Principale » cane » Come insegnare a un cane a camminare al guinzaglio? [COAPE comportamentista Agata Kostrzewa

Come insegnare a un cane a camminare al guinzaglio? [COAPE comportamentista Agata Kostrzewa

Come insegnare a un cane a camminare al guinzaglio? Una breve guida su come farci portare a spasso il cane, non il cane per noi ?

Come insegnare a un cane a camminare al guinzaglio?

Camminare al guinzaglio è una delle abilità di base che ogni cane dovrebbe padroneggiare. Le passeggiate quotidiane sono un elemento essenziale dei nostri alunni ogni giorno, e contrariamente alle apparenze, insegnare a un cane a camminare al guinzaglio non è così facile.

Certo, spesso hai perso la pazienza mentre cammini e invece di divertirti con il tuo animale domestico, ti sei chiesto per quali peccati queste passeggiate sono così fastidiose?

A volte questo si traduce nella nostra frustrazione e rabbia con il cane, il che rende le passeggiate solo un compito spiacevole invece di un bel momento.

Il risultato potrebbe essere che le passeggiate si stanno accorciando e ci sono litigi su chi deve partire questa volta. In questo modo, la noia e la mancanza di soddisfazione dei bisogni naturali si insinuano nella vita del cane, che è un breve percorso verso i problemi comportamentali in casa.

Per prevenire questo tipo di situazioni, è estremamente importante portare il cane a fare passeggiate regolari e ben scelte dove è essenziale uno strumento come il guinzaglio.

E come farlo in modo che fosse piacevole per entrambe le parti, non un lavoro ingrato? Ecco alcuni suggerimenti.

  • Da dove iniziare ad imparare a camminare al guinzaglio?
  • Il guinzaglio è davvero essenziale nella vita di un cane?
  • Quale guinzaglio si adatta al tuo cane?
    • Guinzaglio tradizionale e regolabile
    • Cordino flessibile
    • Corda da allenamento
  • Come abituare il cane al guinzaglio??
  • Buone relazioni come base per una passeggiata di successo
  • Perché il cane tira al guinzaglio??
  • Come comportarsi con un cane che tira al guinzaglio?
  • Ricorda, nessun cane nasce con la naturale capacità di camminare al guinzaglio

Da dove iniziare ad imparare a camminare al guinzaglio?

Da dove iniziare ad imparare a camminare al guinzaglio?

Prima di scegliere il guinzaglio giusto e iniziare ad imparare, è necessario che il cane accetti il ​​collare o la pettorina. Cosa scegliere per insegnare al tuo cane ad accettare il guinzaglio più facilmente? Collare o pettorina?

La risposta a questa domanda non è così semplice, tutto dipende dal tipo di attività e dalle preferenze del nostro animale domestico.

Non importa cosa scegliamo, è ovvio che ogni cane dovrebbe accettare di indossare un collare. Il modo più semplice per abituarsi fin dall'inizio, cioè già all'età dei cuccioli. Quando si sceglie il collare giusto, prestare attenzione al tipo, alla larghezza e al peso: deve essere adeguatamente adattato al collo dell'animale.

Ricordarsi di non utilizzare, in nessun caso, collari di bloccaggio o collari di metallo, come orecchini, catene e collari di bloccaggio.

Erano (e sono tuttora) utilizzati nell'addestramento tradizionale del cane basato su metodi avversi. La loro ipotesi è che il cane dovrebbe comportarsi in modo appropriato, altrimenti gli accadrà qualcosa di spiacevole - in questo caso, se il cane sta tirando, sente dolore e disagio.

In questo modo il cane viene indotto a non tirare, ovvero a evitare di essere punito per cattiva condotta. Di conseguenza, però, il cane è accompagnato da emozioni come ansia, paura, perché non sempre capisce perché questo particolare comportamento è scorretto, che può portare a gravi conseguenze sia per la salute mentale che fisica.

Succede anche che il cane riesca a tirarsi fuori in un dato luogo nonostante il dolore, perché il bisogno naturale di esplorare può essere più forte della paura del dolore.

Pertanto, sconsiglio vivamente di utilizzare questo tipo di metodo in cambio di metodi di addestramento positivi, consistenti nel costruire un rapporto positivo tra il cane e il conduttore e premiarlo quando si comporta bene (nessuna penalità quando si comporta male).

Più avanti in questo articolo imparerai quali altri metodi sono disponibili per evitare che il tuo cane venga tirato al guinzaglio invece di usare punte e collari che sono dolorosi.

Il guinzaglio può anche essere attaccato all'imbracatura.

Attualmente disponiamo di un'ampia selezione di diversi tipi di pettorine per cani sul mercato, tenendo conto dei diversi tipi, colori e materiali con cui sono realizzate.

Assicurati di leggere attentamente le specifiche del prodotto prima di decidere su un modello specifico. Ci sono anche negozi sul mercato che offrono pettorine per cani su misura, che possono essere un ulteriore vantaggio.

Non esiste un'unica soluzione migliore, se scegliere un'imbracatura o un collare: è meglio testare entrambe le opzioni e vedere cosa si adatta meglio a te e al tuo cane. In una situazione in cui il cane sta tirando, l'imbracatura è decisamente più consigliata.

Possono verificarsi lesioni molto pericolose alla colonna vertebrale del cane se il collare è indossato e il cane sobbalza fortemente durante le passeggiate.

Il guinzaglio è davvero essenziale nella vita di un cane?

È essenziale un cordino??

Il compito principale del guinzaglio è garantire che il tuo cane non si perda durante le passeggiate.

Ricorda che il guinzaglio è una sorta di protezione contro situazioni pericolose, ovvero fuga o altre minacce, non uno strumento utilizzato per controllare.

Oltre a camminare, il guinzaglio è necessario durante:

  • visite dal veterinario,
  • visitare un toelettatore,
  • sessione di allenamento,
  • praticare sport per cani,
  • durante il viaggio.

Quale guinzaglio si adatta al tuo cane?

Un guinzaglio per cani è uno strumento estremamente importante che influisce sull'aspetto dell'intera passeggiata. In commercio esistono diversi tipi di cordini:

  • Tradizionale - versione base, lunga circa 1-2 metri, con un manico da un lato e un moschettone dall'altro.
  • Regolabile - un po' più lungo di quello tradizionale, con anelli metallici aggiuntivi che permettono di cambiare il guinzaglio e regolarne la lunghezza.
  • tipo "Flexi " - ha un meccanismo incorporato, che consiste nel fatto che il guinzaglio è avvolto in una maniglia di plastica e scorre fuori quando il cane lo tira.
    Di solito è più lungo di quello tradizionale ed è considerato da molti utenti comodo da usare (non si aggroviglia).
  • Linee di addestramento - guinzagli lunghi 5-10 metri.
    Utilizzati più spesso durante l'allenamento e l'allenamento, possono essere utilizzati anche per le passeggiate quotidiane.

In caso di scelta del genere, su cosa decidere? Continua a leggere per scoprire i pro e i contro di ogni tipo di cordino.

Guinzaglio tradizionale e regolabile

I guinzagli tradizionali e regolabili, purtroppo, sono troppo corti per le passeggiate quotidiane e molti cani semplicemente non sono sufficienti per comportarsi liberamente durante una passeggiata.

Tuttavia, vengono spesso scelti dai proprietari per la loro comodità (perché non si aggrovigliano) e perché il cane non si allontani troppo.

Purtroppo, a causa di un guinzaglio così corto, il cane di solito non ha la possibilità di esplorare liberamente l'area, che è una delle funzioni fondamentali della passeggiata. Dopotutto, una passeggiata non riguarda solo il cane che si prende cura di sé e torna subito a casa, ma soddisfa i suoi bisogni naturali.

Quando è condotto al guinzaglio così corto, il cane non sente quasi nulla, e va ricordato che l'olfatto è il senso più importante nella vita di un cane. Pertanto, un guinzaglio tradizionale e regolabile è consigliato prima quando si viaggia, si visita un veterinario o un toelettatore invece che per le passeggiate quotidiane.

Cordino flessibile

Il guinzaglio flessibile è adatto solo per cani che hanno già imparato a camminare al guinzaglio sciolto. Tuttavia, non è sicuramente adatto nelle prime fasi dell'apprendimento, così come per i cani che hanno la tendenza a tirare. Come mai?

Riguarda il meccanismo stesso: il cane deve tirare il guinzaglio per arrivare dove vuole e regola la distanza con la propria forza. Così, l'animale sa che se vuole venire ad annusare un cespuglio, deve tirare con tutte le sue forze.

Camminare con un guinzaglio flessibile è il modo più semplice per insegnare al tuo cane a tirare mentre cammina.

Inoltre, quando si cammina al guinzaglio, l'animale cammina davanti ai suoi proprietari, quindi non c'è contatto visivo con il guardiano. Va ricordato che la comunicazione non verbale nei cani è estremamente importante, anche nei rapporti con le persone, e in una situazione in cui il cane è davanti è molto difficile costruire una relazione con il cane.

Inoltre, quando la lunghezza del guinzaglio viene bloccata inaspettatamente con il pulsante della lunghezza del guinzaglio, potrebbe verificarsi uno scatto improvviso poiché la tensione del guinzaglio è costante e il cane non può dire se la lunghezza del guinzaglio sta finendo o meno (a differenza di un guinzaglio normale dove il grado si sente la tensione).

Tali scatti possono portare a lesioni gravi, soprattutto al rachide cervicale.

Inoltre, quando il cane è eccitato o spaventato per qualcosa ed è molto avanti, è difficile aiutarlo in una situazione del genere. Il comando potrebbe non reagire e quando è così lontano è quasi impossibile tirarlo verso di te.

Un altro punto è che c'è una maniglia di plastica all'estremità invece di un anello che può essere messo in mano. Nel caso in cui il cane tiri molto forte (es. si spaventerà), non siamo in grado di tenere la maniglia, il che provoca la rottura dell'animale dal guinzaglio.

Inoltre, in caso di tale rottura, la maniglia sta ancora trascinando per terra e se il cane ha paura di qualcosa, il rumore della maniglia che si trascina dietro può intensificare le emozioni di paura.

In sintesi, il guinzaglio flessibile è adatto a cani che in precedenza hanno imparato a camminare al guinzaglio sciolto e per la gamba, e di solito sono scoraggiati durante le passeggiate quotidiane.

Corda da allenamento

L'ultima opzione, ovvero la linea di allenamento, è più spesso raccomandata dai comportamentisti. Un guinzaglio così lungo che ci aiuta a condurre il cane e allo stesso tempo lascia molta libertà all'animale.

Non deve essere di 10 metri, può essere ad es. 5. È quindi sciolto e non influisce sulla postura del corpo del cane, che influisce anche sulla sua interazione con altri animali.

Inoltre, cambiando direzione senza inutili tensioni al guinzaglio, possiamo mostrare comodamente al cane da che parte andare. La sua lunghezza è facile da controllare, accorciando quando necessario e allentando quando c'è la possibilità e lo spazio per utilizzare l'intera lunghezza.

Certo, ci sono cani che camminano perfettamente al guinzaglio di un metro, anche se di solito si tratta di eccezioni. Infine, vogliamo che la passeggiata sia comoda non solo per noi, ma anche per il nostro reparto.

Come abituare il cane al guinzaglio??

Come abituare il cane al guinzaglio??

È meglio iniziare il prima possibile, cioè quando sei un cucciolo, ma ricorda che non è mai troppo tardi.

Nella prima fase di abituarsi al guinzaglio, attacca al tuo animale domestico un guinzaglio leggero e corto durante il giorno.

Premia il cane se è calmo e dopo un po' staccalo.

Quindi ripeti questo esercizio molte volte. Lascialo camminare per la casa o il giardino con un guinzaglio - lascia che si abitui a qualcosa che si trascina dietro di lui.

Attenzione, qui bisogna stare molto attenti e assicurarsi che il guinzaglio non si impigli su nessun oggetto e non si tesa! Tale tensione può causare molto stress e associazioni negative.

Una volta che il tuo cane cammina liberamente con un guinzaglio sciolto a terra, puoi iniziare a prenderlo. Guarda il tuo cane tutto il tempo - se è stressato, lascialo andare e fallo trascinare per terra. I cani di solito capiscono abbastanza rapidamente che un guinzaglio va bene e imparano ad accettare la sua presenza.

Più tardi, tieni il guinzaglio in mano sempre più a lungo finché non sei pronto per iniziare a camminare.

Buone relazioni come base per una passeggiata di successo

La base per lavorare con un cane durante una passeggiata è costruire una relazione tra il cane e il tutore. Innanzitutto, devi modellare correttamente il legame in modo da poter lavorare correttamente e attirare l'attenzione del tuo animale domestico.

Ricorda che devi essere attraente per il tuo cane - il punto è che ripaga solo che il cane torni da te. Se il cane sente e vede molte cose interessanti in giro, e l'unica cosa che gli offri dopo essere venuto da te è rabbia e urla, non contare su ritorni volontari.

Ecco perché vale la pena portare con sé dei bocconcini che sono una motivazione in più per il cane. Durante la passeggiata devi "competere" con altri oggetti, ad es. cani, persone, scoiattoli per la loro attenzione, ecco perché il legame tra il guardiano e il cane è così importante.

Ricorda che camminare si basa sulla comunicazione tra il proprietario e il cane. A causa del fatto che i cani leggono perfettamente il nostro linguaggio del corpo, la comunicazione non verbale è più importante quando si cammina insieme.

Le parole che di solito diciamo troppo e troppo spesso non contano tanto quanto la postura del nostro corpo, motivo per cui la seguiamo principalmente quando andiamo a passeggio.

Certo, i comandi sono molto utili e anche necessari durante le passeggiate, ma tali segnali non verbali sono più facili da capire per il cane.

Perché il cane tira al guinzaglio??

La risposta è molto semplice: glielo lasciamo. Tirare il guinzaglio è un comportamento che è stato plasmato da gratificanti.

Non appena il cane si associa, per arrivare esattamente dove vuole, deve tirare, lo farà con tutte le sue forze, anche soffocando. Di conseguenza, tirare al guinzaglio diventa un comportamento appreso, che è inoltre saldamente stabilito.

Un altro motivo è il desiderio di arrivare dove vuole il cane. L'olfatto è estremamente importante nella vita di un cane ed è il modo principale per esplorare il mondo.

Certo, è capitato più di una volta che il tuo cane volesse avvicinarsi a un determinato filo d'erba e ne potesse annusarlo all'infinito. Sembra esagerato, ma dobbiamo ricordare che per i cani è completamente naturale: è così che conoscono il mondo.

Come comportarsi con un cane che tira al guinzaglio?

Cosa fare quando il cane si stacca durante una passeggiata?

Inizia a imparare in un posto sicuro, dove inoltre non ci saranno troppe distrazioni - altri cani, macchine.

Affinché la camminata sia comoda per entrambe le parti, il guinzaglio non deve essere stretto, cioè non deve essere troppo corto. Pertanto, si consigliano guinzagli più lunghi e i guinzagli da allenamento sono la soluzione perfetta.

Guidare al guinzaglio richiede un po' di pratica, ma se vuoi lo imparerai in fretta. Ricorda che il passo di camminata dei cani è leggermente più veloce di quello degli umani, quindi un guinzaglio più lungo consente all'animale di esplorare liberamente l'area.

Dobbiamo ricordare che una passeggiata con il cane è più di un semplice momento per sistemarsi e un rapido ritorno a casa. Questa è una delle poche opportunità durante il giorno per esplorare la zona, conoscere nuovi odori e animali.

Ricordati di lasciare che il tuo cane usi l'intera lunghezza del guinzaglio quando possibile e abbiamo abbastanza spazio. Con una certa libertà di movimento consentita, il cane non tirerà in tutti i punti, che sono liberi di avvicinarsi alla maggior parte di essi. Certo, accorcia la sua lunghezza quando hai bisogno di avere il cane più vicino a te, ma allungalo quando possibile.

Quando vuoi cambiare la direzione del movimento, prima girati in quella direzione e poi chiama il cane.

Se anche solo ti guarda, lodalo a voce e poi puoi dare un sapore. Assicurati di chiamare prima il tuo cane e, se non risponde, tira delicatamente il guinzaglio.

Con il passare del tempo, scoprirai che non è necessario stringere affatto il guinzaglio.

Ogni volta che vedi la tensione nel tuo reparto per qualche motivo, ad es. quando vedi un cane o un umano, cerca di reagire presto e allontanati chiamando il cane. In questo modo eviterai una situazione stressante.

Girati e inizia a camminare nella direzione opposta. Non accorciare nervosamente il guinzaglio, perché poi il cane riceve un segnale che qualcosa non va e questo aumenta le sue emozioni, che possono anche scatenare l'aggressività.

Attraverso questo esercizio, il cane impara che invece di abbaiare e lanciarsi contro il cane, può semplicemente aggirarlo cambiando direzione. Comincia a fidarsi del suo tutore, che approfondisce i suoi legami.

Dopo poco tempo, noterai che il cane ha imparato la lunghezza del guinzaglio e sta evitando la sua tensione. Con questo dai al cane l'opzione: "Puoi venire con me e passerai il confronto ".

Rimarrai sorpreso dalla frequenza con cui il tuo cane utilizzerà questa opportunità.

Un altro modo per disimparare a tirare è il cosiddetto. "Metodo ad albero ".

Consiste nel fatto che il conduttore si ferma quando il cane tira e si muove quando il guinzaglio si allenta.

In questo metodo, insegniamo al cane che non vale la pena tirare, perché poi stai in piedi e non arriverai dove vuole il cane.

Se il guinzaglio è allentato lodiamo il cane e andiamo avanti.

Ecco come il cane riceve un segnale che il modo di muoversi è di non avere tensione al guinzaglio.

Inoltre, ricorda: lascia che il tuo cane impari nuovi profumi.

Non trascinarlo via da tutti i posti che vuole annusare: fermati e aspetta. Dopotutto, è ora anche per il tuo cane!

Ricorda, nessun cane nasce con la naturale capacità di camminare al guinzaglio

Non preoccuparti se imparare a camminare al guinzaglio non è facile.

È un processo continuo e anche il cane deve imparare a farlo. È più facile insegnare a un cucciolo a comportarsi correttamente che insegnarlo ai cani adulti in un secondo momento, ma ricorda che non è mai troppo tardi.

A volte guardare altri cani che camminano perfettamente vicini alla zampa, sembrerebbe un comportamento innato. Devi sapere che glielo hanno appena insegnato.

Alla maggior parte dei cani piace lavorare con i loro proprietari e sono desiderosi di imparare cose nuove, quindi tengo le dita incrociate e buona fortuna! ?

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento