Principale » cane » Come conoscere i cani passo dopo passo [consigli comportamentali

Come conoscere i cani passo dopo passo [consigli comportamentali

Come incontrare i cani?

In questo articolo, vorrei concentrarmi su un problema abbastanza comune, ad esempio come in un modo intelligente per conoscere i cani, per non portare a conflitti e per aiutarli a fare amicizia.

  • Quando portiamo i cani insieme?
  • In quali situazioni ci presentiamo i cani l'un l'altro?
    • Ti stai trasferendo in un nuovo appartamento o casa?
    • Il nuovo partner andrà a vivere con il suo cane?
    • Vuoi adottare un nuovo cane?
  • Come conoscere i cani - regole di base
  • Linguaggio del corpo del cane

Quando portiamo i cani insieme?

Quando portiamo i cani insieme?

Di seguito sono elencate alcune delle situazioni più comuni in cui abbiamo bisogno di collegare due (o più) cani insieme, ma vogliamo che il processo di familiarizzazione sia il meno stressante per loro (e anche per noi, diciamocelo).

Può sembrare che non ci sia nulla di difficile da stabilire relazioni canine, ma può essere molto confuso. Non tutti i cani sono disposti a contattare, è facile entrare in nuove relazioni (anche se mostra interesse), alcuni cani hanno una brutta esperienza con altri cani, quindi il nostro compito è garantire che la situazione sia confortevole per tutte le parti .

In quali situazioni ci presentiamo i cani l'un l'altro?

In quali situazioni ci presentiamo i cani l'un l'altro?

Ecco alcuni degli esempi più comuni in cui mi imbatto, ma ce ne sono sicuramente molti di più!

Ti stai trasferendo in un nuovo appartamento o casa?

La prima situazione, cioè ci trasferiamo in un nuovo appartamento o casa e vogliamo che il nostro cane abbia nuovi amici canini. Sappiamo che un allegro bassotto vive al 3° piano, un husky vicino alla gabbia e un chihuahua che abbaia più lontano. Il nostro cane è socievole, ma vale la pena controllare prima se gli piace ciascuno dei cani menzionati.

Il nuovo partner andrà a vivere con il suo cane?

La seconda situazione, quando viviamo con il cane nell'appartamento e il nostro nuovo partner intende andare a vivere con il suo cane. I cani non si conoscono molto bene e non si sa come faranno a far fronte a uno spazio così piccolo che dovranno dividere 24 ore al giorno, quindi anche qui vale la pena prendersi cura di un buon inizio di conoscenza. Lo stesso vale quando i nostri amici decidono di andare in vacanza e ci chiedono di accudire il loro cane. E abbiamo già il nostro cane a casa.

Vuoi adottare un nuovo cane?

La terza situazione è forse la più comune. Vogliamo adottare un nuovo cane, ma non sappiamo se andrà d'accordo con il nostro "vecchio" cane residente. Non vogliamo che il nostro cane si senta male e inizi a stressarsi per il nuovo ospite, quindi prima agli incontri introduttivi, vale la pena scoprire se i cani "interagiscono" e trasmettono su onde comuni.

Come conoscere i cani - regole di base

Come conoscere i cani - regole di base
  • Fai le regole. Prima di iniziare a introdurre i cagnolini, prova a parlare con il guardiano dell'altro cane e determina come dovrebbe procedere la riconciliazione e cosa fare in caso di conflitto per lavorare in modo efficiente. Certo, nessuno presume che l'incontro inizi con una rissa tra cani, ma può succedere, quindi quando determiniamo cosa e come la nostra reazione sarà più veloce ed efficace.
  • Sicurezza. Questo è un problema chiave, quindi dovremmo sempre ricordarcelo. Se il nostro (o il secondo) cane ha un comportamento aggressivo nei confronti degli altri cani dietro di lui e c'è la possibilità che reagisca male, pensiamo ad un muso fisiologico sciolto e leggero, grazie al quale l'altro cane sarà al sicuro. Inoltre, i cani dovrebbero essere in qualche modo controllati da noi in modo che non scappino o inizino a lanciarsi l'un l'altro, quindi è bene preparare una lunga corda / guinzaglio su cui terremo i cani, ma in modo che abbiano molto di libertà, possono muoversi liberamente. Quindi non un metro al guinzaglio, in modo che il cane non possa allontanarsi da noi e debba lottare, perché poi sarà difficile per lui usare il suo linguaggio del corpo per suggerire a un altro cane che non ha cattive intenzioni. Inoltre, può apparire l'aggressività delle corde ed è molto facile rimanere impigliati nei guinzagli.
  • Luogo di incontro - terreno neutro. Questo è un altro elemento importante. I cani non dovrebbero conoscersi in uno di essi (ad es. a casa), perché lì il cane può iniziare a difendere il suo territorio, giocattoli o ciotole. Pertanto, è meglio condurre la conoscenza in uno spazio tranquillo e libero, dove i cani si sentiranno a proprio agio, saranno in grado di annusare, esplorare e fare i propri affari. È anche importante che i cani non siano distratti da altri stimoli, come automobili rumorose, cani che corrono, accarezzare la loro gente. E allo stesso tempo, in modo che non debbano essere costantemente concentrati su se stessi - il punto è che il nostro cane può calmarsi, ridurre l'agitazione, ad esempio annusando.
  • La responsabilità del tutore. È vero che i cani dovrebbero fare conoscenza, ma dovremmo creare condizioni sicure per questo e gestire la situazione in modo chiaro e leggibile. Anche il nostro comportamento durante la familiarizzazione è importante: se siamo nervosi, il nostro stress influenzerà anche i cani, quindi cerca di rimanere calmo e calmo.
  • Camminata parallela. Uno dei metodi più diffusi (ma anche efficaci) è il cosiddetto cammino parallelo. Cosa significa in pratica? Bene, i cani camminano a distanza di sicurezza l'uno dall'altro nella stessa direzione, su linee sciolte, insieme ai loro proprietari. All'inizio, i guardiani possono camminare a fianco dei cani nel mezzo in modo che possano bloccare l'altro cane con il loro corpo, ma l'idea generale è quella di far vedere i cani tra loro. Tuttavia, se vediamo che il nostro cane (o l'altro cane) si sta agitando troppo, inizia a ghignare e a lanciarsi, aumentiamo decisamente la distanza fino a quando non sarà in grado di camminare parallelamente, ma senza troppa attenzione all'altro cane. Allo stesso modo, al contrario - se i cani sono lontani, ma si comportano con calma e sono curiosi l'uno dell'altro, possiamo ridurre gradualmente questa distanza. La situazione ideale è che i cani camminino fianco a fianco, si sentano bene in compagnia l'uno dell'altro, ma non debbano interagire costantemente e stimolarsi a vicenda. Questa è anche una linea guida generale per il periodo successivo in cui i cani, ad esempio, vivranno tra loro. Il fatto che condividano uno spazio non significa che debbano avere tutto in comune: ciotole, giocattoli, un letto, passeggiate. Ogni cane è un individuo che dovrebbe ricevere il proprio spazio, i propri oggetti e le proprie attenzioni da parte del conduttore. I cani non devono essere grandi amici, un atteggiamento neutrale l'uno verso l'altro è davvero tantissimo!
  • Riconoscimento attraverso la barriera. Un'altra forma di familiarizzazione è quando i cani si incontrano su un ostacolo naturale, come una rete o un recinto. I cani possono vedersi e correre liberamente, ma non possono accedersi direttamente perché sono protetti da una rete. E allo stesso tempo, possono annusarsi a vicenda e abituarsi alla reciproca compagnia. Se questa forma di conoscenza va bene, possiamo fare una passeggiata insieme e ridurre le distanze.
  • punti di infiammabilità. Anche questo è un punto importante, e spesso sottovalutato dai caregiver. Durante l'incontro, dovremmo evitare cose per cui i cani potrebbero voler combattere, come giocattoli, palle, bastoncini, dolcetti o anche l'attenzione del guardiano. I cani trattano queste cose come una risorsa in modo che possano competere per ottenerla.

Linguaggio del corpo del cane

Linguaggio del corpo del cane

Potremmo non esserne pienamente consapevoli, ma i cani hanno un sistema di comunicazione non verbale estremamente complesso, sottile e sviluppato. Con l'aiuto del linguaggio del corpo, della posizione della coda, dei suoni e degli odori possono trasmettere molto. Per noi, leggere tutti questi segnali può essere una sfida, ma fortunatamente per i cani è un gioco da ragazzi quindi assicurati di approfittarne.

Quando un cane fa pipì sul cespuglio e se ne va, l'altro cane potrebbe voler venire rapidamente lì e annusare quella scia di profumo. Ci sono molte informazioni da trovare nelle urine, quindi è, in un certo senso, una forma di cane che si presenta. Così è annusare sotto la coda, alla bocca o alle orecchie. I cani possono imparare molto su se stessi in questo modo.

Inoltre, presta attenzione ai segnali che i cani si inviano e reagiscono in tempo. Ad esempio, se il nostro cane inizia ad alzare le labbra (il cosiddetto. fafs) e ringhiando alla vista di un altro cane, questo è per noi un segnale che non si sente a suo agio e che la distanza tra loro dovrebbe essere aumentata. In questo modo rispettiamo quello che ci ha detto il nostro cane.

Allo stesso modo, se vediamo che il nostro cane irrigidisce il corpo, inizia a dimenare ritmicamente la coda ben ferma e fissa intensamente negli occhi dell'altro cane, indica una tensione in questo rapporto, non un saluto piacevole, quindi è anche bene cambiare approccio.

Questo è solo un piccolo estratto dall'intero spettro del comportamento dei cani, ma per imparare a osservare le cose reali, di solito è necessaria pratica, motivo per cui consiglio di utilizzare sempre i servizi di un buon addestratore o comportamentista che reagirà alla situazione su una base continuativa.

Riepilogo

Conoscere i cani

Sviluppare una relazione tra cani è un processo a lungo termine, il loro comportamento può evolvere nel tempo, ma un buon inizio per una relazione è molto importante perché è difficile confondere la prima impressione. È simile con le persone ?

Il primo incontro dei cani serve principalmente a raccogliere informazioni sul secondo animale domestico e ad abituarsi a stare con calma nello stesso spazio. Il momento del divertimento arriverà quando entrambi i cani si fideranno l'uno dell'altro! Quindi cerca di mantenere gli animali domestici calmi e rilassati quando sono insieme.

Se l'incontro fallisce, niente stress, riproviamo tra un po', forse i cani hanno avuto una giornata peggiore.

Se i cani si abituano, e fanno anche amicizia, va benissimo, abbiamo fatto un buon lavoro, ma prepariamoci anche al rischio che i cani non vadano necessariamente d'accordo, nonostante i nostri faticosi tentativi, e allora dovrà cercare una soluzione diversa. Ma assumiamo sempre uno scenario positivo, ovviamente!

Qual è il posto migliore per conoscere i cani??

I cani non dovrebbero conoscersi in uno di essi, perché lì il cane può iniziare a difendere il suo territorio, giocattoli o ciotole.

Come portare a spasso due cani?

Uno dei metodi più popolari (ed efficaci) per introdurre due cani è la cosiddetta passeggiata parallela.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento