Principale » cane » Cibo veterinario per cane/gatto: quale scegliere? [Lek bagnato Piotr Smentek

Cibo veterinario per cane/gatto: quale scegliere? [Lek bagnato Piotr Smentek

Mangime veterinario

Quando decidiamo un animale da compagnia, cioè di solito un cane o un gatto, ci assumiamo numerosi obblighi derivanti non solo dal loro mantenimento e dalla garanzia di condizioni adeguate per una buona vita, ma ci assumiamo anche la piena responsabilità per l'eventuale trattamento quando si verifica la malattia, che comporterà notevoli oneri finanziari.

Tutti vorremmo avere solo animali sani e belli e visitare le cliniche veterinarie solo in caso di vaccinazioni preventive.

Nei paesi occidentali civilizzati, possedere un animale domestico è trattato come una manifestazione di alto status sociale, una sorta di "lusso", che non sempre e non tutti possono permettersi.

Tenere un animale costa semplicemente denaro, che deve essere attentamente incluso nel budget familiare mensile.

Naturalmente, nel caso di un cane giovane e sano, spendiamo soldi solo per la profilassi, l'immunizzazione o il cibo per cani già pronto, che spesso non è una spesa che supera la capacità finanziaria di un cittadino medio.

Ma cosa succede se si verifica una malattia??

Più di una volta nella mia pratica ho riscontrato un approccio molto triste agli animali, che si è riflesso nel cambio di trattamento all'inizio della malattia.

Quindi il cane o il gattino hanno cessato di essere una mascotte, un "amico di famiglia" preferito e sono diventati una zavorra inutile e costosa, una sorta di fardello, che spesso è stato il motivo della decisione di eutanasia.

Non deve essere sempre così e puoi aiutare la tua persona malata molte volte trattamento appropriato ma anche nutrizione appropriata.

Forse non cureremo molte malattie e dovremo lottare con loro per il resto della nostra vita, il che non significa che non dovremmo adottare misure per migliorare la qualità della vita o garantire il comfort di essere malati.

Questo è esattamente ciò che il trattamento supporta utilizzando uno appropriato e accuratamente selezionato mangimi veterinari a supporto del trattamento una data entità di malattia.

A proposito di metodi specializzati, appositamente selezionati e mirati trattamento attraverso la nutrizione sarà questo articolo.

  • Cos'è il cibo veterinario??
  • Quando usare il cibo veterinario?
  • Quale cibo veterinario scegliere?
  • Analisi veterinaria del pet food: cosa cercare?
    • Kama per un cane e un gatto con un fegato malato
    • Kama per cani e gatti con insufficienza renale
  • Quali standard deve soddisfare il cibo veterinario?
  • Quanto costa il cibo veterinario?

Cos'è il cibo veterinario??

Cos'è il cibo veterinario??

Gli animali soffrono di varie malattie che la frequenza aumenta con l'età del cane o del gatto.

La maggior parte di queste malattie sono identiche a quelle che si verificano nell'uomo, il che non dovrebbe sorprendere nessuno, dopotutto, anche cani e gatti sono mammiferi.

Si riferiscono agli stessi organi e organi, funzionando in modo inefficace nel tempo e mostrando segni di cedimento nel tempo.

Meccanismi fisiopatologici ben noti, fasi di sviluppo, progressione della malattia e metodi di trattamento sviluppati vengono spesso trasferiti e adattati ai nostri animali.

Naturalmente, tiene conto delle caratteristiche specifiche del corpo di un cane o di un gatto, le sue singole vie metaboliche e le caratteristiche individuali.

Oggi molte malattie, soprattutto sistemiche, vengono affrontate in modo completo e non ci limitiamo solo alla somministrazione di farmaci, cioè trattamenti causali mirati, ma intraprendiamo anche tutte le altre azioni per migliorare le cure e sostenere l'organismo malato.

Uno dei metodi per aiutare il sistema a completare il processo terapeutico è nutrizione appropriata, che si rivela di grande aiuto nella lotta alla malattia.

I nostri antenati sapevano benissimo cosa si dovrebbe mangiare in una specifica malattia molto tempo fa, cioè:

cosa mangiare per aiutare se stessi?

Gli animali erano curati un po' meno allora.

Oggi, per fortuna, molto è cambiato in questo senso, che si riflette in noti fabbisogni nutrizionali in una data, specifica entità patologica.

Sappiamo perfettamente cosa non va nel corpo e come aiutare un cane e un gatto malati attraverso cure specifiche e un'alimentazione selezionata.

Mangimi veterinari specializzati devono quindi tener conto di quelli modificati in conseguenza della malattia condizioni fisiologiche del corpo così come attuale fabbisogno energetico insieme alla mutata domanda di ingredienti di base e aggiuntivi.

Ecco a cosa serve lo specifico mangime veterinario.

In generale, i mangimi veterinari sono una sorta di omaggio alle aziende alimentari, soddisfano le esigenze dei proprietari di animali malati affetti da varie malattie, fornendo la nutrizione più ottimale a supporto del processo di controllo della malattia.

Così, supportano il processo di trattamento tradizionale e convalescenza.

Perché ciò avvenga, però, devono contenere ingredienti rigorosamente definiti, appositamente selezionati per ogni entità della malattia.

Produrre dieta specializzata richiede al produttore di conoscere prima molto precisamente le esigenze dell'animale in una data entità di malattia, che di conseguenza consente di selezionare le proporzioni appropriate degli ingredienti.

Perché qui non basta sapere che il componente "A" funziona favorevolmente, ma bisogna anche usarlo nella giusta quantità e proporzione con gli altri. comporre dieta veterinaria efficace non è un compito facile.

Molti proprietari di animali malati tentano di curarsi da soli cibo fatto in casa.

Oggi possiamo trovare molte informazioni, ad esempio su Internet, che è una specie di miniera di conoscenza.

Ma è abbastanza??

O forse anche la conoscenza più affidabile è ancora un po' troppo piccola?

Ricordati che non solo un ingrediente benefico importa ma anche la sua interazione con gli altri presenti nel karma:

quindi spesso è meglio affidarsi a chi è pronto mangime veterinario, piuttosto che provare a modificare la tua alimentazione da solo.

Mangime veterinario sono mirati a una determinata entità o gruppo di malattie e solo allora possono portare l'effetto desiderato.

Si può dire che sono alimenti di mantenimento in relazione alla nutrizione del nostro pet in una specifica entità patologica.

Pertanto, sono un'alimentazione specializzata, che non sostituisce un trattamento adeguato, ma lo supporta in modo significativo. Gli alimenti veterinari lavorano in sinergia con i farmaci prescritti e talvolta possono ridurre la quantità di farmaci somministrati (ad es. cibo veterinario ipoallergenico utilizzato nelle malattie della pelle pruriginose).

Termine "mangime veterinario "È quindi una sorta di scorciatoia mentale che comprende cibo dedicato ad animali in specifiche entità patologiche.

Quindi possiamo vedere perfettamente che il cosiddetto. Il cibo veterinario per animali può essere di grande aiuto nel processo di trattamento di:

  • sostienili,
  • eliminare i sintomi,
  • migliorare la qualità della vita,
  • prevenire gli effetti negativi associati alla malattia (es. cachessia o dimagrimento),
  • allungare la vita degli animali malati.

Quando usare il cibo veterinario?

Quando usare il cibo veterinario?

Come ho già scritto, mangime veterinario sono un metodo specializzato di miglioramento nutrizionale del processo di trattamento. È assolutamente vietato usarli da soli senza consultare un veterinario.

Molti allevatori di animali potrebbero pensare che sia "solo cibo" e non faremo alcun danno all'animale scegliendo il cibo sbagliato.

Una tale convinzione può essere ingannevole perché dobbiamo ricordarlo cibo prescritto da un veterinario usiamo da molto tempo.

Sebbene una singola porzione di cibo non provochi alcun danno (forse ad eccezione della diarrea negli animali sensibili), ma quando iniziamo a nutrire l'animale per lungo tempo con il cibo sbagliato, gli effetti a distanza possono essere evidenti.

Anche ignorando le considerazioni finanziarie, ricordiamocelo Il mangime veterinario sarà sempre più costoso del normale cibo domestico a causa della sua diversa composizione.

Pertanto, ti consiglio vivamente di non usare tale cibo da solo, facendo affidamento solo sul sospetto non confermato di una malattia, perché non otterrai l'effetto previsto.

Usiamo questo tipo di alimento sempre dopo un consulto veterinario, preceduto da una diagnosi e una diagnosi affidabile, che è anche associata al trattamento sviluppato.

Senza riconoscimento, l'uso del cibo veterinario, anche in buona fede, è semplicemente un errore da evitare.

Inoltre, dobbiamo sempre osservare l'animale con molta attenzione per vedere come verrà preso il cibo nuovo e costoso.

Può sembrare banale, ma per farci notare l'effetto nutritivo, il cibo deve essere mangiato dall'animale.

Inoltre, non aspettarti un effetto immediato della nutrizione modificata, che di solito devi aspettare circa 2 mesi.

Quale cibo veterinario scegliere?

Che cibo scegliere?

Non c'è un generale e dieta veterinaria universale adattato a ciascun animale, perché anche se un cane e un gatto soffrono della stessa malattia, le loro diete, sebbene simili, saranno diverse.

Sebbene disponiamo di feed che possono essere utili in determinati gruppi di malattie (ad es. diete nelle malattie della pelle o diete nelle malattie neoplastiche), ma nella maggior parte dei casi la dieta è dedicata a una data entità di malattia.

E così possiamo distinguere a seconda dell'azienda:

  • cibo dimagrante,
  • cibo gastroveterinario utilizzato in caso di intolleranza alimentare,
  • cibo per problemi dermatologici,
  • cibo per cani e gatti con problemi ai reni,
  • Mangime veterinario per sostenere il cuore,
  • diete di convalescenza,
  • mangime per malattie delle articolazioni,
  • mangime per il diabete,
  • cibo per animali con fegato malato,
  • diete per animali anziani,
  • aiuti digestivi,
  • cibo per malattie del pancreas,
  • alimenti veterinari utilizzati nelle malattie dell'apparato urinario,
  • dieta a supporto della terapia dello stress,
  • mangime per problemi dentali,
  • cibo veterinario per un cucciolo,
  • nutrirsi nelle malattie neoplastiche.

Certo, spesso in un dato gruppo di mangimi ci sono anche delle divisioni in singole entità patologiche perché, come si vede, il raggruppamento delle malattie è piuttosto generico.

Ad esempio, in casi frequenti malattie dell'apparato urinario possiamo avere diversi tipi di cristalli presenti nelle urine e dipende da quale cibo specifico dovremmo scegliere (es. karma Colline Urinary Care C / D, Colline Urinary care U/D Se Hills Urinary Care S / D, ciascuno per un diverso tipo di pietre).

Più un alimento è specializzato e mirato per una data malattia, migliore è il suo effetto curativo.

In relazione a ciò che sottolineo ancora una volta, dobbiamo assolutamente per avere una diagnosi univoca sulla base di eventuali test aggiuntivi disponibili (in questo caso, ad esempio, un test delle urine) affinché l'alimento sia efficace.

I produttori di solito introducono formule di alimenti per animali domestici sviluppate per le entità o i gruppi di malattie più statisticamente presenti in modo che la produzione di tale cibo per animali domestici e i costi sostenuti, ad esempio relativi alla ricerca, ripaghino.

Quindi non ci aspettiamo di ottenere un karma buono e adatto ad ogni diagnosi.

È difficile immaginare una situazione in cui, ad esempio, per una malattia meno comune, come l'alopecia simmetrica, troviamo un karma specificamente selezionato.

Possiamo sempre usare "più generale" in una situazione del genere mangime dermatologico migliorare la condizione della pelle e dei capelli. Quando cerchiamo cibo per il nostro animale domestico, non concentriamoci solo su un'azienda.

Oggi sono tanti gli imprenditori che introducono al mercato alimenti per animali e anche se uno non produce un dato alimento, vale la pena provare con un altro. Vale anche la pena dare un'occhiata ai produttori più piccoli, che spesso offrono cibo per animali di ottima qualità.

Ognuno mangime veterinario, essendo un "prodotto specializzato" contiene ingredienti appositamente selezionati nella giusta quantità e proporzione, in modo da migliorare al massimo l'organismo in un dato problema di salute.

È impossibile discutere tutti i tipi in dettaglio, quindi mi concentrerò su un tipo esemplare, tenendo presente che per ogni karma è simile.

Analisi veterinaria del pet food: cosa cercare?

Analisi veterinaria del pet food: cosa cercare?

Kama per un cane e un gatto con un fegato malato

Animali sofferenti di vario genere malattia del fegato dovrebbero mangiare dieta epatica specializzata.

Uno di questi è il cibo veterinario per il fegato Royal canine epatica, questo è alimento completo per cani e gatti affetti da malattie del fegato.

Questo karma composto da specialisti è destinato esclusivamente per nutrire un cane malato, al quale non si deve aggiungere altro al cibo se non l'acqua potabile. Non è necessario fornire vitamine aggiuntive per cani e gatti.

Contiene proteine ​​vegetali altamente digeribili essere meglio tollerato dai cani malati (le proteine ​​vengono scomposte nel fegato, con conseguente sottoprodotti che devono essere metabolizzati e processati dal fegato, che è associato al lavoro).

È importante sottolineare che il suo contenuto è stato abbassato rame cioè un elemento che può accumularsi nel fegato, portando al suo ulteriore danno e progressivo cedimento.

Gli antiossidanti presenti negli alimenti aiutano a combattere i radicali liberi, che si ritiene abbiano un effetto dannoso su cellule e tessuti, nonché sul processo di invecchiamento.

Alto livello di energia disponibile in un piccolo volume della canna che compone il cibo permette di coprire i bisogni dell'animale senza appesantire troppo lo stomaco.

Il segreto dell'azienda viene utilizzato anche nel processo di produzione attrattivi di sapore cioè sostanze che incoraggiano il cane a mangiare avidamente il cibo, considerando appetito spesso peggiore nelle malattie del fegato.

È tutto arricchito complesso vitaminico: A, E, D ed elementi (ferro, manganese, zinco, iodio, selenio) in quantità rigorosamente sviluppate e calcolate dai dietologi.

La confezione di ogni alimento include anche informazioni dettagliate sulle dosi giornaliere raccomandate che l'animale dovrebbe ricevere in base al suo peso e alle sue condizioni.

E sebbene per molti la quantità di mangime possa sembrare piccola (piccolo volume), propongo di attenermi ad essa incondizionatamente, eventualmente introducendo lievi modifiche derivanti, ad esempio, da uno stile di vita attivo e da un'attività fisica intensa.

Tali alimenti sono, come ho già detto, altamente energetici e concentrati, il che consente loro di essere serviti spesso in piccole quantità.

Il dato, ad esempio, cibo veterinario dedicato ad animali con malattie del fegato ha le sue "controparti" prodotti simili, in altre aziende concorrenti, che permette di cambiare l'alimentazione in una situazione in cui un cane o un gatto non vuole mangiarlo.

Seguiamo le regole complete del cambio di cibo qui per non causare disturbi gastrointestinali.

Kama per cani e gatti con insufficienza renale

Un altro esempio è il cibo veterinario utilizzato per insufficienza renale cronica, comune negli animali anziani.

Quindi concentriamoci sui presupposti dietetici più importanti che dovrebbero essere soddisfatti da un simile mangime.

L'obiettivo della nutrizione sarà quindi minimizzazione dei processi catabolici attraverso l'apposito equilibrio energetico derivato dalle proteine, che abbassa la concentrazione urea e creatinina.

Nell'insufficienza renale, sono queste due principali sostanze metaboliche responsabili dei sintomi avversi azoemiasi.

Sebbene non disponiamo di raccomandazioni specifiche sul contenuto proteico nella dieta, si è ipotizzato che in caso di concentrazione creatinina sopra 2,5 mg / 100 ml e BOOM a livello 65-80 mg/dl appartiene:

  • limitare l'apporto di proteine ​​con il cibo,
  • migliorare la qualità delle proteine ​​ingerite,
  • bilanciare il livello di grassi e carboidrati.

I cani affetti da insufficienza renale cronica sono in uno stato di catabolismo, pertanto si raccomanda di includere il cibo 12-48% proteine ​​facilmente digeribili.

Nei gatti, le raccomandazioni parlano di 20% di energia da cosa dovrebbe venire? proteine.

Inoltre, è consigliato ridurre la concentrazione di acidi grassi omega 6 nella dieta e aumentare Omega 3 considerato inibire i processi patologici.

L'insufficienza renale porta a un'escrezione insufficiente fosforo e iperfosfatemia e iperparatiroidismo secondario.

L'insufficienza renale cronica è una malattia che non siamo in grado di curare, ma utilizzando un'alimentazione adeguata possiamo ritardarne il più possibile il decorso e allungare così la vita del paziente.

Il cibo opportunamente composto è un fantastico supporto per il trattamento tradizionale, a cui non devi assolutamente rinunciare.

Quali standard deve soddisfare il cibo veterinario?

Quali standard deve soddisfare il cibo veterinario?

Poiché, come abbiamo già scritto mangime veterinario è alimentazione specialistica, sviluppato in dettaglio e selezionato per una data entità di malattia o gruppo di problemi, è ovvio che gli standard a cui corrisponde sono rigorosi.

In primo luogo la composizione del mangime deve essere riproducibile per ciascuno dei lotti disponibili in commercio, serie.

Non può contenere ingredienti casuali che vengono sempre cambiati, ma deve essere prodotto da ingredienti ben noti e definiti.

È soggetto ad analisi della composizione nel laboratorio del produttore.

La regola generale prevede che ogni ingrediente deve essere facilmente identificabile (bisogna sapere da dove proviene) e avere un prodotto appropriato e di alta qualità.

Quindi non è possibile, come talvolta affermano alcuni, produrre alimenti specializzati da qualsiasi semilavorato o animale che è morto a causa di malattie infettive e non può essere utilizzato in altro modo.

Nessuno si concederebbe un'azione così avventata e rischiosa.

Gli stabilimenti di produzione di mangimi devono avere certificati pertinenti confermando l'introduzione e, soprattutto, l'applicazione pratica di procedure di qualità approvate.

Sono anche severi controllo veterinario effettuata dall'Ispezione Veterinaria.

Tutte queste attività sono volte a garantire la massima qualità del prodotto confezionato, condizionando così la sua corretta azione alimentare.

Quindi, utilizzando mangimi veterinari specializzati di rinomate aziende europee, possiamo essere sicuri che non faremo alcun danno all'animale e che i soldi che spendiamo non andranno buttati.

Quanto costa il cibo veterinario?

Probabilmente nessuno sarà sorpreso dal fatto che i mangimi veterinari specializzati sono più costosi dai tipici alimenti commerciali di mantenimento destinati a cani e gatti sani.

Gli ingredienti utilizzati nella loro produzione sono selezionati, appositamente selezionati, le fabbriche devono soddisfare standard elevati e le ricette devono essere sviluppate da nutrizionisti, che ovviamente devono tradursi in costo del karma più alto.

D'altra parte, possiamo essere sicuri di ottenere il prodotto di altissima qualità, che, se utilizzato in conformità con le raccomandazioni del produttore, migliorerà il processo di trattamento di una determinata entità della malattia.

I prezzi, ovviamente, dipendono dal peso e dal luogo di acquisto (è più economico nei negozi online).

Esitano comunque da venti diversi zloty per kg di mangime quando si acquista una borsa 7 kg e una dozzina di zloty (per esempio. PLN 15 - PLN 17) per kg al momento dell'acquisto della grammatura 14 kg lo stesso karma.

Più piccolo è il pacco, più costoso è l'acquisto (al kg).

Quindi possiamo comprare una borsa grande per duecento dozzine di zloty (14 kg), più piccoli 7 kg dietro a centocinquanta zloty.

Ovviamente i prezzi che fornisco sono approssimativi e dipendono dal tipo di cibo e dal luogo di acquisto.

Tuttavia, possiamo perfettamente vedere che sono più alti del normale mangime per una dozzina o diverse dozzine di zloty per un sacchetto acquistato in un supermercato.

Riepilogo

Cibo veterinario per cani

Mangimi veterinari specializzati costituiscono un gruppo abbastanza ampio di prodotti permanentemente radicati nel mercato dei prodotti di origine animale.

Sono un perfetto complemento al trattamento farmacologico, soddisfacendo al meglio le esigenze di un individuo malato.

Completano e quindi completano il processo di recupero.

Vale sicuramente la pena usarli considerando tutti i loro vantaggi.

Anche un prezzo più alto non dovrebbe dissuaderci dall'acquisto perché un sacchetto grande non si mangerà velocemente e durerà a lungo.

In caso di malattia, vale la pena fare tutto il possibile per fornire alla persona sotto la sua cura, che è spesso trattata come un familiare, il trattamento più completo.

Un'alimentazione adeguata sembra essere la soluzione migliore qui.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento