Principale » cane » Il grande bovaro svizzero: carattere, cura e malattie del DSPP

Il grande bovaro svizzero: carattere, cura e malattie del DSPP

Grande Bovaro Svizzero | fonte: wikipedia

Il Grande Bovaro Svizzero appartiene al gruppo dei Bovari Svizzeri ed è il suo rappresentante più grande e più antico.

Il nome della razza forse non è molto sofisticato, ma pratico e diretto, in quanto si riferisce chiaramente alle prestazioni originali di questi cani e al loro paese di origine.

Si ritiene che gli antenati del DSPP siano venuti nelle Alpi svizzere con le legioni romane intorno. 2000 anni fa, e la popolazione locale usava questi mastini per incrociare razze con razze autoctone.

Questi cani furono inizialmente utilizzati come aiutanti dei pastori per pascolare bovini e pecore, ma la notizia della loro straordinaria forza e resistenza si diffuse rapidamente e cominciarono ad essere utilizzati anche come cani da tiro.

I loro servizi di esperti sono stati utilizzati, tra gli altri, da.in. macellai e casari, così come i militari durante la seconda guerra mondiale.

Il DSPP era persino chiamato il cavallo dei poveri, perché la sua manutenzione era molto più economica e trainare un carro o una slitta era buono come un cavallo.

Quando la meccanizzazione si sviluppò in modo significativo all'inizio del XIX secolo e nelle fattorie apparvero nuove attrezzature e automobili, gli svizzeri cessarono di essere così necessari e la loro popolarità iniziò a diminuire drasticamente.

Per fortuna gli amanti di questi cani non li hanno lasciati andare nel dimenticatoio.

Albert Heim, un giudice di Zurigo, che ha anche contribuito alla divulgazione dei bovari bernesi, è considerato una persona con un contributo significativo alla creazione e al riconoscimento dei grandi cani da pastore svizzero come razza separata.

Grazie alla sua approfondita analisi delle differenze tra Bovaro del Bernese, Appenzeller, Entlebucher e il grande Pastore Svizzero, è stato possibile distinguere queste singole razze.

Il 1908 è considerata la data moderna dell'istituzione del DSPP (nonostante la sua antica storia). Alla fine, l'AKC ha riconosciuto la razza come distinta nel 1995.

Oggi questi cani lavorano meno spesso di un tempo, o meglio riposano a casa. Tuttavia, si dimostrano ancora sentinelle, pastori e aiutanti dei soccorritori in montagna.

Secondo la classificazione FCI, il Pastore Svizzero di taglia grande appartiene al gruppo 2.

  • Grande personaggio del bovaro svizzero
  • Descrizione della razza
  • Cura
  • Malattie dei cani da pastore svizzero di taglia grande
    • Dilatazione e torsione dello stomaco
    • Displasia del gomito
    • Malattia di von Willebrand
    • tumori
    • enostosi
    • Displasia dell'anca
    • Epilessia
    • Doppia fila di ciglia (distichiasi)
    • Swissy Lecca / lecca in forma
  • Per chi il Large Swiss Mountain Dog sarà la razza perfetta?

Grande personaggio del bovaro svizzero

Il Large Swiss Mountain Dog è principalmente un cane sicuro di sé, vigile ed equilibrato.

È perfetto come compagno di famiglia, perché gli piacciono i bambini con cui gioca volentieri e mostra grande pazienza con loro.

Apprezza sia lo spazio per le proprie attività che il lavoro con le persone.

La sua innata intelligenza, resistenza e diligenza lo rendono il perfetto guardiano, cane da valanga e cane da terapia.

Significa anche che non amano l'ozio e non devono essere trattati come ornamenti, ma come un compagno che partecipa attivamente alla vita familiare e ci è vicino.

Fornire al tuo cane lavoro e attività ci mostrerà l'intera gamma delle sue abilità e gli permetterà di sviluppare i migliori tratti caratteriali.

Questi cani sono emotivi, possono spingersi sulle nostre ginocchia indipendentemente dalla loro massa, e dopo essere tornati a casa ci saluteranno con tanta effusione, come se non ci vedessero da anni.

Gli svizzeri sono famosi per essere delle buone sentinelle in quanto non abbaiano senza motivo e non sono aggressivi.

Se un ospite indesiderato entra nella nostra struttura, può spaventare rapidamente l'intruso con la sua postura e i suoi bassi, abbaiando forte e, se necessario, proteggerà la nostra sicurezza con il proprio seno.

Richiedono una moderata quantità di esercizio, non eccessivamente intenso, ma preferibilmente regolare.

Se abbiamo bambini, sarà un grande divertimento per entrambe le parti tirare la slitta con i nostri bambini vicino al cane, ovviamente con buon senso per il peso che dovranno sopportare gli svizzeri.

Poiché questi cani sono molto forti e possono essere inclini al dominio più avanti nella vita, dovrebbero essere addestrati fin dall'infanzia.

Questo ci permetterà di controllare l'animale, soprattutto durante le passeggiate.

Immagina cosa succederebbe se un cane disobbediente e sordo alle nostre grida vedesse un cane per strada, per esempio. gatto e si è precipitato dietro di lui in un inseguimento improvviso proprio mentre lo teniamo al guinzaglio.

Qualche graffio o vestiti sporchi e strappati sono i più lievi degli scenari possibili.

Descrizione della razza

Il Large Swiss Mountain Dog è caratterizzato da una crescita significativa e da una cifra massiccia.

Altezza

L'altezza al garrese di un cane maschio è di ca. 65-72 cm e femmine 60-68 cm.

Libra

Il peso di un individuo adulto varia da 35 a 40 kg.

Aspetto esteriore

  • La testa è forte, ma non pesante, larga e piatta.
  • Il solco della fronte è nettamente marcato e lo stop è debole.
  • Il muso è forte, con la canna nasale dritta e rifinita con tartufo nero.
  • Labbra aderenti, che proteggono una dentatura forte incastonata a forbice.
  • Gli occhi a mandorla variano di colore dal nocciola al marrone castagna.
  • Orecchie: attaccate alte, triangolari, di media grandezza, vicine alle guance.
  • Collo muscoloso senza giogaia.
  • Schiena dritta, torace ampio e profondo con un petto distinto.
  • Il ventre è leggermente retratto, i lombi sono muscolosi e la groppa è arrotondata.
  • Coda che arriva alla caviglia, portata piegata verso l'alto.
  • Arti diritti e paralleli, piedi tesi con dita arcuate e forti artigli.
  • Cappotto a due strati: pelo esterno spesso di media lunghezza e sottopelo scuro.

Il colore del cane

Colore nero con segni simmetrici bianchi e marrone-rosso tan.

I segni si trovano sulla testa, muso, piedi e punta della coda, e si estendono dalla giogaia al petto, formando il cosiddetto. legare.

Colletto bianco e una sola macchia sulla nuca ammessa.

Dovrebbe esserci una banda nera tra la freccia e la bruciatura sopra gli occhi.

Cura

Lo Swissie ha un pelo corto e poco impegnativo quando si tratta di toelettatura.

A causa del fatto che è denso, richiede frequenti spazzolature in modo che i capelli della muta non volino per tutta la casa.

Spazzolare il cane migliora inoltre l'irrorazione sanguigna della pelle, riduce la formazione di grovigli, rimuove sabbia e sporco, permette di diffondere il sebo naturale attraverso il pelo per renderlo lucido e rafforza il nostro legame con il cane, permettendovi di trascorrere una bella tempo insieme.

Eseguiamo questa attività due volte a settimana, e anche tutti i giorni durante il periodo di maggiore muta.

Le più consigliate sono le spazzole di setole e le cosiddette. pennello per lisciare.

A seconda di quanto tempo il cane trascorre fuori e di quanto è sporco, gli organizziamo un bagno così spesso.

Controlliamo periodicamente lo stato dei denti, la pulizia delle orecchie e la lunghezza degli artigli e, se necessario, interveniamo con il trattamento di cura appropriato.

Malattie dei cani da pastore svizzero di taglia grande

Dilatazione e torsione dello stomaco

I cani di taglia grande, dal torace profondo e stretto, che vengono nutriti una volta al giorno, consumano avidamente grandi quantità di cibo, sono predisposti all'espansione e alla torsione dello stomaco.

Questa malattia è anche favorita dal consumo di cibi facilmente fermentescibili e dallo sforzo fisico eseguito poco dopo aver mangiato.

I primi sintomi sono più spesso vomito, irrequietezza, apatia e mancanza di respiro.

Quando lo stomaco si torce ulteriormente, il contenuto non può essere restituito né spostato in ulteriori tratti, quindi il cane cerca di vomitare, ma senza successo.

Si aggiungono sbavare, allargamento del contorno dei tegumenti addominali, bradicardia, caduta di pressione, ischemia e shock, e di conseguenza questi disturbi il cane muore, se l'assistenza non viene fornita tempestivamente.

Oltre ai sintomi clinici, vengono utilizzati metodi di diagnostica per immagini per diagnosticare.

Il trattamento della torsione è una procedura chirurgica con una prognosi attenta fino a 72 ore dopo l'intervento a causa di possibili complicanze.

Displasia del gomito

La displasia del gomito può verificarsi su uno o entrambi i lati.

È una malattia ereditaria che coinvolge la modellatura anormale delle superfici articolari dell'articolazione.

Le seguenti subunità sono incluse nella displasia del gomito:

  1. Ulnare accessorio non fissato (UAP).
  2. Frammentazione del processo del picco mediale (FCP).
  3. Osteocondrosi dell'epicondilo mediale dell'omero (DOC).
  4. Disadattamento articolare (EI).

Il difetto è visibile nei cuccioli di diversi mesi come zoppia di varia gravità e riluttanza a piegare e raddrizzare gli arti nei gomiti.

Queste articolazioni possono anche essere gonfie e dolorose al tatto.

La diagnostica per immagini sotto forma di raggi X viene utilizzata per diagnosticare la malattia.

L'immagine a raggi X consente anche di determinare il grado di gravità delle alterazioni degenerative.

Il trattamento di scelta è la chirurgia e il trattamento conservativo viene introdotto solo nei casi in cui l'anestesia è controindicata, poiché spesso non porta i risultati attesi.

Malattia di von Willebrand

La malattia di von Willebrand è un disturbo emorragico congenito.

La carenza del cosiddetto. Il fattore di von Willebrand provoca sintomi legati a un disturbo della coagulazione del sangue, come sanguinamento spontaneo dalle mucose e dal tratto gastrointestinale, sanguinamento dopo iniezioni sottocutanee, difficile ostruzione del sangue durante ferite o interventi chirurgici, emorragie durante il calore e altri.

La diagnosi della malattia di von Willebrand è complessa e multistadio.

Include un colloquio, esame clinico, esame del sangue con m.in. il numero di piastrine, tempo di protrombina (PT), tempo di trombina (TT) ed ematocrito, o misurazione della concentrazione dell'antigene del fattore von Willebrand (vWF: Ag) mediante metodo ELISA.

Il trattamento ha lo scopo di prevenire situazioni che causano un sanguinamento eccessivo e sostenere il sistema di coagulazione, oltre a compensare la perdita di sangue con una significativa perdita di sangue.

I cani benigni funzionano praticamente normalmente con procedure chirurgiche limitate e situazioni che provocano lesioni.

La prognosi è sfavorevole in forma grave.

tumori

È stata osservata un'aumentata incidenza di malattie cancerose in un grande bovaro svizzero, come ad esempio:

Linfomi - tumori di vario grado di malignità che originano dal tessuto linfoide.

A seconda degli organi in cui si trovano le lesioni, distinguiamo diverse forme:

  • mediastinico,
  • multifocale,
  • alimentare,
  • pelle
  • meno comune, ad es. oculare, renale o nervoso.

A seconda della forma della malattia, i suoi sintomi possono variare, ad es.:

  • ingrossamento dei linfonodi,
  • diarrea,
  • vomito,
  • problemi respiratori,
  • gonfiore degli arti,
  • urti sulla superficie della pelle, ecc.

L'esame clinico, l'analisi del sangue, la biopsia dei linfonodi, i raggi X, gli ultrasuoni e la biopsia del midollo osseo sono utili nella diagnosi.

Nel trattamento vengono utilizzati metodi palliativi (più spesso glucocorticosteroidi) o chemioterapia.

La prognosi dipende dal grado di malignità.

Emangiosarcoma (emangiosarcoma) - una neoplasia maligna che origina nelle cellule endoteliali dei vasi.

I cambiamenti possono apparire in tutti gli organi, ma si trovano più spesso in:

  • milza,
  • il fegato,
  • cuore
  • la pelle.

I sintomi clinici dipendono dall'organo coinvolto nel processo neoplastico, dalle dimensioni del tumore e dallo stadio del suo avanzamento.

Possiamo osservare:

  • debolezza,
  • mancanza di appetito,
  • pallore delle mucose,
  • allargando il contorno della cavità addominale,
  • dimagrimento,
  • disturbi respiratori,
  • noduli cutanei e altri.

A seguito della rottura di un tumore nel fegato o nella milza, può verificarsi la morte improvvisa a causa di un'emorragia nella cavità addominale.

Il trattamento consiste in una procedura chirurgica per rimuovere la lesione con un margine di tessuto sano o l'intero organo.

C'è anche l'opzione della chemioterapia.

La prognosi è generalmente sfavorevole.

enostosi

L'enostosi è altrimenti nota come osteite giovanile.

Colpisce principalmente i cani giovani di taglia grande.

Tra le cause della malattia sono elencati i seguenti disturbi:

  • metabolico,
  • autoimmune,
  • genetico,
  • endocrino.

L'essenza dell'enostosi è lo squilibrio nell'azione degli osteoblasti e degli osteoclasti, che provoca la formazione di nuove ossa all'interno della cavità midollare delle ossa lunghe, e il loro riassorbimento ritardato provoca disturbi circolatori dovuti a fori trofici troppo piccoli, che provoca gonfiore e dolore osservato quando si palpano gli arti.

Caratteristica è anche la zoppia alternata degli arti pettorali.

La radiografia è utile nella diagnostica.

Il trattamento consiste nell'uso di farmaci antinfiammatori e analgesici e nell'aggiustare la composizione del cibo se non è appropriato.

Displasia dell'anca

La displasia dell'anca (HD) è una malattia ereditaria.

La sua essenza è la forma e la connessione errate delle strutture incluse nell'articolazione dell'anca.

Può interessare solo un giunto o entrambi.

Oltre alle caratteristiche ereditarie, sono necessari anche fattori ambientali per l'insorgenza della MH, come ad es. alimentazione impropria dei cuccioli, o troppo esercizio nella fase di crescita.

I primi sintomi si osservano più spesso all'età di 6-12 mesi e questi sono:

  • riluttanza a muoversi,
  • difficoltà ad alzarsi,
  • andatura rigida,
  • zoppia,
  • coniglio che salta.

Quando ripetuto (ad es. a seguito di un intenso esercizio fisico) le lesioni alla cartilagine articolare non sono troppo forti, la malattia può essere asintomatica per anni e manifestarsi come la cosiddetta. displasia canina adulta.

In uno studio clinico, si osserva dolore durante la manipolazione degli arti nelle articolazioni dell'anca.

Per la valutazione della displasia con la marcatura del grado è necessaria una radiografia in sedazione.

La diagnosi precoce della malattia offre più opzioni di trattamento, principalmente chirurgiche, quindi si consiglia di utilizzare i raggi X profilattici tra i 4 ei 6 mesi di vita di un cane.

Il trattamento della displasia può essere chirurgico o farmacologico, a seconda dell'età, della gravità e del peso dell'animale.

I trattamenti più comuni per la displasia del cane includono:

  • anastomosi della sinfisi pubica,
  • osteotomia pelvica tripla (TPO),
  • DARtroplastica,
  • resezione della testa del femore,
  • operazioni sul muscolo pettine e sui suoi tendini.

Nei cani che non possono essere sottoposti a intervento chirurgico per vari motivi, il trattamento farmacologico rimane.

I farmaci antinfiammatori e analgesici sono utilizzati in varie forme e con una durata d'azione più o meno lunga.

Anche la terapia con cellule staminali o IRAP ha mostrato buoni risultati.

Epilessia

L'epilessia, o epilessia, è un insieme di sintomi che accompagna scariche anormali all'interno del sistema nervoso.

Distinguiamo tra epilessia idiopatica, che non ha una causa accertata, ed epilessia funzionale, che accompagna malattie sistemiche (extracerebrale) o malattie del sistema nervoso (intracerebrale).

I sintomi di punta sono convulsioni e perdita di coscienza.

Tale attacco può essere preceduto dal cosiddetto. aura.

L'animale quindi percepisce il sequestro in arrivo e inizia a comportarsi in un modo specifico.

Alcuni cani cercheranno il contatto con il proprietario e altri si nasconderanno negli angoli.

Se è impossibile eliminare la causa della malattia, l'obiettivo del trattamento è ridurre la frequenza degli attacchi a uno standard accettabile.

Gli anticonvulsivanti vengono somministrati su base temporanea per abbreviare l'attacco, o se le convulsioni si verificano più di una volta al mese, vengono somministrati come regime cronico.

Doppia fila di ciglia (distichiasi)

La doppia fila di ciglia è un difetto congenito ereditario che consiste nella presenza di una fila aggiuntiva o semplicemente di singole ciglia che crescono sul bordo superiore o inferiore delle palpebre.

I capelli posizionati in modo errato sfregano la superficie della cornea, irritandola, che spesso porta a danni e ulcere.

Inoltre, un cane del genere sbatte le palpebre spesso e la produzione di lacrime aumenta.

Il trattamento consiste nella crioepilazione o elettroepilazione, che consente la rimozione permanente delle ciglia indesiderate.

Swissy Lecca / lecca in forma

Leccare fit, o letteralmente "leccare zampe" è un fenomeno inspiegabile a cui tendono gli svizzeri, soprattutto i giovani.

Consiste nel leccare parossistico e compulsivo di zampe, pavimento, moquette e altre superfici o oggetti che sono alla loro portata durante un tale attacco.

Inoltre, i cani masticano, ingoiano costantemente e ingoiano aria.

Alcuni lo spiegano con problemi di stomaco - sovrapproduzione di acido cloridrico, reflusso acido - sostenendo che i sintomi sono alleviati da sostanze contenenti simeticone (es. Espumisan) o carbonato di calcio (es. Rennie), che confermerebbe questa teoria.

In tal caso, alcuni proprietari danno al cane una fetta di pane o addirittura mangiano l'erba.

Un'alimentazione più frequente sembra essere utile, in modo che lo stomaco del cane non sia mai vuoto.

Per chi il Large Swiss Mountain Dog sarà la razza perfetta?

Non si può negare che il grande Bovaro Svizzero è semplicemente un cane di grossa taglia e ha bisogno anche di molto spazio.

La sistemazione migliore per lui sarà quindi una casa con un ampio cortile, necessariamente recintato in modo che l'animale non possa attraversarlo quando vede una potenziale preda in fuga.

Questi cani sono molto socievoli e, soprattutto, apprezzano il contatto stretto e frequente con gli umani, quindi si sentiranno meglio in una famiglia numerosa con bambini e altri animali domestici.

Per vivere in armonia con i vicini, è necessario frenare fin dall'inizio l'impulso del cane ad abbaiare, altrimenti sarà difficile per un cane adulto disimparare questo fastidio.

Gli svizzeri sono resistenti alle basse temperature, ma alle alte temperature al contrario, quindi in estate dovrebbero essere dotati di un riparo ombreggiato.

Come ogni cane, specialmente un cane grande e forte, hanno bisogno di essere addestrati e socializzati con pazienza e costanza in modo che la vita con loro sia il meno problematica possibile.

La giusta quantità di esercizio e attività renderà il cane non annoiato, ma felice e soddisfatto.

Poiché non è una razza popolare in Polonia, il costo di un cucciolo può essere elevato.

Inoltre, i costi di manutenzione e assistenza veterinaria sono significativi, che dovrebbero essere considerati prima dell'acquisto.

DSPP non è raccomandato per i principianti o gli anziani o troppo gentili, in quanto potrebbero semplicemente non essere in grado di far fronte a un cane indipendente e disposto a mostrare il proprio cane.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento