Principale » cane » Febbre canina: cosa dovrebbe sapere OGNI conduttore di cani?

Febbre canina: cosa dovrebbe sapere OGNI conduttore di cani?

febbre del cane

Un cane, come qualsiasi animale a sangue caldo, ha una temperatura corporea specifica che è relativamente costante e largamente indipendente dalla temperatura ambiente.

Mantenere la temperatura corporea entro un certo intervallo è necessario per i cambiamenti metabolici e il mantenimento della salute.

Gli animali sono dotati di meccanismi per mantenere la temperatura a un livello simile.

Puoi elencare qui:

  • cappotto,
  • tessuto sottocutaneo,
  • regolazione per evaporazione (sudorazione, soffocamento),
  • spasmo e rilassamento dei vasi sanguigni.

La produzione di calore nel corpo avviene durante i processi metabolici e durante il lavoro dei muscoli.

L'eccesso di calore generato si perde per irraggiamento, conduzione, evaporazione, convezione e con feci e urine.

La temperatura interna è regolata da un centro di termoregolazione nell'ipotalamo del cervello.

Quando si parla di febbre del cane? Lo scoprirai più avanti in questo articolo.

  • febbre del cane
  • Sintomi della febbre del cane
  • Farmaci per la febbre del cane

febbre del cane

febbre del cane

La temperatura corporea normale nei cani è 37,5° - 39° C.

Ci sono fluttuazioni giornaliere, al mattino (intorno alle 6) la temperatura corporea può essere inferiore di 0,5° - 1° C rispetto al pomeriggio, che è correlata all'intensità della luce.

La temperatura corporea nei cani piccoli, giovani e in gravidanza è leggermente più alta che nelle razze grandi, nei maschi e negli animali più anziani.

Lo sforzo fisico, l'eccitazione e lo stress possono causare un aumento della temperatura di 1-1,5 ° C.

Un aumento della temperatura corporea può essere causato da febbre o surriscaldamento (ipertermia).

È importante distinguere tra la condizione ipertermia questo è surriscaldamento del corpo a partire dal febbre.

Ipertermia è una condizione caratterizzata da temperatura corporea elevata.

Lo sviluppo dell'ipertermia si verifica quando il corpo produce più calore di quello che può cedere all'ambiente.

Pertanto, il corpo si surriscalda quando la temperatura esterna è elevata (es. interno dell'auto in una giornata calda) e durante uno sforzo fisico intenso in animali non addestrati in condizioni ambientali sfavorevoli (temperatura e umidità elevate).

L'ipertermia può portare a colpo di calore, e se non trattata abbastanza rapidamente, provoca la morte.

Esiste un rischio particolarmente elevato di surriscaldamento del corpo ai cani di razze a testa piatta, in cui la dissipazione del calore attraverso il sistema respiratorio è compromessa.

La causa della febbre alta del cane

La causa della febbre alta del cane

febbre del cane, In contrasto con ipertermia è uno stato in cui, sotto l'influenza di sostanze che causano la febbre, cioè i pirogeni, la temperatura corporea cambia ad una temperatura più alta al set point, cioè nel centro di termoregolazione nell'ipotalamo.

Un decimo di grado di aumento della temperatura sopra la norma è febbre bassa.

Pericoloso per la vita è un aumento della temperatura corporea superiore 42°C, con il calore corporeo 43°C si verifica un danno tissutale.

Il sistema nervoso è particolarmente sensibile, la febbre alta può portare al coma o alla morte.

Un aumento significativo della temperatura corporea può anche causare:

  • danno ai reni,
  • danno al muscolo cardiaco,
  • disturbi nel funzionamento dell'apparato digerente e dei muscoli.

I pirogeni, cioè fattori che determinano un aumento della temperatura corporea, possono essere esterni (pirogeni esogeni) o interni (pirogeni endogeni).

I pirogeni endogeni possono essere prodotti nel corpo da molecole stimolate del sistema immunitario, come i macrofagi.

I pirogeni esogeni includono tossine prodotta da microrganismi e agenti non infettivi, ad esempio:

  • complessi immunitari,
  • prodotti di degradazione dei tessuti formati durante l'infiammazione, la necrosi o il cancro,
  • alcuni farmaci.

I pirogeni esogeni solitamente, a causa delle grandi dimensioni della molecola, non possono attraversare la barriera ematoencefalica, quindi solitamente la loro azione è indiretta e consiste nello stimolare le cellule dell'organismo a produrre pirogeni endogeni.

Potrebbero essere interleuchine, fattore di necrosi tumorale Se interferone.

I pirogeni endogeni viaggiano con il sangue al cervello, dove inducono la produzione di altri fattori, tra cui le prostaglandine, che stimolano il centro di termoregolazione ad aumentare la temperatura corporea.

C'è una riduzione del trasferimento di calore (meno apporto di sangue alla pelle) e del suo immagazzinamento nel corpo (perdita di capelli).

Inoltre, gli spasmi muscolari (tremori, brividi) aumentano la produzione di calore.

L'azione dei preparati antipiretici è quella di inibire la sintesi di fattori endogeni (prostaglandine) responsabili dell'aumento della temperatura corporea.

Anche alcuni analgesici non steroidei mostrano questo effetto.

Arrossamento della pelle e sfregamento sono sintomi di una febbre che sta andando via.

Le cause più comuni di febbre sono gli agenti infettivi (batteri, virus) e i prodotti del loro metabolismo (tossine).

Anche quanto segue può essere responsabile dell'aumento della temperatura corporea:

  • malattie immunitarie,
  • lesioni,
  • anche operazioni eseguite correttamente e in modo asettico.

Possibili cause della febbre sono anche processi patologici locali (ascessi, lesioni), cancro, reazione ai farmaci.

Sintomi della febbre del cane

Sintomi della febbre del cane

Una febbre moderata può essere benefica per il corpo.

Aumenta la resistenza del corpo e migliora le risposte immunitarie e può inibire la crescita di alcuni microrganismi.

I fenomeni sfavorevoli che accompagnano la febbre sono l'aumento del metabolismo e il bisogno di ossigeno dell'organismo.

La febbre prolungata è associata ad un aumento del catabolismo e porta all'emaciazione.

La febbre è solitamente accompagnata da sintomi generali come:

  • mancanza di appetito,
  • cattivo umore,
  • disidratazione,
  • riluttanza a muoversi e giocare,
  • depressione,
  • apatia.

A casa, puoi misurare facilmente la temperatura rettale del tuo cane. Tuttavia, l'autosomministrazione di farmaci antipiretici è controindicata.

È sempre necessario stabilire prima qual è l'origine della febbre dell'animale.

Naturalmente una singola somministrazione del farmaco in caso di emergenza, previa consultazione telefonica con un veterinario, non dovrebbe essere dannosa.

Tuttavia, tieni presente che i farmaci per l'uomo sono generalmente dannosi per gli animali e possono indurre un cane a:

  • danno al fegato,
  • danno ai reni,
  • gastroenterite emorragica.

Quindi non sperimentiamo sul nostro cane somministrandogli farmaci senza una specifica raccomandazione di un medico.

Pertanto, l'automisurazione della temperatura in un animale dovrebbe avere una funzione ausiliaria nella valutazione delle condizioni di salute del cane.

Quindi se il benessere della carica suscita la nostra ansia, il cane è lunatico, letargico, ha appetito indebolito, mancanza di volontà di vivere, ma allo stesso tempo non mostra altri sintomi, misurare la temperatura corporea può aiutarci a fare un decisione rapida di visitare una clinica veterinaria.

Quindi, se la temperatura è elevata e il cane è apatico, è meglio consultare un medico.

La febbre è solitamente un segno di infiammazione in corso nel corpo e un trattamento tempestivo ha sempre risultati migliori e maggiori possibilità di un recupero completo e rapido.

Tuttavia, se la temperatura corporea è normale e il cane non mostra sintomi come vomito, diarrea, tosse, mancanza di respiro, perdite anomale o sanguinamento dagli orifizi naturali del corpo (bocca, cavità nasale, ano, vulva, pene), è possibile aspettare di visitare la clinica e osservare l'animale per le prossime 24 ore.

Tuttavia, se non ci sono miglioramenti, è più sicuro consultare un medico, poiché molte malattie vanno senza febbre.

Farmaci per la febbre del cane

Farmaci per la febbre del cane

I farmaci antipiretici utilizzati in medicina veterinaria in Polonia includono metamizolo.

I farmaci antinfiammatori che funzionano anche contro la febbre includono:

  • carprofen,
  • meloxicam,
  • acido tolfenamico.

Sono disponibili sotto forma di iniezione e in forma orale (compresse, sospensione).

Questi farmaci determinano una riduzione della temperatura corporea elevata entro poche ore dalla somministrazione.

In caso di febbre causata da malattie infettive, anche la somministrazione di un antibiotico sopprime la febbre, ma l'effetto deve essere atteso almeno per un giorno.

Pertanto, di solito nella fase iniziale della malattia, i farmaci antimicrobici sono combinati con antipiretici.

Nella febbre immuno-correlata, di solito sono raccomandati i farmaci antinfiammatori steroidei.

Riepilogo

Da parte mia, ti consiglio di non sperimentare da solo farmaci antipiretici e se il tuo cane ha una temperatura corporea superiore a 39 ° C, è più sicuro andare dal veterinario.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento