assumono farmaci immunosoppressori, trascurati, non vaccinati, sverminati, che soggiornano in ambienti non idonei con elevata umidità, temperatura troppo bassa o alta o in correnti d'aria sono più vulnerabili alla malattia.

Le malattie sono anche favorite da grandi gruppi di animali e scarsa igiene ambientale.

Sintomi del raffreddore in un cane

Sintomi del raffreddore in un cane

Un cane con il raffreddore può sviluppare un'infezione asintomatica o ci sono sintomi poco marcati come:

  • lieve secrezione sierosa (chiara) dal naso e dagli occhi,
  • una gola leggermente rossa.

Quando dovresti chiedere consiglio immediatamente??

Sono inquietanti:

  • secrezione purulenta, sanguinolenta o color sangue dal tratto respiratorio,
  • scarico da una sola narice,
  • tosse,
  • depressione,
  • mancanza di appetito,
  • respiro pesante e affannoso,
  • dispnea.

Tali sintomi possono indicare complicazioni batteriche e la diffusione della malattia alle parti successive dell'apparato respiratorio, ovvero:

  • laringe,
  • trachea,
  • bronchi,
  • polmoni.

Inoltre, è possibile che l'animale non soffra di una malattia respiratoria infettiva e la causa sia completamente diversa, ad esempio corpo estraneo nelle vie respiratorie Se cambiamenti neoplastici.

Nasofaringite virale in un cane

Molto spesso i virus che colonizzano il tratto respiratorio superiore danneggiano l'epitelio e causando infiammazione contribuiscono alle complicanze del processo patologico da parte dei batteri.

Potrebbero essere Bordetella bronchiseptica, micoplasmi, streptococchi o la microflora naturale della bocca o della gola patologicamente, eccessivamente moltiplicata.

Il risultato è mucosite batterica naso o seni paranasali, faringe e tonsille, laringe, trachea e bronchi e polmoni.

Rinite batterica e sinusite paranasale si manifesta come mucopurulenta, raramente con una mescolanza di sangue, secrezione nasale e secrezione oculare.

Il cane può anche:

  • starnuto,
  • strofinagli il naso con le zampe,
  • respira forte,
  • avere un odore sgradevole dalla bocca.

La rinite può andare via senza trattamento, ma è sempre una buona idea consultare il medico.

Lo scarico nasale può avere altre cause come, ad esempio Cancro, corpo estraneo Se ascesso parodontale.

Inoltre, se è presente anche una tosse, lo scarico può provenire dal tratto respiratorio inferiore e derivare da bronchite o anche polmonite.

Non trattato a lunga durata nasofaringite virale complicata da batteri, può portare a infiammazioni della laringe, della trachea, dei bronchi e dei polmoni.

Viene quindi aggiunto un colpo di tosse, che può innescare:

  • vomito,
  • deterioramento dell'appetito,
  • apatia,
  • respiro rauco,
  • difficoltà a deglutire,
  • depressione.

Guarda il video qui sotto per vedere quali possono essere i sintomi del raffreddore di un cane:

Tucker aveva l'influenza canina
Guarda questo video su YouTube

È una condizione che richiede una visita urgente alla clinica veterinaria.

Il medico nell'esame clinico può notare:

  • gola rossa,
  • linfonodi ingrossati,
  • febbre,
  • quando si ausculta con uno stetoscopio, si sentono suoni respiratori acuti e anomali.

Trattamento della rinofaringite virale

Trattamento di un raffreddore in un cane

Il trattamento comprende:

  • antibiotici,
  • irrigazione,
  • farmaci antinfiammatori e antipiretici,
  • broncodilatatori,
  • ossigenoterapia.

Il medico può anche ordinare ulteriori test, ad esempio:

  • sangue,
  • radiografie della testa o del torace,
  • esame del lavaggio bronchiale.

La terapia antibiotica viene continuata a seconda delle condizioni del paziente 7 - 14 giorni.

Ovviamente possiamo darlo anche al cane farmaci per aumentare l'immunità Se sciroppi per la tosse e infiammazione delle vie respiratorie:

  • sciroppo di marshmallow,
  • Herbapect junior,
  • Bronchicum N.

Se c'è una quantità significativa di accumulo di muco, è possibile utilizzarlo farmaci mucolitici, cioè, assottigliando le secrezioni e facilitandone l'espettorazione, come:

  • Flegamina,
  • mucosolvano,
  • ACC.
Inoltre, si consiglia di idratare le vie respiratorie, che si ottiene al meglio utilizzando nebulizzatore Se umidificatore.

Questo aiuta a liquefare il muco e a tossirlo, e lenisce l'infiammazione.

Per idratare il tratto respiratorio superiore, è sufficiente un normale umidificatore o anche un bagno pieno di vapore per introdurre l'animale per diversi minuti.

Versiamo acqua del rubinetto o distillata nell'umidificatore, possiamo aggiungere olio essenziale, per esempio eucalipto Se olio di olbas.

Mostra prestazioni migliori nebulizzatore, indicato per infiammazioni delle basse vie respiratorie.

Questi dispositivi sono ampiamente disponibili in farmacia e si dividono in ultrasuoni e pneumatici.

I nebulizzatori scompongono il fluido in piccole particelle di circa 4-5 micron che raggiungono la superficie dell'epitelio bronchiale e dei polmoni.

Per la nebulizzazione viene utilizzata una soluzione salina sterile allo 0,9%, disponibile in piccole fiale da banco in farmacia.

Gli oli essenziali non devono essere utilizzati per la nebulizzazione.

I nebulizzatori sono dotati di mascherine di varie dimensioni che mettiamo sul muso del cane.

Se l'animale non tollera la maschera, si può mettere un cane di piccola taglia nella gabbia sigillata e si può inserire la punta del nebulizzatore attraverso l'apertura, nei cani di taglia grande un collare sigillato con pellicola trasparente con l'estremità del cavo dell'apparecchio guidata attraverso è controllato.

La procedura di nebulizzazione dovrebbe continuare 10-20 minuti ed è meglio farlo 2-4 volte al giorno.

Consultare sempre tutti i trattamenti e i farmaci somministrati a casa con il medico curante, in quanto il cane potrebbe avere controindicazioni alla procedura.

Per prevenire lo sviluppo di infezioni virali del tratto respiratorio superiore, è importante mantenere il cane in buona salute e in buone condizioni.

Un cane ben curato, sano e contento ha l'immunità corretta e quindi la sua suscettibilità alle malattie virali è molto più bassa.

Pertanto, i cani dovrebbero essere vaccinati regolarmente contro le malattie infettive, inclusa la tosse dei canili.

È altrettanto importante sverminare regolarmente il tuo animale domestico o esame parassitologico delle feci.

Il cane deve essere ben nutrito con una dieta equilibrata e assicurato un movimento regolare, non deve essere esposto a stress prolungato.

Nei cani anziani, vale la pena eseguire un esame clinico presso la clinica due volte l'anno, nonché esami generali delle urine e del sangue.

Il luogo in cui vive il cane deve essere mantenuto a temperatura ambiente e aria con umidità adeguata, non sono consentite correnti d'aria.

I grandi gruppi di cani dovrebbero essere evitati quando possibile.

Nel periodo autunnale e invernale, puoi utilizzare integratori che aumentano l'immunità, nonché acidi grassi insaturi o olio di pesce.

Sapere che il tuo cane può essere esposto a germi, ad esempio durante una mostra o un soggiorno in albergo, può essere usato come misura preventiva

Prevenzione del raffreddore in un cane

Prevenzione del raffreddore in un cane

Il corretto svolge un ruolo molto importante nella lotta alle malattie virali immunità del cane.

Pertanto, vale la pena stimolare la risposta del sistema immunitario dell'organismo somministrando preparati che aumentano l'immunità.

Questi possono essere tablet per cani, ad esempio:

  • immunoattivo,
  • Scanomun,
  • Vetomun.

La preparazione mostra un buon effetto Zylexis sotto forma di iniezioni che devono essere eseguite da un veterinario.

Preparazioni umane come:

  • vitamina C,
  • Rutinoscorbina,
  • Bioaron C,
  • biostimina.

Se il cane ha la gola rossa, possiamo usare sciroppo o spray:

  • Junior - Angin,
  • Gardamax,
  • argentino T,
  • Pneumovit settembre,
  • Larimax T.

Il cane non deve essere sovraccaricato di lavoro, le passeggiate devono essere le più brevi possibili, fornirgli un ambiente caldo e pulito e un alimento completo con una composizione adeguata.

Se la secrezione sierosa dal naso e dagli occhi, starnuti, arrossamento della gola o lieve ingrossamento dei linfonodi non regrediscono entro tre o quattro giorni, o se i sintomi peggiorano, consultare il veterinario.

Riepilogo

Spero che dopo aver letto questo articolo tu sappia già come riconoscere un raffreddore nel tuo cane e quali sintomi dovrebbero preoccuparti.

Se hai domande su un raffreddore, pubblicale sotto l'articolo o su forum sui cani.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento