Principale » cane » Sbavare nel cane e nel gatto: cause e trattamento della salivazione eccessiva

Sbavare nel cane e nel gatto: cause e trattamento della salivazione eccessiva

Sbavando in un cane

La saliva ha molte funzioni importanti nell'organismo degli animali e dell'uomo.

Ha un effetto protettivo sulla mucosa orale, idrata i morsi di cibo e ne facilita la formazione. Gli enzimi che contiene abbattono i batteri e iniziano a digerire il cibo in bocca.

Nei cani e nei gatti ci sono tre ghiandole salivari: parotide, mandibolare e sublinguale.

In un paziente sano, solo la ghiandola mandibolare può essere facilmente percepita durante un esame clinico.

Tutte le ghiandole salivari hanno condotti di uscita che si aprono in diversi punti della bocca.

La produzione di saliva è continua, ma può essere aumentata periodicamente, ad esempio, durante l'irritazione meccanica dei recettori da parte dei morsi consumati di cibo.

La sbavatura può anche essere aumentata da riflessi condizionati e appresi: quando l'animale riceve un segnale di un pasto in avvicinamento, ad esempio, sente il suono dell'apertura del frigorifero o il suono del cibo che viene versato in una ciotola. Questo è il cosiddetto "riflesso di Pavlov".

  • Che cosa sta sbavando??
  • Le cause dell'eccessiva salivazione
  • Trattamento della salivazione in cani e gatti

Che cosa sta sbavando??

Che cosa sta sbavando??

Salivazione (versare. ptyalismus, sialorrhoe), cioè salivazione eccessiva, significa aumento della salivazione, oltre il periodo di assunzione del cibo.

In alcune razze, come Bernardine o Boxer, questo è un sintomo fisiologico che si verifica senza ulteriori disturbi nel funzionamento del corpo.

Molto spesso però La sbavatura è un sintomo di disturbi gravi e il primo sintomo di malattie potenzialmente letali.

All'inizio di questo articolo, vorrei distinguere tra pseudo-sbavatura e vera sbavatura.

La pseudo-sbavatura si verifica durante la produzione saliva è a livello fisiologico, ma il suo deglutizione è difficile. C'è, ad esempio, il caso di gonfiore della gola, ingrossamento delle tonsille, tumori all'interno della lingua, rendendo difficile deglutire.

La vera sbavatura si manifesta con l'aumento dell'attività delle ghiandole salivari, il paziente non ha difficoltà a deglutire, ma ce n'è troppa.

Oltre alle cause sopra menzionate di vero sbavamento, possono includere anche:

  • dolore,
  • alcuni farmaci,
  • tossine,
  • la presenza di ferite e ulcere in bocca.

La saliva fisiologica dovrebbe essere chiara, acquosa, appiccicosa, gommosa, con un odore specifico. Qualsiasi cambiamento di colore, come una sfumatura sanguinolenta, giallastra o verdastra, dovrebbe essere un segnale di preoccupazione. Inoltre, disturbi della consistenza, saliva molto sottile o densa e agglomerante, dovrebbero allertare il proprietario e spingerlo a visitare un veterinario.

Le cause dell'eccessiva salivazione

Le cause dell'eccessiva salivazione

Le cause dell'eccessiva salivazione possono essere suddivise in base alla posizione del problema primario.

Le cause locali dell'aumento della produzione di saliva possono essere correlate alla chiusura insufficiente delle labbra e della bocca.

Questo è un sintomo di lesioni craniche, lussazioni mandibolari, ma anche danni ai nervi cranici - trigemino e facciale, responsabili della corretta attività motoria dei muscoli di quest'area.

L'eccessiva salivazione può anche essere un sintomo di malattie dentali e gengivali.

L'infiammazione causata da un'eccessiva deposizione di tartaro e parodontite da essa causata, l'eccessiva esposizione di colletti e radici dei denti è un processo molto doloroso e sgradevole.

Molto spesso appare quindi una colorazione rosso sangue della saliva: le gengive irritate sono molto suscettibili a danni e lesioni.

In casi estremi, può verificarsi un'infiammazione purulenta, quindi la saliva avrà una mescolanza di pus e un odore molto sgradevole.

Le malattie sistemiche che possono farti sbavare non dovrebbero essere ignorate.

Uno di essi è calicivirosi.

Provoca danni alla mucosa orale, dolore e, di conseguenza, un aumento significativo del lavoro delle ghiandole salivari.

Anche il pemfigo volgare, che provoca ulcere all'interfaccia tra la pelle e la mucosa, può aumentare la salivazione.

Anche l'infezione da virus della rabbia è importante.

Il sintomo caratteristico è lo sbavare causato dai disturbi della deglutizione.

Quando si verifica un'intensa sbavatura, le ghiandole salivari sono già infette dal virus e la saliva è un materiale infettivo estremamente pericoloso. Il contatto con un animale affetto da rabbia deve essere effettuato con la massima cautela.

I processi infiammatori in bocca possono essere causati anche dal contatto con sostanze irritanti o corrosive o da ustioni legate a scosse elettriche.

Il sintomo caratteristico in questo caso è la presenza di vesciche da ustione, ulcerazioni o un segno di bruciatura in bocca.

Una causa interessante di sbavare è il contatto con il bruco della processione Debówka e processione dei pini.

Entrambi i bruchi hanno peli velenosi sulla superficie del corpo, dotati di un fluido vesciche (chiamato taumetopoeina).

Questi animali mostrano un comportamento molto interessante: i bruchi marciano in fila verso il cibo.

Se il tuo animale domestico è troppo interessato alla processione soffice e commovente, potrebbe essere gravemente bruciato. Occorre poi intervenire tempestivamente con il veterinario più vicino.

Un gruppo separato di cause di sbavare è la presenza di corpi estranei che sono bloccati nella bocca, sotto la base della lingua o incorporati nella mucosa.

Dolore, gonfiore e movimento eccessivo della lingua per rimuovere un oggetto appiccicoso possono causare un'eccessiva produzione di saliva.

Le malattie metaboliche possono anche causare sbavare.

Esempi di malattie nel corso delle quali osserviamo un'eccessiva salivazione sono:

  • uremia:
    • eccessiva irritazione delle mucose,
    • ulcere sulla mucosa della guancia, soprattutto con complicanze batteriche,
  • diabete:
    • effetto immunosoppressivo,
    • diminuzione dell'immunità,
    • vulnerabilità e difficoltà a guarire le lesioni,
  • presenza di anastomosi portale-collaterale:
    • aumento della salivazione dopo aver mangiato cibi ad alto contenuto proteico,
    • sentirsi male dopo i pasti, causando un'eccessiva salivazione.

Anche le malattie delle ghiandole salivari possono causare un'eccessiva salivazione.

Neoplasie e processi infiammatori influenzano non solo la quantità di saliva, ma anche i suoi parametri fisici e chimici: densità, viscosità, pH, colore.

Man mano che il processo progredisce, la crescita delle ghiandole può essere così intensa che il deflusso della saliva dalla ghiandola salivare può essere disturbato, il condotto di scarico può bloccarsi, ma non è più associato alla salivazione.

Le neoplasie più spesso colpiscono le ghiandole mandibolari e parotide.

I gatti sono colpiti due volte più spesso dei cani.

Trattamento della salivazione in cani e gatti

Trattamento della salivazione in cani e gatti

Il trattamento della salivazione inizia con la determinazione della causa principale.

La cosa più importante è fare un'anamnesi accurata, scoprire da quando si verifica il problema, quanto è intensa la sbavatura e prendere nota di eventuali condizioni mediche associate, poiché la sbavatura si verifica raramente da sola.

Il modo più semplice è escludere il contatto con sostanze irritanti: è sufficiente guardare la cavità orale del paziente.

Un'attenta ispezione di quest'area consentirà di escludere la presenza di un corpo estraneo o una crescita nella cavità orale.

Se noti una crescita di tessuto inquietante, è meglio raccogliere biopsia con ago sottile e attendi la diagnosi istopatologica.

L'esame del cavo orale fornirà anche informazioni sullo stato dentale del paziente, presenza o assenza di tartaro, gengivite.

Tuttavia, se non mostrano la causa dell'eccessiva salivazione, vale la pena decidere di eseguire ulteriori test, iniziando con un esame del sangue.

I parametri biochimici di base confermeranno o escluderanno la presenza di malattie come l'uremia o il diabete.

I test di funzionalità epatica aiuteranno ad escludere la presenza di anastomosi portale-collaterale.

Se, nonostante ulteriori test, non è possibile trovare la causa, è possibile che sia necessaria una consulenza neurologica.

Il trattamento della sbavatura si basa sul trattamento della causa principale di questo fenomeno.

Per quanto riguarda la prognosi, dipende anche da cosa provoca la sbavatura.

Ovviamente, nel caso in cui la causa sia un corpo estraneo incastrato in bocca, la salivazione dovrebbe passare dopo che l'irritante è stato rimosso.

Se si tratta di neoplasie che originano dalle ghiandole salivari, la prognosi è molto peggiore.

Sbavare è allarmante se dura più di un'ora.

Se è accompagnato da ulteriori sintomi, vocalizzazione, arto che raggiunge la bocca o sete violenta, bere grandi quantità di acqua, è necessaria una visita urgente dal medico curante.

Come ho accennato all'inizio dell'articolo, anche quando la saliva cambia odore o consistenza, è densa, gommosa, con un colore inquietante, vale la pena menzionarla anche quando si visita.

Un segnale di grande preoccupazione dovrebbe essere un'improvvisa e rapida crescita dei tessuti intorno alla testa - questo può suggerire la presenza di una forte infiammazione o lesione neoplastica.

Riepilogo

Infine, vorrei che dessi un'occhiata al tuo animale domestico. Ricorda che il guardiano rimane con l'animale diverse ore al giorno, il medico - solo pochi istanti durante la visita, dove il paziente è più spesso stressato, agitato o introverso.

Ti accorgi di più, soprattutto a casa, dove l'animale è rilassato e presti attenzione ai sottili cambiamenti nel comportamento dei tuoi animali domestici.

Non sottovalutarlo, è possibile che dettagli apparentemente insignificanti siano i primi segni di una grave malattia.

Ricorda queste piccole cose durante le visite all'ufficio veterinario, è possibile che faciliti la diagnosi e acceleri il recupero del tuo animale domestico.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento