Principale » gatto » Gatto persiano: carattere e malattie [Lek bagnato Jarosław Sałek

Gatto persiano: carattere e malattie [Lek bagnato Jarosław Sałek

Gatto persiano è un paziente frequente nelle cliniche veterinarie. Tuttavia, questo è probabilmente dovuto alla popolarità, non alla morbilità di questa razza.

Gatto persiano

A causa dell'aspetto interessante e soffice, gli appassionati di gatti scelgono spesso il persiano.

I gatti di questa razza sono arrivati ​​in Europa da Iran, essere in precedenza Persia.

In questo articolo troverai informazioni sulla natura e sulle malattie più importanti a cui questi animali sono predisposti.

Alcuni di loro sono ereditari, quindi se vuoi scegliere un persiano, è importante controllare che il gattino non ne sia gravato dai suoi genitori.

  • Che aspetto ha un gatto persiano?
  • Personaggio gatto persiano
  • Cura del gatto persiano
  • Malattia del gatto persiano
    • Policistosi renale
    • Il cordone di Botal è sopravvissuto
    • Cardiomiopatia ipertrofica nei persiani
    • Anastomosi paterna in un persiano
    • Malattie degli occhi persiani
    • Pilobezoari in un gatto persiano
    • sordità ereditaria
    • Variazione all'interno della gara
    • FIP a pers
  • Per chi il gatto persiano sarà la razza perfetta?

Che aspetto ha un gatto persiano?

Che aspetto ha un gatto persiano?

Il gatto persiano pesa da da 4 a 7 kg.

Gli animali di questa razza sono caratterizzati da occhi molto chiari e rotondi, il cui colore dipende dal colore del mantello.

I persiani sono gatti di taglia media con una corporatura massiccia.

  • Orecchie piccole con punte arrotondate.
  • La faccia appiattita si verifica nel sottotipo del cosiddetto. pak-faced, quindi appartengono al gruppo degli animali brachicefalo.
  • D'altra parte, il gatto persiano tradizionale ha un cranio viscerale moderatamente appiattito.
  • I piedi sono grandi, tondeggianti, con ciuffi di pelo tra le dita.
  • La coda è corta e portata bassa.
  • I gatti devono la loro grande popolarità al pelo.
  • Il mantello è abbondante, appuntito, ma con un sottile soprabito ricoperto da un sottopelo denso e morbido.
  • Un gorgiera ben visibile e un jabot.
  • La coda è molto pelosa.

La copertura per capelli non dovrebbe essere lanosa.

Distinguiamo un diverso tipo di cappotto:

  • fumo d'argento,
  • d'oro,
  • cincillà (occhi verde smeraldo o blu-verde),
  • bianco con occhi di diversi colori.

In Europa, gli esemplari in argento fumoso con occhi di rame sono indicati come Peltro.

Personaggio gatto persiano

Sono descritti come delicato e gatti gentili, calma e emotivo.

Gatto persiano parla poco forte, si adatta facilmente all'ambiente.

Molto a lui piace giocare, ma non è un fan del salto e dell'arrampicata.

Cura del gatto persiano

Quante volte fare il bagno a un persiano??

Gli elevati requisiti di cura si basano su 1-2 volte al giorno, che impedisce la formazione di grovigli.

La pettinatura di un gatto persiano dovrebbe richiedere circa 15 minuti.

Bagni regolari, di Una volta al mese aiutano a mantenere il cappotto in perfette condizioni.

A causa della sede superficiale degli occhi, si verifica spesso ostruzione dei tubuli nasolacrimali quindi è necessario toilette quotidiana l'angolo mediale degli occhi e le pieghe sottostanti.

Gatto persiano: toilette per gli occhi

Tali attività impediscono decolorazione dei capelli e infiammazione della pelle.

Gatto persiano molto muta intensamente, soprattutto stagionalmente.

Anche i persiani hanno molto tendenza all'obesità, pertanto, dovrebbero essere tenuti in esercizio e la loro razione giornaliera dovrebbe essere monitorata.

A causa della ricca peluria del corpo, è necessario che i persiani usino decompressori, che può essere sotto forma di pasta Bezo-Pet, Se Malto, o sotto forma di cibo secco Fibra.

Malattia del gatto persiano

Di cosa soffrono i persiani?

Policistosi renale

I persiani sono vulnerabili PKD, questo è malattia policistica renale, indicato anche malattia cistica renale.

La policistosi renale nei gatti persiani è una malattia condizionata geneticamente.

La crescita cellulare a seguito della stimolazione di varie sostanze porta alla formazione di cisti interstiziali.

Molto spesso, le cisti si formano in entrambi i reni.

Inizialmente, non si osservano sintomi.

I primi sintomi si verificano tra i 3-10 anni di età, e il più delle volte in giro 7 anni gattino. Ecco quando possiamo osservarlo nefrite tubulointerstiziale.

Molto spesso questo continua fino a quando non si sviluppa l'insufficienza renale.

A volte le grandi cisti vengono rilevate accidentalmente durante la palpazione della cavità addominale e sono confermate dall'esame Ultrasuoni.

La malattia cistica renale non viene trattata.

In caso di sviluppo di insufficienza renale, viene eseguita fluidoterapia e terapia di supporto.

Il cordone di Botal è sopravvissuto

Una malattia cardiaca molto più rara è sopravvissuto al filo di Botal.

Questo tubo è la connessione tra l'aorta e l'arteria polmonare, che dovrebbe chiudersi entro 1-2 giorni dopo il parto.

Come conseguenza del sovraccarico del cuore sinistro del dotto pervio, si verificano stasi polmonare, ipossia e policitemia.

I sintomi clinici possono essere invisibili fino a quando non compaiono cambiamenti nel cuore dovuti al suo sovraccarico, ma un sintomo tipico del dotto di Botal pervio è il cosiddetto. mormorio della macchina che si verificano durante la contrazione e la diastole del cuore.

L'unico trattamento è la chiusura chirurgica di un vaso persistente.

Dopo la procedura, i gatti persiani vivono normalmente e la prognosi è molto buona.

Cardiomiopatia ipertrofica nei persiani

La gara del Pers è geneticamente distorto cardiopatia - Cardiomiopatia ipertrofica.

È caratterizzato da un ispessimento della parete miocardica, che porta sempre a disfunzione diastolica aumentandone la rigidità e rendendo difficile il rilassamento.

Inoltre, deriva dalla fibrosi delle fibre muscolari.

Questa patologia porta a ristagno di sangue nella circolazione polmonare e edema polmonare.

La malattia colpisce sia i gatti di diversi mesi che quelli di vecchiaia.

Un gatto persiano mite può essere asintomatico per molti anni.

La forma sintomatica, invece, è caratterizzata da segni insufficienza respiratoria di gravità variabile o acuta tromboembolismo.

Nei gatti persiani che soffrono di Cardiomiopatia ipertrofica è osservato:

  • aumento della frequenza respiratoria,
  • avvolgimento, mancanza di respiro,
  • meno spesso tosse,
  • letargia,
  • svenimento.

È spesso auscultato soffi cardiaci, associata a insufficienza della valvola mitrale o ritmo di galoppo S4.

La diagnosi si fa in base alla foto raggi X che mostra l'allargamento dell'atrio sinistro e l'iperplasia ventricolare sinistra, nonché sulla base esame ecocardiografico del cuore, permettendo di misurare lo spessore della parete dell'organo.

Il trattamento si basa sul facilitare il riempimento dei ventricoli, ridurre il ristagno di sangue, ridurre al minimo le aritmie e l'ischemia.

La prognosi dipende dalla compliance del paziente al trattamento, ma tali casi sono attentamente al torto.

Anastomosi paterna in un persiano

Molte malattie che si verificano in tutti i gatti riguardano fegato.

Nei gatti persiani è stata osservata una frequenza più frequente di patologia congenita rispetto ai gatti di altre razze anastomosi portale-laterale.

L'anastomosi portale-laterale è la formazione di un vaso patologico che collega il sistema vascolare portale extraepatico con la vena cava posteriore.

A causa della presenza di tale connessione, il fegato viene fornito in modo improprio di sangue e nutrito, che subisce uno sviluppo anormale ed è molto più piccolo.

Come risultato dello sviluppo alterato del fegato, si osservano sintomi clinici caratteristici dell'encefalopatia epatica:

  • convulsioni,
  • nistagmo,
  • salivazione,
  • vomito,
  • diarrea,
  • maggiore assorbimento di acqua.

Molto spesso, tali individui, prima di sviluppare sintomi neurologici, sono più piccoli, si sviluppano più lentamente e si distinguono chiaramente dalla mandria.

Un test viene utilizzato per diagnosticare la presenza di anastomosi portale-collaterale in un gatto persiano Ecografia Doppler, e si esibisce anche determinazione degli acidi biliari o determinazione della concentrazione di ammoniaca nel siero.

In caso di sintomi lievi, è inizialmente sufficiente mantenere un'adeguata dieta ipoproteica che riduca i sintomi dell'encefalopatia epatica.

Si applica anche lattulosio, che acidifica l'ambiente intestinale e riduce la flora batterica.

Attualmente, la maggior parte delle anastomosi viene trattata chirurgicamente.

La procedura prevede la chiusura chirurgica graduale del lume del vaso.

Malattie degli occhi persiani

La tendenza alle malattie degli occhi è comune.

I persiani tendono ad essere difficili da guarire ulcere corneali.

L'ulcera colpisce solo lo strato superficiale dell'epitelio corneale e, a meno che non sia semplice, non si estende più in profondità nello stroma.

Durante il trattamento, che dura in media 5 settimane, i pazienti erano anche inclini allo sviluppo un ematoma corneale.

La terapia utilizza farmaci antinfiammatori e antibiotici sotto forma di gocce.

L'applicazione è un metodo di trattamento innovativo e molto efficace plasma ricco di piastrine somministrato per un'ulcera corneale.

La suddetta necrosi corneale appare come una decolorazione ambrata locale dello stroma corneale.

Questo cambiamento diventa più chiaro nel tempo ed è più elevato sopra la superficie della cornea.

Si predispone al suo verificarsi lo scheletro facciale brachicefalico dei Persiani.

La lesione è situata in posizione centrale, può separarsi e l'ulcera che si è formata è persino guarita 2-6 mesi, oppure puoi farlo rimuovere chirurgicamente.

Pilobezoari in un gatto persiano

A causa della densità e della lunghezza del mantello, esiste un alto rischio di ostruzione del pilobezoar. Questi sono palle di capelli, che si formano nel tratto digestivo.

I gatti ingoiano i peli che avrebbero dovuto passare attraverso il vomito o nelle feci quando fanno il bagno quotidiano.

Quantità eccessive di capelli che vengono ingerite si raggruppano per formare masse appiccicose.

Conducono a un'ostruzione che si manifesta:

  • vomito,
  • non passare le feci,
  • dolore addominale,
  • apatia,
  • mancanza di appetito.

Nei Persiani, tale ostruzione può talvolta essere avvertita palpando la cavità addominale.

La diagnosi viene fatta sulla base di Ultrasuoni e Radiografia preferibilmente con contrasto.

Purtroppo spesso palle di capelli deve essere rimosso chirurgicamente.

Al fine di prevenire la formazione di palline, dovrebbe essere somministrato in modo profilattico paste delucidanti, che facilitano l'espulsione dei peli residui.

Puoi leggere di più sulle palle di pelo nell'articolo: "Bezoari in un gatto "

sordità ereditaria

Sordità ereditaria in un gatto persiano è associato al gene dominante che determina il colore bianco di un gatto (W).

Viene eseguito un test BAER per confermare la sordità.

Variazione all'interno della gara

Nei gatti di razza persiano il gruppo sanguigno B è presente in percentuale minore.

Esiste una variazione geografica nella presenza del gruppo sanguigno nei gatti persiani, ma questa caratteristica è così diffusa che è sempre consigliabile determinare il gruppo sanguigno prima dell'accoppiamento o delle trasfusioni di sangue.

A causa della presenza del gruppo sanguigno B, esiste il rischio che si verifichi isoeritrolisi neonatale degli eritrociti.

In tutti i gatti persiani con gruppo sanguigno B e circolano gattini che partoriscono per la prima volta anticorpi anti-A.

L'incrocio tra una gatta di gruppo sanguigno B e un maschio di gruppo sanguigno A, può provocare la lisi degli eritrociti (conflitto sierologico) nella prole con gruppo sanguigno A.

Si verifica in tali individui emoglobinuria e ittero, tuttavia, i sintomi non si sviluppano sempre in tutti gli individui.

FIP a pers

Inoltre, i gatti persiani sono suscettibili alle infezioni virus della peritonite infettiva (FIP).

Le analisi del pedigree hanno mostrato un'elevata ereditabilità dello sviluppo clinico della FIP in allevamenti selezionati. Allo stesso tempo, è stato trovato un probabile meccanismo multi-gene per l'emergere di tale suscettibilità.

Tuttavia, non vi era alcuna correlazione tra i decessi dovuti alla FIP e il grado di parentela felina.

Per chi il gatto persiano sarà la razza perfetta?

Vale la pena scegliere un gatto persiano??

I gatti non sono una grande sfida per l'allevatore per la loro disposizione.

Gatto persiano perfetto per i bambini, e l'elevata tolleranza nei confronti di altri animali consente di tenerlo in un allevamento più ampio di varie specie di animali.

Si sente benissimo a casa senza doverla lasciare, ecco perché ideale per appartamenti in condominio.

Tuttavia, vale la pena ricordare che avere un persiano è associato a responsabilità e cure regolari, quindi è importante che il proprietario sia in grado di dedicargli parte del suo tempo libero ogni giorno.

Se vuoi saperne di più sulle malattie e la prevenzione nei gatti persiani, faccelo sapere nella sezione commenti sotto l'articolo. Risponderò alle tue domande il prima possibile.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento