Principale » cane » Cane da pastore dell'Asia centrale: natura e malattie [Medicina umida Małgorzata Miłosz

Cane da pastore dell'Asia centrale: natura e malattie [Medicina umida Małgorzata Miłosz

Cane da pastore dell'Asia centrale (Sredneasiatskaya Ovtcharka, cane pastore dell'Asia centrale) appartiene a una delle razze più antiche del mondo.

Cane da pastore dell'Asia centrale

Secondo numerose fonti, gli antenati di questi cani, tra cui principalmente mastini tibetani, apparivano circa. 5000 anni fa nel territorio della Grande Steppa in Asia centrale, e oggi la Russia è considerata la loro patria ufficiale. La genealogia non è del tutto compresa e si dice che questi cani siano stati plasmati non dall'uomo, ma dal clima rigido e dalla costante necessità di lottare per la sopravvivenza contro i predatori, un po' in base alla selezione naturale.

La forza e il coraggio sviluppati in loro nel corso dei secoli, erano usati da persone che questi cani servivano come guardiani delle famiglie e difensori impavidi ed efficaci del bestiame. Questi quadrupedi erano particolarmente temuti tra i lupi, guadagnandosi così il soprannome di "The Wolf Crusher".

Viaggiavano per chilometri con tribù nomadi, custodendo ciò che era più prezioso, cioè famiglie e trasportando gli averi di cammelli e cavalli. Nel tempo furono usati anche come cani militari e da pattuglia, e anche addestrati per combattimenti tra cani.

Nel 1920, l'URSS tentò di unificare la razza, ma il tipo che conosciamo oggi sorse anche in Russia, ma molti anni dopo. L'American Kennel Club ha riconosciuto lo standard nel 2001. Oggi gli alabaje sono principalmente cani da guardia e sono popolari non solo nel loro paese d'origine, ma anche all'estero.

Secondo la classificazione FCI, il Pastore dell'Asia Centrale appartiene al gruppo 2.

  • Personaggio cane pastore dell'Asia centrale
  • Descrizione della razza del pastore dell'Asia centrale
  • Ałabaj cura
  • Malattia del cane da pastore dell'Asia centrale
    • Displasia dell'anca
    • Displasia del gomito
    • Dilatazione e torsione dello stomaco
  • Per chi il Pastore dell'Asia Centrale sarà il cane perfetto?

Personaggio cane pastore dell'Asia centrale

Personaggio cane pastore dell'Asia centrale

Gli albanesi si acclimatano facilmente alle dure condizioni ambientali, che è dettato dalla loro origine. La necessità di combattere per la sopravvivenza migliaia di anni fa ha lasciato il segno su di loro, il che li rende estremamente coraggiosi, forti e indipendenti.

La natura dei cani può essere leggermente diversa a seconda della linea da cui provengono e quindi questi quadrupedi possono avere una maggiore inclinazione al combattimento o essere più equilibrati e calmi.

I pastori dell'Asia centrale hanno bisogno di molto esercizio e si sentiranno meglio a casa con un'area recintata che possono pattugliare. Dopotutto, sono grandi guardiani: vigili e diffidenti, che valutano rapidamente la situazione e reagiscono alla velocità della luce quando necessario.

Sono persino troppo protettivi nei confronti dei membri della famiglia, quindi invitare gli ospiti a casa può essere fastidioso in loro presenza.

Vanno d'accordo con altri animali domestici se vengono allevati con loro fin dalla tenera età. In caso contrario, le tendenze dominanti possono rendere difficile l'introduzione in famiglia di un nuovo quadrupede.

Richiedono un addestramento intensivo e una socializzazione precoce, perché se condotti in modo improprio, possono diventare eccessivamente sospettosi e inclini all'aggressività.

Descrizione della razza del pastore dell'Asia centrale

Il Pastore dell'Asia Centrale è un cane di taglia grande con una corporatura forte e muscoli ben sviluppati.

Peso e dimensioni

L'altezza al garrese di un cane maschio è di almeno 65 cm e quella di una femmina di almeno 60 cm. Il peso corporeo di un individuo adulto varia da 40 a 50 kg.

Aspetto esteriore

  • La testa è di forma rettangolare, massiccia, con fronte piatta e marcate arcate zigomatiche.
  • Muso di media lunghezza, profondo, leggermente affusolato verso il tartufo.
  • Stop lieve.
  • Labbra spesse, scure e pigmentate, leggermente pendule.
  • Tartufo dal naso nero, può essere marrone nei cani di colore chiaro.
  • Mascelle forti e larghe con una serie di denti forti e bianchi.
    Incisivi inseriti in un morso a forbice.
    È accettabile anche un morso a tenaglia o a forbice rovesciata.
  • Le orecchie sono piccole, triangolari, attaccate basse e cadenti.
  • Occhi ben distanziati, tondi e scuri, guardando dritto davanti a sé.
  • Il collo è corto e muscoloso, ricoperto di pelle lassa e spessa che forma una giogaia.
  • Dorso diritto e forte con garrese ben definito, particolarmente pronunciato nei maschi.
  • Petto ampio e profondo.
  • pancia in su.
  • I lombi leggermente arcuati si fondono in una groppa ampia e orizzontale.
  • La coda è attaccata alta, spessa alla base e ricurva a falce. Nei paesi in cui è consentita la coda viene copiata.
  • Arti diritti e paralleli. Piedi compatti e ovali con cuscinetti spessi.

Colore

Il pelo è dritto e duro con un fitto sottopelo. Il mantello può essere corto (3 - 5 cm) o lungo (7 - 10 cm), dove forma un collare e piume dietro le orecchie, sulla coda e sul lato posteriore degli arti.

Diversi tipi di colori ammessi:

  • Nero,
  • bianco,
  • marrone-grigio,
  • grigio,
  • testa Rossa,
  • cannuccia,
  • tigrato,
  • pezzato e maculato.

Ałabaj cura

La cura del pastore dell'Asia centrale non è molto complicata. Durante il periodo della muta, cerchiamo di pettinarli il più spesso possibile, perché poi perdono enormi quantità di peli morti in una volta.

Se necessario, organizziamo un bagno per il cane, accorciamo gli artigli, puliamo le orecchie e laviamo i denti. Abituamo il cane a tutte queste attività fin dalla tenera età.

Nell'alimentazione degli alabai, possiamo utilizzare cibo per cani già pronto, destinato a cani di taglia grande o preparare noi stessi i pasti del cane, ricordando il loro giusto equilibrio.

A causa della predisposizione alla torsione gastrica, la razione alimentare giornaliera deve essere suddivisa in almeno due somministrazioni.

Malattia del cane da pastore dell'Asia centrale

Malattia del cane da pastore dell'Asia centrale

Displasia dell'anca

La displasia dell'anca (HD) è una malattia che si verifica principalmente nei cani di taglia grande e gigante.

La MH è fondamentalmente la malformazione e la connessione delle strutture che compongono l'articolazione dell'anca.

Oltre alle tendenze genetiche, la sua comparsa è favorita anche dalle cosiddette. fattori ambientali, ad es. alimentazione impropria del cucciolo o esercizio troppo intenso durante il periodo di crescita ossea. I cuccioli nascono con fianchi normali e la condizione si sviluppa gradualmente a causa di uno squilibrio tra la crescita e lo sviluppo dei tessuti duri e molli.

L'allentamento e le lussazioni croniche delle articolazioni portano a infiammazione, dolore e deformazione della testa del femore e dell'acetabolo. I primi sintomi della MH possono essere visti nei cani di poche settimane.

In caso di danno cartilagineo cronico, spesso si verificano ispessimento della capsula articolare e stabilizzazione secondaria dell'articolazione, il che significa che i segni della malattia possono essere notati solo nei cani adulti di età compresa tra ca. 5 anni e più. I principali sintomi che suggeriscono la displasia sono:

  • riluttanza a muoversi,
  • preferendo la posizione sdraiata,
  • andatura rigida,
  • atrofia muscolare,
  • coniglio che salta.

Per la diagnosi di displasia si ricorre all'esame clinico, solitamente effettuato su animale sedato, e ai raggi X in sedazione. Si raccomanda di eseguire radiografie profilattiche di cani senza sintomi di MH di età compresa tra circa. 6 mesi per valutare la struttura delle articolazioni dell'anca.

I metodi di trattamento variano a seconda dell'età del cane, del peso corporeo e della gravità della malattia. Vengono utilizzati metodi farmacologici e chirurgici, fisioterapia e correzione della dieta.

Le tecniche chirurgiche più comuni sono: resezione della testa del femore, pectinectomia e tripla osteotomia pelvica. Nella terapia per la MH vengono utilizzate anche cellule staminali e plasma ricco di piastrine.

Displasia del gomito

La displasia del gomito è un difetto dello sviluppo che consiste nello sviluppo scorretto delle superfici articolari delle articolazioni del gomito o di una sola di esse.  Include diverse subunità che possono esistere indipendentemente l'una dall'altra:

  1. Ulnare accessorio non fissato (UAP).
  2. Frammentazione del processo del picco mediale (FCP).
  3. Osteocondrosi dell'epicondilo mediale dell'omero (DOC).
  4. Disadattamento articolare (EI).

I sintomi della malattia compaiono più spesso nei cuccioli tra i 6 e i 12 mesi di età e sono:

  • zoppia,
  • andatura rigida,
  • resistenza o dolore quando si piegano e si raddrizzano gli arti nei gomiti,
  • gonfiore dell'articolazione colpita.

Per diagnosticare la malattia sono necessari un esame ortopedico e una radiografia in varie proiezioni.

Il trattamento d'elezione è l'intervento chirurgico eseguito con metodica dipendente dal tipo di lesione. Il trattamento conservativo viene utilizzato in caso di controindicazioni all'operazione.

Dilatazione e torsione dello stomaco

Una forte dilatazione dello stomaco è un improvviso aumento del suo volume dovuto all'accumulo di grandi quantità di cibo, gas o liquidi.

Più spesso colpisce cani di taglia grande e gigante. I più esposti al rischio di torsione sono gli animali che vengono nutriti una volta al giorno, divorando avidamente il cibo e consumando cibi facilmente fermentescibili.

Inoltre, un'attività fisica vigorosa eseguita poco dopo aver mangiato favorisce l'espansione. I sintomi più frequentemente osservati includono:

  • cercando di vomitare,
  • salivazione,
  • ampia serie di zampe anteriori,
  • allargamento del contorno dell'addome,
  • lividi delle mucose,
  • perdita di conoscenza,
  • arretrati,
  • tachicardia.

ORŻ è un'emergenza che richiede una visita immediata in uno studio veterinario e una grave complicanza sotto forma di torsione gastrica rappresenta una minaccia per la vita dell'animale.

Per confermare il sospetto di ORŻ, viene eseguita un'immagine a raggi X.

Il trattamento in caso di dilatazione è solitamente la puntura gastrica e/o la lavanda gastrica, mentre in caso di torsione è necessario l'intervento chirurgico. La prognosi è cauta a causa delle possibili complicanze e della tendenza alle recidive.

Per chi il Pastore dell'Asia Centrale sarà il cane perfetto?

Ałabaje sono cani consigliati solo a persone esperte, caratterizzati da un carattere forte e coerenza nel comportamento.

Questi cani da pastore intelligenti e indipendenti richiedono un addestramento paziente e una guida basata sul rispetto reciproco. Altrimenti, sarà difficile per noi subordinarli, il che potrebbe diventare un vero problema in futuro.

Questi cani sono guardiani silenziosi, ideali per custodire non solo mandrie di animali o locali aziendali, ma anche le nostre case di famiglia. Come membri della famiglia, non sono molto fastidiosi, purché forniamo loro una dose giornaliera di esercizio e attività.

Non richiedono esercizio fisico estremo, ma per loro una lunga passeggiata quotidiana è un must assoluto.

Questi cani sono protettivi nei confronti dei bambini, ma a causa delle dimensioni del cane, tali giochi dovrebbero essere controllati.

Gli albanesi hanno anche bisogno di contatti stretti e frequenti con i familiari per farli sentire parte di essa. Correttamente guidati, sono compagni equilibrati e calmi sui quali possiamo contare in ogni situazione.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento