Principale » altri animali » Coronavirus e animali domestici

Coronavirus e animali domestici

Raccomandazioni per la cura di cani e gatti durante l'epidemia di COVID-19

La malattia con cui stiamo attualmente lottando appartiene ai beta-coronavirus, mentre i nostri preferiti sono affetti da alfa-coronavirus, noti da tempo alla medicina veterinaria. Nei cani, i coronavirus causano una lieve diarrea e nei gatti è probabilmente una grave peritonite infettiva (FIP). Tuttavia, recentemente è stato anche curabile grazie a farmaci moderni - analoghi nucleosidici. I noti alfa-coronavirus negli animali domestici non hanno nulla a che fare con l'attuale epidemia di SARS-CoV-2.

Se il caregiver si ammala

A causa della sicurezza di persone e animali, se al proprietario viene diagnosticato il COVID-19, si raccomanda di limitare il contatto con l'animale e trasferire le responsabilità di cura ad altri membri della famiglia, amici o vicini. Prima di tutto, dovresti evitare di giocare a causa del quale il guardiano e l'animale "si baciano" e si leccano, condividono il cibo, ecc. Un corpo umano indebolito può facilmente assorbire altri agenti patogeni da animali che ci sono indifferenti quotidianamente. Pertanto, durante un'epidemia, non dovresti assolutamente dare cibo crudo ai tuoi animali e limitare il rilascio dei gatti all'esterno. Anche gli animali domestici dovrebbero essere trattati in conformità con il calendario ufficiale ESCCAP raccomandato

Precauzioni

Per la sicurezza delle persone e degli animali, si consiglia l'adozione di maggiori misure precauzionali. Secondo le raccomandazioni generalmente applicabili:

- osservare l'igiene - le persone infette dovrebbero evitare il contatto diretto con animali, sia infetti che sani, dovrebbero evitare di giocare con l'accompagnamento di leccare, "baciare", passare il cibo;

- preparare una carta in un luogo visibile (e/o nel portafoglio) con l'indicazione di chi deve prendersi cura dell'animale in caso di malattia;

- lavare le zampe dei cani di ritorno dalle passeggiate - si consiglia di lavare l'intero cane all'inizio della quarantena, preferibilmente con uno shampoo disinfettante contenente ad es. clorexidina;

- evitare il contatto dei propri animali con altre persone - mantenere una distanza di sicurezza mentre si cammina;

- fissare un appuntamento in clinica per un orario specifico;

- fornire cibo e prodotti per la cura per la durata prevista della quarantena per il tuo animale domestico, almeno 2 settimane (vedi tabella in forma estesa).

Quantità indicative di cibo per cani e gatti per 2/3/4 settimane, a seconda della tipologia. (clicca per vedere)

* Valore medio calcolato, per un alimento medio di classe premium con valore calorico per cibo secco: 350 kcal / 100 g e per cibo umido 80 kcal / 100 g. Se stai alimentando in modo combinato, ricalcola le porzioni in modo proporzionale.

Suggerimenti per l'alimentazione pronti da mangiare

Ricorda che il cibo secco è 3-4 volte più concentrato del cibo umido (lattine, bustine). Poiché il cibo secco ha una densità nutrizionale più elevata, viene nutrito almeno 3 volte di meno al giorno.

Ricorda anche le regole nutrizionali più importanti:

1. Mai non cambiare la dieta a passi da gigante il tuo animale domestico, ma distribuisci gradualmente il turno in 3-7 giorni.

2. Non lasciare che il cibo rimanga nella ciotola - Il cibo umido dopo un'ora può essere una fonte di potenziale contaminazione da agenti patogeni.

3. Dividere la razione giornaliera in pasti - cerca di rispettare gli orari del giorno, il tipo e le dimensioni del pasto prestabiliti, ad es. 1/2 cibo secco al mattino, 1/2 cibo umido al pomeriggio o 1/4 cibo secco e 1/4 cibo umido al mattino e lo stesso al pomeriggio.

4. La quantità di snack non deve superare il 10% dose giornaliera - a seconda della loro concentrazione, da una media del 5-20% della porzione.

5. Sempre fornire al tuo animale domestico l'accesso all'acqua dolce - almeno il volume della tazza per 5 kg di peso corporeo dell'animale.

Ti invitiamo inoltre a leggere i messaggi forniti da fonti ufficiali e affidabili come la WSAVA, l'OMS e l'Organizzazione mondiale per la salute animale (OIE) su base continuativa.

Crediamo che ben preparati, sarà più facile sopportare questo periodo speciale.

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento