Principale » cane » Come domare un gatto: domare un gattino e come domare un gatto selvatico?

Come domare un gatto: domare un gattino e come domare un gatto selvatico?

È possibile? doma un gatto selvatico? Come farlo? Puoi trovare le risposte a queste e ad altre domande sull'abbigliamento per gatti in questo articolo.

Come domare un gatto?

Spesso mi imbatto nella domanda:

Dottore, come domare un gatto?

Si applica sia ai gatti di piccola taglia portati in una nuova casa da un allevamento, sia ai gatti adulti che ai gatti selvatici.

Nel mio ufficio ci sono sempre più persone che vogliono prendere un gatto dalla strada.

  • Cosa significa addomesticare un gatto?
  • Perché alcuni gatti sono più facili da domare di altri??
  • Come si comporta un gatto indomito?
  • È possibile "addomesticare" un gatto??
  • Addomesticare il gatto
  • Come domare un gattino?
  • Come domare un gatto adulto?
  • Come domare un gatto selvatico?
    • Come abituare il tuo gatto a una nuova casa??
    • La tappa successiva è la visita quotidiana del gatto
  • È riuscito a? Qual è il prossimo?

Cosa significa addomesticare un gatto?

Antoine de Saint-Exupery, in "Il piccolo principe" scriveva che addomesticare significa creare legami.

Questo è ciò che significa placare il nostro amico a quattro zampe: creare una relazione reciprocamente accettabile tra umani e animali che andrà a beneficio sia del gattino che di noi.

Tuttavia, devi ricordare che stabilendo una relazione con il tuo allievo, diventi responsabile per lui.

Quindi non puoi restituire un selvaggio preso dal bidone della spazzatura alla "natura " dopo un anno a casa.

Può avere conseguenze molto negative per lui.

Dallo stress e dalla depressione, ai litigi con i colleghi selvaggi, all'incapacità di trovare cibo, malattie e morte del tuo animale domestico.

Perché alcuni gatti sono più facili da domare di altri??

Perché alcuni gatti sono più facili da domare di altri??

Quando si decide su un gattino, ogni proprietario responsabile deve essere consapevole che oltre a un amico soffice, si adotta anche la sua personalità e le sue esperienze.

I gatti di buon allevamento sono più facili da addomesticare in questo caso - di solito non c'è problema ad abituarli alle persone.

Gli viene insegnato fin dalla tenera età che un uomo è qualcosa di buono: abbraccia, gli dà da bere, gioca, è come una seconda madre.

Il problema sorge quando decidiamo di adottare un gatto da un rifugio.

Questi gattini spesso non sanno cosa sia un umano - per loro è solo il personaggio malvagio che li ha portati da casa (non importa che fosse un cassonetto del cortile), o peggio ancora, quello che ha picchiato e preso a calci me e il mio amici è questo che ha investito mia madre in macchina, dopotutto, quello che mi ha ospitato per qualche settimana e poi mi ha buttato nella neve mentre sciava

Nel caso di tali gattini, non contare su di loro per amarti a prima vista.

Non fraintendermi, caro lettore: anche i gattini del rifugio possono amare le persone fin dall'inizio.

Ho un mruczka dal rifugio io stesso, che si è rivelato essere il miglior gatto del mondo.

Tuttavia, decidendo di adottarlo, ho pensato a tutti i pro e i contro. Sapevo di avere un po' più di lavoro da fare con lui che con un gatto già addomesticato.

Oltre alle esperienze del gatto, anche i seguenti fattori influenzano l'addomesticamento del gatto:

  • origine e genetica - madri selvagge = gattini selvagge,
  • età - i gatti più grandi sono, più è difficile domarli, infatti, le relazioni sociali nella psiche del gatto sono regolate all'età di 2 - 4 mesi,
  • personalità del gattino - spesso in una cucciolata, un bambino ama le persone e l'altro non può essere toccato.

Come si comporta un gatto indomito?

Come si comporta un gatto selvatico?

Gattino selvaggio:

  • si nasconde sotto il letto, dietro l'armadio,
  • non vuole mangiare o bere,
  • alza la coda, la schiena,
  • spesso i gatti non socializzati attaccheranno gli umani con artigli e denti, o distruggeranno i mobili,
  • ha paura di qualsiasi movimento improvviso: lo scalpiccio della sedia, lo sbattere della porta,
  • Ci sono anche frequenti tentativi di fuga - ad es. attraverso le finestre inclinate.

È possibile "addomesticare" un gatto??

È possibile addomesticare un gatto??

Si dice che i gatti abbiano il loro carattere e non riusciremo mai davvero a domarli.

È vero?

È difficile per me rispondere a questa domanda in modo inequivocabile.

Tutto quello che posso dire su questo è che ogni animale ha un istinto selvaggio al suo interno.

Quindi se il tuo gatto inizia improvvisamente ad attaccare, è arrabbiato o spaventato, lascialo in pace.

Al momento dell'eccitazione, i gatti, senza nemmeno voler ferire, seguono la loro natura - in modo che possano mordere o graffiare gravemente il loro proprietario.

Un esempio perfetto è una visita in uno studio veterinario.

Addomesticare il gatto

Da dove iniziare a domare un gatto?

Quando hai deciso per un gattino e ha varcato le soglie della tua, o meglio della tua casa, dagli un po' di tempo per abituarsi alla nuova situazione.

Di norma, ai gatti non piace il cambiamento.

Quindi ogni trasloco, anche quello dal rifugio, è per loro un grande stress.

Non cercare di costringere il tuo gattino a fare amicizia.

Se il gatto chiaramente non vuole essere accarezzato, non abbracciarlo e non costringerlo ad accarezzarlo. Limitare il contatto con il gatto a cibo e bevande.

In questo modo Mruczek assocerà che tu sei il "buono" nei suoi dintorni. Quindi il contatto con te può dargli qualche beneficio.

Se il gatto non ha appetito, offrigli un bocconcino (ad es. carne secca) o cibi dall'odore più intenso.

Se l'appetito del gatto è mantenuto, inizia lentamente ad interessarsi alla sua nuova casa, lascia il suo nascondiglio, annusa i mobili o si avvicina lentamente a te, è segno che si sta lentamente abituando alla nuova situazione.

Questo è quando il processo dovrebbe iniziare domare.

Come domare un gattino?

Come domare un gattino?

DIparlando un gattino è molto più semplice del suo cugino adulto.

Come e quando addomesticare un piccolo gatto in casa? Di solito, puoi iniziare questo processo un giorno o due dopo averlo portato da un rifugio o da un canile.

I gattini di 2-4 mesi sono i più fiduciosi.

Questo è il momento in cui sviluppano legami sociali.

Le regole da seguire per addomesticare un gattino sono le seguenti:

  1. Se la tua piccola fusa ha paura delle persone, guadagna lentamente la sua fiducia. Tempo, pace e pazienza sono i fattori più importanti nel processo di adattamento. Puoi provare a giocare con lui, dagli da mangiare dalla tua mano. Di norma, i gattini piccoli sono più curiosi delle loro controparti più grandi.
  2. Non costringerlo a contattare - se il gattino scappa, non inseguirlo, non costringerlo ad abbracciarlo.
  3. Non fare movimenti improvvisi del gatto, non urlargli contro. Il rumore non è indicato durante l'addomesticamento.
  4. Se il tuo gattino può essere toccato o sta iniziando a diventare fulvo, è un segno che sta iniziando ad accettarti. Premialo per un buon comportamento per approfondire ulteriormente la sua fiducia.
  5. Quando hai domande o se il tuo gattino ha ancora paura delle persone nonostante i tuoi tentativi, l'unica soluzione potrebbe essere quella di contattare un comportamentista esperto.

Come domare un gatto adulto?

Come domare un gatto adulto?

Le regole generali (tempo, pace, pazienza) sono le stesse sia per i gatti giovani che per quelli adulti.

Con i gatti più grandi ci vuole ancora più tempo, ancora più calma e ancora più pazienza. Segui queste regole:

  1. Per prima cosa, lascia stare il gatto. Non cercare di forzarlo fuori dal suo nascondiglio. Dategli il tempo di abituarsi al nuovo territorio.
  2. Forniscigli acqua e cibo. In caso di forte stress, il gattino probabilmente uscirà dal suo posto sicuro di notte, quando tutti dormono e nessuno lo sta minacciando. Pertanto, lasciare cibo e acqua durante la notte.
  3. Non sgridare mai un nuovo animale domestico, anche se graffia il divano o si butta fuori dalla lettiera. Cerca anche di dargli pace e tranquillità.
  4. Quando il tuo gattino si sistema un po' nella sua nuova casa, avvicinati lentamente. Per prima cosa, prova a corromperlo con un dolcetto. Mantieni una distanza di sicurezza all'inizio. Quando noti che il gattino sta lentamente uscendo dal nascondiglio per mangiarne il sapore, avvicina gradualmente la distanza. Alla fine, il gattino sarà in grado di prendere il bocconcino dalla nostra mano. Quando questo accade lentamente, puoi iniziare a toccare il gatto. Ricorda che il gattino deve decidere del contatto, non tu!
  5. Puoi anche usare "booster" nel personaggio feromoni, erba gatta o valeriana (in piccolo ! quantità) così come altri sedativi a base di erbe come ad esempio KalmAid, Se Zylkene.
  6. Se il gattino inizia ad avvicinarsi a te, adularlo, premiarlo per qualsiasi comportamento del genere - divertimento o un piacere, sono perfetti per questo scopo.
  7. Quando il processo di socializzazione del gatto non va per il verso giusto, contatta un comportamentista esperto.

Mentre i gattini e i gatti adulti che hanno avuto a che fare con gli umani sono relativamente facili da addomesticare, domare le fusa selvatiche prese dalla strada richiede un po' più di esperienza.

Come domare un gatto selvatico?

Come domare un gatto selvatico?

Come abituare il tuo gatto a una nuova casa??

Nei primi giorni, il gattino dovrebbe avere pace e tranquillità.

Pertanto, prepara un rifugio sicuro per lui da solo.

Lascia che sia una stanza o un bagno separati.

Ricordati di proteggere tutti i fori, i ripiani e gli oggetti appuntiti.

La soluzione migliore sarebbe una stanza vuota dove lascerai i nascondigli per il gatto: scatole di cartone, un trasportatore, acqua, cibo e una lettiera per gatti.

Metti la lettiera naturale per gatti o la sabbia nella lettiera: il gatto la assocerà più rapidamente alla toilette.

Nella stanza, abbassa la luce: al crepuscolo, il gatto si calmerà più velocemente.

Stai lontano da esso per diverse ore.

Affinché il gatto si abitui al tuo odore, puoi lasciare vecchi vestiti o coperte imbevute di odore umano nella stanza.

La tappa successiva è la visita quotidiana del gatto

Fallo sempre allo stesso tempo.

Sostituire rifiuti, cibo e bevande durante le visite.

Allora non guardare mai negli occhi il gatto.

Indossa anche maniche e gambe lunghe: questo ti proteggerà da possibili lesioni causate da comportamenti aggressivi.

Quando noti che il tuo gatto ha sempre meno paura della tua compagnia durante l'addomesticamento, siediti in una stanza per qualche minuto e parlagli dolcemente.

Solo quando il gattino si avvicina da solo, cerca di stabilire un contatto fisico con lui.

Non sorprenderti quando il tuo primo tocco o carezza finisce con un sibilo e corri: devi essere paziente.

Osserva il linguaggio del corpo del gatto - se alza la schiena o la sua coda sembra una soffice spazzola per la polvere - esci lentamente dalla stanza. Questi sono segni di ansia in un gatto.

Inizia lentamente a giocare con il tuo gatto con i giocattoli, dagli dei sapori, abituati alla tua mano - lascia che il gatto lo annusi, ma non lo muovi.

Se il gatto accetta queste attività, puoi provare lentamente ad accarezzare il gattino.

Ricordati di mostrargli prima la mano, il gattino sorpreso dal tocco potrebbe reagire in modo abbastanza violento.

Se un gatto adottato ha bisogno di una visita dal veterinario (ferite dopo litigi, gravidanza o malattie), usa un trasportino o gabbie trap - sono dotati di ogni rifugio.

Fai sapere al tuo medico che il tuo gatto non è abituato alla presenza dell'uomo.

Ricordati che il processo di addomesticamento di un gatto selvatico è lungo e richiede pazienza. Inoltre, non sempre porta il risultato desiderato.

Se non sai come domare un selvaggio, è meglio chiedere aiuto a un comportamentista esperto.

È riuscito a? Qual è il prossimo?

È riuscito a? Come rafforzare questo legame?

Ricorda che un gatto impara per tutta la vita.

Pertanto, cerca di avere più contatti possibili con il tuo gatto addomesticato.

Giocaci per almeno 30 minuti al giorno. Parla con lui, ricompensalo con dolcetti (in quantità ragionevoli). Allora ti ripagherà con fiducia e amore illimitati.

Il processo di addomesticamento, adattamento e socializzazione del gatto non è semplice.

Tuttavia, con il giusto livello di pazienza (principalmente da parte del proprietario) e con il tempo, è possibile addomesticare un gatto.

Ricorda, tuttavia, che addomesticando il tuo gatto, te ne assumi la responsabilità per tutta la vita.

Hai domande per il mio articolo? O forse hai addomesticato il tuo gattino e vuoi condividere le tue esperienze? Fatemelo sapere nel commento sotto l'articolo.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento