Principale » cane » Come insegnare a un gatto a usare un tiragraffi e perché graffia i mobili??

Come insegnare a un gatto a usare un tiragraffi e perché graffia i mobili??

Come insegnare a un gatto a usare un tiragraffi?

Il graffio è un esempio di un grave problema comportamentale nei gatti domestici.

I gatti, in quanto animali che accompagnano l'uomo, vivono sempre più spesso a stretto contatto con i loro proprietari senza uscire dalle loro case e dai loro appartamenti.

Di conseguenza, il loro spazio vitale è stato molto limitato, il che ha gravi conseguenze per entrambe le parti.

Naturalmente, essere in un ambiente completamente controllato e sicuro ha anche una serie di vantaggi.

Prima di tutto, allunga la vita del gatto eliminando molte minacce naturali che gli animali liberi devono affrontare.

Non espone il gatto a incidenti stradali, malattie infettive trasmesse da altri gatti, parassiti esterni e parassiti interni o attacchi di altri predatori più grandi.

Ti consente di controllare completamente il modo di alimentazione, la sua qualità e quantità e di rilevare in anticipo eventuali problemi medici.

A causa del fatto che un gatto domestico vive in stretta compagnia con il suo guardiano, è anche monitorato più da vicino, il che si traduce in una reazione più rapida e una possibilità di aiuto in caso di deviazioni di salute dalle condizioni normali.

È a causa di un aspetto bello e sano che molti decidono di avere un gatto domestico.

Nelle grandi città è anche un po' una necessità perché i gatti in uscita molto spesso soffrono di incidenti stradali dovuti al traffico automobilistico intenso.

Tenere un gatto solo in casa, tuttavia, solleva sfortunatamente molti problemi comportamentali che i custodi sconvolti spesso non riescono a far fronte.

Dobbiamo renderci conto che i gatti, in quanto animali, hanno i loro bisogni derivanti da modi di vita stabiliti nei millenni, che li limitiamo in un certo modo, forse non del tutto consapevole, che dà luogo proprio a queste e non altre conseguenze.

Quindi, prima di decidere di avere un animale, dovremmo conoscere le sue esigenze nel modo più completo possibile e rispondere onestamente alla domanda:

se siamo in grado di fornirli.

Ma cosa succede se abbiamo già un gatto che crea problemi?? Cercherò di spiegargli come aiutarlo e come affrontarlo, usando l'esempio dei problemi legati ai graffi.

Questo è un motivo molto comune e ancora valido per visitare le cliniche veterinarie dove cerchiamo aiuto, e più di una volta un motivo per non avere un gatto.

Quindi cosa fare quando il nostro gatto domestico distrugge i mobili e come aiutare se stesso e lui in questa situazione, su questo nell'articolo.

  • Capire il gatto
  • Perché il gatto graffia??
  • Come addestrare il tuo gatto dai graffi??
    • Affilatura degli artigli
    • Segnare graffiando
    • Graffi a causa della reazione del proprietario
  • Il tiragraffi perfetto

Capire il gatto

I bisogni naturali dei gatti

Come ho già detto, negli ultimi tempi i gatti sono cresciuti in popolarità come animali domestici tenuti in casa e non all'aperto.

Un gatto così prettamente domestico spesso osserva l'ambiente circostante solo attraverso il vetro della finestra, che non gli consente di soddisfare appieno tutte le sue esigenze naturali.

Quindi è ovvio che ci sono problemi nel rapporto uomo-gatto.

Il comportamento del tutto normale e corretto per un gatto non è sempre così per il suo guardiano.

Un comportamento anomalo, scorretto dal nostro punto di vista, molto spesso deriva dall'ignoranza dei bisogni naturali del gatto come specie completamente separata da noi.

Pertanto, l'approccio naturale di una persona che decide di portare a casa un gatto dovrebbe essere quello di comprenderne il comportamento, le esigenze di vita e fornirlo il più vicino possibile all'ambiente naturale in cui si trova a vivere.

Scrivo di questo all'inizio per sottolineare il fatto innegabile che noi e i gatti siamo, tuttavia, diversi e abbiamo standard di comportamento diversi.

Al suo benessere concorrono tutte le esigenze di vita di un gatto, ovvero un ambiente di vita in cui il nostro gatto si sente bene, al sicuro e ha soddisfatto i bisogni derivanti dal suo bahawior.

Non lasciamoci ingannare dal fatto che i gatti domestici moderni sono molto diversi dai loro antenati selvatici addomesticati molte migliaia di anni fa.

È vero che c'è un enorme divario tra i due, ma non dimentichiamo che molti comportamenti non sono stati cancellati e sono ancora profondamente radicati nel comportamento del gatto, pur vivendo in un ambiente completamente diverso.

I gatti sono carnivori obbligatori che sono carnivori e, sebbene ricevano il cibo servito su un piatto, non hanno mai perso le loro abilità di caccia.

È l'istinto di caccia che ordina di uccidere i piccoli mammiferi, i roditori è uno dei comportamenti naturali di base e ben consolidati caratteristici della specie felina.

L'intero metabolismo del gatto domestico è in qualche modo subordinato a questo.

Ricordiamo che i gatti in natura cacciano ancora, fornendo ai loro organismi dosi costanti ma piccole di cibo.

Tale comportamento è una condizione della loro salute ed è lo stile di vita più ottimale.

In condizioni domestiche, ovviamente, non esiste tale possibilità, ma un attento guardiano noterà senza dubbio che un gatto venga alla ciotola più volte al giorno, dove può mangiare un po' del cibo dato.

I gatti soddisfano le loro naturali esigenze di caccia nel loro specifico territorio, che deve essere adeguatamente contrassegnato da loro.

Questa è un'informazione preziosa per altri individui della stessa specie che non dovrebbero entrare e cacciare in un'area occupata da un altro gatto.

A tale scopo vengono utilizzate fragranze speciali come i feromoni e l'organo naso-naso, che fa parte dell'apparato olfattivo di questi animali.

Questo organo può essere definito un oggetto chemorecettivo, anche specializzato nel ricevere stimoli chimici. Si trova vicino all'osso dell'aratro, all'interno della cavità nasale.

L'area occupata da un determinato individuo deve essere chiaramente e leggibile contrassegnata come sua, il che costituisce un'informazione e, allo stesso tempo, un avvertimento a non entrare, trattenersi o dargli la caccia.

Qualsiasi violazione di questi confini può comportare un confronto e una lotta con un altro individuo che difende ciò che gli appartiene.

graffiare è solo un modo per contrassegnare un sito e comunicare informazioni a individui della stessa specie.

Sta lasciando segnali visivi di avvertimento e informazione per gli altri nell'ambiente che circonda il gatto.

I gatti all'aperto spesso graffiano alberi, costruiscono frammenti, recinzioni, lasciando così segni visivi per altri animali.

Ci sono ghiandole odorifere sulla punta delle dita, quindi graffiare consente anche di lasciare segnali di odore, il che rafforza ulteriormente la trasmissione delle informazioni e la rende più distinta.

I gatti, come sappiamo, sono predatori perfettamente naturali che cacciano le loro prede. D'altra parte, loro stessi devono stare attenti a non cadere preda di predatori più grandi di loro.

Gli artigli servono quindi come elemento di difesa e di attacco, e condizionano l'ottenimento del cibo, trattenendo la vittima catturata.

Quindi devono essere nella forma giusta perché solo così possono adempiere pienamente al loro compito.

Graffiare è quindi un'attività che garantisce la corretta cura degli artigli. Graffiare ti consente di eliminare il rivestimento morto, parti dell'artiglio.

È interessante notare che i gatti si prendono davvero cura dei loro artigli anche quando non ne hanno bisogno per il cibo.

Graffiare comporta anche assumere una posizione precisa di tutto il corpo, in altre parole il gatto deve allungare ed esercitare i tendini e i muscoli coinvolti nell'allungare e ritrarre gli artigli.

Più di un attento guardiano ha probabilmente notato che il suo gatto graffia oggetti dopo aver riposato o dormito, il che è legato alla necessità di allungare i muscoli e mantenerli in buone condizioni. Questi sono una sorta di esercizi naturali per gatti.

Dobbiamo anche sapere fin dall'inizio che i luoghi che il gatto sceglie per graffiare dipendono dal fatto che vogliano allungare ed esercitare gli artigli o segnare l'area.

I siti preferiti per graffiare possono essere accanto alla locomozione regolarmente scelta dal gatto come una sorta di segno utilizzato per la navigazione.

Questi non devono essere i confini del territorio o dello spazio occupato da un gatto, anche se succede ancora in natura.

Graffiare nell'ambiente domestico, che è sicuro, costante e ben noto al gatto, può essere un segnale che il nostro gatto non si sente bene al suo interno e non tutte le sue esigenze sono soddisfatte appieno.

Non è certo l'espressione della malizia di un gatto che vuole farci del male e causare perdite materiali per il nostro buon cuore.

Non dovremmo mai pensare in questo modo e tanto meno punire il gatto per oggetti graffiati, che causeranno ancora più stress e possono aggravare questo comportamento indesiderato.

I gatti in casa possono lasciare segni di artigli nei luoghi in cui si sentono più insicuri e in pericolo, cioè ingressi, porte, finestre, cioè dove finisce il loro habitat.

I gatti scelgono alcuni punti preferiti per graffiare ed è improbabile che cambino, attenendosi a ciò che hanno già scelto.

Lasciare segnali grattando non è un modo completamente compreso per comunicare con i gatti.

Grattando oggetti, i gatti trasmettono informazioni ad altri animali, evitando il contatto diretto con loro, che è un elemento della loro strategia di sopravvivenza. Incontrarsi faccia a faccia può portare a lesioni e gravi conseguenze per la salute, quindi è meglio non litigare se possibile.

I gatti amano controllare l'ambiente in cui vivono e sanno perfettamente se possono sentirsi sicuri in un dato luogo o piuttosto stare attenti.

Quindi graffiare ti mantiene in controllo di ciò che ti circonda e rende l'ambiente più prevedibile.

I gatti sono fortemente motivati ​​a graffiare proprio per le importanti funzioni che svolge.

Grattano anche oggetti perché vogliono esprimere il loro dominio in un ambiente abitato da più individui. A volte è anche così che esprimono emozioni positive legate alla gioia quando, ad esempio,. sentono il caregiver tornare a casa dal lavoro.

Quindi, se dovessimo riassumere, graffiare è un'attività completamente naturale, caratteristica della specie felina.

Perché il gatto graffia??

Come addestrare il tuo gatto dai graffi??

Affilatura degli artigli

Innanzitutto bisognerebbe fornire al gatto la possibilità di affilare gli artigli attraverso la presenza di tiragraffi nel suo ambiente.

I posti che il nostro gatto ha scelto per graffiare possono essere assicurati con una spessa pellicola, ovviamente, fino a quando quelli nuovi da noi proposti non saranno pienamente accettati dal gatto.

È importante non cambiare improvvisamente la posizione del tiragraffi, ma spostarlo gradualmente in un nuovo posto.

Di solito, ci sono diversi posti, non è legato all'attività del proprietario, il gatto che tira è rilassato, la sua testa può sfregare contro le aree di graffio e giocare allo stesso tempo.

Segnare graffiando

Prima di tutto, dovremmo cercare di scoprire perché il gatto segna questo posto con i graffi, perché è fondamentale per lui.

Ad esempio, può essere il crocevia delle vie di comunicazione dove si incrociano i gatti che vivono insieme in una casa.

Quindi, l'introduzione di cambiamenti ambientali spesso minori risolverà in modo efficace e permanente il fastidio.

Sono contrassegnati in punti strategici dal punto di vista del gatto, può apparire come conseguenza di una crescente paura o ansia e diventare una routine, il gatto si strofina raramente la testa in questi punti, sono attacchi piuttosto brevi e veloci di graffi, e la comparsa di graffi è correlata a una situazione stressante, ad es. cambiamenti in casa.

Graffi a causa della reazione del proprietario

Può sembrare strano, ma non dobbiamo gridare al gatto, reagire quando affila gli artigli su mobili o altri oggetti.

Tale consiglio può sembrare difficile da attuare in termini pratici, ma è l'unica soluzione corretta.

Dovremmo pensare a come cambiare l'ambiente e non punire il gatto.

Ad esempio, puoi sostituire oggetti di valore con altri simili di basso valore.

Il graffio può nascere da una ricerca, un tentativo di attirare maggiormente l'attenzione del tuo padrone.

Tale graffio si verifica quando il guardiano non presta attenzione al gatto in sua presenza, in altre parole, ignora il gatto o non gli presta attenzione.

Questo tipo di graffio è simile all'affilatura degli artigli e alla marcatura.

L'ansia legata alla punizione è legata al grattarsi in luoghi remoti o difficili da raggiungere per gli occhi del caregiver, aumenta in sua assenza. Il gatto è spesso irrequieto, scappa, dà l'impressione di essere spaventato e reagisce scappando al movimento umano.

In alcuni paesi, l'amputazione degli artigli era considerata fino a poco tempo fa una soluzione radicale alla lotta contro i graffi.

In molti paesi civili, tuttavia, queste procedure erano vietate e considerate inutili mutilazioni dell'animale.

Il trattamento ha un effetto molto negativo sul benessere del gatto, sul suo benessere e non dovremmo mai deciderlo.

La soluzione profilattica più semplice in caso di graffi è garantire che il tuo gatto abbia accesso permanente a un tiragraffi adatto.

Dovrebbe essere in casa o in giardino.

Non dovremmo permettere al gatto di graffiare oggetti "vecchi" in futuro in quanto potrebbe comportare in futuro il desiderio di graffiare altri, più nuovi e quelli che sono preziosi per noi.

Quando si tengono diversi gatti in casa, è una buona idea ridurre le tensioni tra loro fornendo aree sicure e accesso alle risorse.

Il conduttore non deve urlare contro il gatto poiché questo comportamento può rafforzare la sensazione del gatto nei confronti della droga e quindi peggiorare la situazione.

Nelle situazioni in cui non possiamo affrontare il problema, vale la pena ricorrere all'aiuto di un professionista che è senza dubbio un comportamentista.

È un colloquio approfondito con lui che spesso può stabilire l'origine, la causa del problema e aiutare a risolverlo, garantendo così l'esistenza armoniosa di entrambe le specie in un unico ambiente.

Quando si chiude un gatto in casa, dovremmo fornirgli condizioni simili alla sua esistenza ed esprimere tutto il suo comportamento naturale.

Quindi dovremmo allestire un tiragraffi o un tiragraffi a casa o permettere al gatto di esprimere il suo comportamento naturale in qualsiasi altro modo.

Alcuni raccomandano anche una forma sicura per dissuadere i gatti che graffiano posizionando piante di agrumi vicino a luoghi scelti dal gatto, che ai gatti non piacciono, per usare un eufemismo.

Tali trattamenti possono, tuttavia, modificare i siti di graffiatura e non risolvere completamente il problema.

Il tiragraffi perfetto

tiragraffi

Il tiragraffi perfetto, ovvero l'oggetto che diamo al gatto perché possa soddisfare il suo bisogno di graffiare, deve soddisfare una serie di caratteristiche.

Innanzitutto deve essere stabile e fissato in modo che il gatto possa appoggiarvisi, in altre parole che l'oggetto possa sostenere il peso del gatto che si gratta.

La taglia di questo oggetto dovrebbe essere strettamente adattata alla lunghezza del gatto, che dovrebbe potersi allungare liberamente agganciando le sue chele alla superficie del tiragraffi.

Il tiragraffi deve essere ricoperto di fibra, corda intrecciata, cioè un materiale abbastanza morbido da conficcarvi gli artigli.

Abbiamo molti tiragraffi sul mercato degli animali domestici.

Non devono essere sempre oggetti da appoggio, ma a volte anche stuoie che possono essere attaccate a mobili o divani.

Non tutti i gatti devono graffiare gli oggetti in verticale, a volte possono scegliere superfici orizzontali (in condizioni domestiche, ad es. moquette, mobili o letti dal basso).

I gatti domestici possono in qualche modo essere incoraggiati a graffiare questi e non altri luoghi o oggetti.

Il Feliway Feliscratch è usato per questo.

È un prodotto contenente un feromone sintetico per gatti destinato a essere versato sul tiragraffi, che incoraggiamo il gatto a grattare in questo luogo.

Durante questa attività vengono rilasciati feromoni naturali, del tutto naturali per il gatto, utilizzati per marcare il proprio territorio, le cui informazioni vengono trasmesse ad altri individui della stessa specie.

L'uso del preparato distrae i gatti dal graffiare altri punti dell'appartamento, in modo che mobili, poltrone o altri oggetti non vengano danneggiati.

Riduce e riduce i graffi di oggetti indesiderati che possono verificarsi in una situazione di paura e stress, quando si introducono nuovi animali, o si vivono più animali sotto lo stesso tetto e la competizione per il territorio.

Feliway Feliscratch è un prodotto sotto forma di pipetta, che viene versato su tiragraffi e oggetti destinati a essere graffiati dai gatti.

Il contenuto di un pacchetto dovrebbe essere sufficiente per circa un mese.

Il tiragraffi può anche essere cosparso di erba gatta o valeriana, anche se non tutti i gatti reagiscono in questo modo come se ci aspettassimo.

Tuttavia, questo può incoraggiare gli animali a graffiare proprio in questi punti.

Sul tiragraffi, possiamo anche mettere un giocattolo su una corda, che può anche renderlo più attraente.

In ogni caso va bene e vale la pena approfittarne.

Riepilogo

Ogni caregiver vorrebbe avere in casa un gatto che non crei mai problemi e gli dia solo piacere in sua presenza.

Spesso è impossibile, perché ci dimentichiamo del comportamento naturale e innato e dei bisogni del gatto, che sono stati preservati per migliaia di anni.

Un perfetto esempio di ciò è la necessità di graffiare, in natura viene effettuato sugli alberi e in casa spesso su oggetti o mobili di uso quotidiano.

È poi difficile per i custodi comprendere il comportamento del gatto, che, dal suo punto di vista, non fa nulla di male ma mette in atto un proprio comportamento del tutto normale, che ne assicura il benessere.

Ricordiamo che siamo noi, le persone che, chiudendo un gatto in un appartamento angusto, spesso limitiamo radicalmente i bisogni del gatto e la possibilità del suo naturale appagamento.

Quindi non siamo sorpresi quando il gatto deve in qualche modo reagire e iniziare a graffiare.

Un gatto non fa mai nulla per dispetto, e qualsiasi comportamento si basa sulla sua profonda giustificazione.

Tutto quello che devi fare è conoscerli, capirli, imparare a convivere insieme, il che porterà molti benefici e gioia per entrambe le parti, che auguro sinceramente a tutti voi.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento