Principale » cane » Cane argentino: carattere, descrizione, malattie [raccomandazioni del veterinario

Cane argentino: carattere, descrizione, malattie [raccomandazioni del veterinario

cane argentino

cane argentino (Dogo Argentino, Mastino argentino) è un cane il cui passato è complicato come una telenovela argentina, e le cui vene scorrono il sangue di così tante razze che è difficile contarle tutte.

Appartiene al gruppo dei molossi, ovvero cani derivati ​​dall'alano tibetano, caratterizzati da grandi dimensioni e straordinaria forza e coraggio, utilizzati principalmente come cani da combattimento.

Questi Molossi, originariamente conosciuti come i Grandi Danesi assiri, arrivarono in Europa dal Tibet insieme alle migrazioni dei popoli nomadi.

Dogo argentino ha servito come aiutanti di pastori, sentinelle e ha combattuto con successo nelle arene.

Quando, negli anni successivi, gli spagnoli raggiunsero l'Argentina - paese considerato originario dell'alano argentino - portarono con sé i propri cani simili agli alani argentini, che usavano per difendere i loro possedimenti e perseguire anche gli schiavi da cacciare gatti selvatici, principalmente puma, giaguari e cinghiali e pecari che attaccano il bestiame locale.

Il colore bianco dei cani dogo argentino ha favorito la loro rapida differenziazione dalla selvaggina e l'identificazione di ferite sostenute.

All'inizio del XX secolo, i cruciverba del cosiddetto. il cane da combattimento di Cordoba, che era già un misto di molte razze diverse, consentiva l'identificazione di individui con specifici tratti esteriori e caratteriali, il cui ulteriore allevamento portò al riconoscimento ufficiale della razza da parte della FCI nel 1973. Il Dr. Antonio Nores Martinez e suo fratello Augustin hanno dato un contributo significativo a questo.

E così il cane argentino, che è un misto di m.in. Wolfhound irlandese, boxer, bull terrier, pointer, bulldog inglese e Great Dane de Bordeaux, sono venuti in molti paesi in tutto il mondo, inclusa la Polonia, guadagnando gradualmente popolarità e apparendo per le strade di molte città.

Sfortunatamente, a causa della specificità del suo carattere, che è stato selezionato principalmente in termini di combattimento e caccia (istinto di caccia molto sviluppato), non tutti possono diventare guardiani di un dogo argentino bello e altrimenti amichevole, perché un trattamento improprio può avere conseguenze disastrose (appartiene alle razze canine riconosciute come troppo aggressive).

Secondo la classificazione FCI, il Cane Argentino appartiene al gruppo 2.

  • Personaggio cane argentino
  • Descrizione della razza
  • Cura e nutrizione
  • Malattia del cane argentino
    • Cardiomiopatia dilatativa
    • Sordità congenita
    • Displasia dell'anca
    • Dilatazione e torsione dello stomaco
  • Per chi Dogo Argenino sarà il cane perfetto?

Personaggio cane argentino

Personaggio cane argentino

Cane argentino come cane da caccia È caratterizzato da diligenza, resistenza, coraggio e un eccellente senso dell'olfatto.

È un cane che non si provoca e si controlla facilmente, ma può difendersi e attaccare l'avversario se la situazione lo richiede.

Quindi, per mantenere un cane del genere, non è necessaria solo una formazione professionale, ma anche un guardiano appropriato, la cui determinazione, carisma e fiducia in se stessi ispireranno il grande rispetto argentino e consentiranno di tenerlo sotto controllo.

Inoltre, il fatto che il cane sia inserito nell'elenco delle razze canine considerate aggressive porta a ritenere che nelle mani sbagliate l'animale possa avere la tendenza ad essere eccessivamente aggressivo, il che lo rende pericoloso per l'ambiente.

Un cane posizionato correttamente è attaccato ai suoi proprietari, gentile e amichevole, soprattutto nei confronti dei bambini.

Gli piace e ha bisogno di molto esercizio.

Funziona bene anche come cane da guardia, grazie al suo forte istinto territoriale e al suo aspetto spaventoso.

Gli alani argentini non sono molto cani che abbaiano, così non allarmano inutilmente, ma difendono efficacemente.

Gli alani argentini sono diffidenti nei confronti degli estranei e degli animali, ma hanno una soglia di tolleranza particolarmente bassa nei confronti dei maschi, soprattutto sulla propria terra.

Come cani da lavoro, questi grandi cani richiedono un'attenzione costante.

Non per loro stare seduti tutto il giorno e non fare nulla, poiché questi cani si annoiano rapidamente, il che molto spesso porta a comportamenti distruttivi.

A causa delle grandi dimensioni e dell'amore di custodire qualcosa, si sentiranno meglio se possono correre liberamente che in un appartamento, ma non dimentichiamo che non li sostituirà con una lunga passeggiata.

È anche importante che il cane passi molto tempo con le persone, la famiglia e si senta un membro di essa. Potrebbe non sembrare, ma il Cane Argentino è un cane molto affettuoso con un forte bisogno di contatto umano.

Il cane argentino è un cane che a volte può comportarsi come se non fosse consapevole della propria taglia e, senza ulteriori indugi, ci carica in grembo le sue diverse decine di chili, chiedendo di essere accarezzato.

Alienarlo e stare da solo tutto il giorno in canile può portare anche a comportamenti aggressivi.

Impegniamolo in passeggiate congiunte, corsa, agilità, trekking o riporto, che consentiranno la creazione di un legame amichevole e unico che può nascere solo tra un essere umano e un cane.

Descrizione della razza

Descrizione della razza

Il Cane Argentino è un cane di razza grande, che attira l'attenzione con la sua corporatura armoniosa e il corpo muscoloso e rettangolare.

Altezza

L'altezza al garrese di un cane maschio è di ca. 62 - 68 cm e femmine 60 - 65 cm,

Libra

Il peso corporeo di un individuo adulto varia tra 40 e 50 kg.

L'aspetto del Dogo Argentino

L'aspetto dell'alano argentino
CapoForte e massiccio con linee morbide e piede poco marcato.
Il musoLargo con una linea superiore leggermente concava e cranio e cranio di uguale lunghezza.
Specchio nasaleColore nero.
LabbraCorti e aderenti, ricoprono una serie di denti grandi e ben formati inseriti a forbice o a tenaglia.
OcchiA forma di mandorla scura, attaccata larga, con un'espressione tagliente e dura.
OrecchieAttaccato alto, grosso, largo e piatto, vicino alle guance. Questa razza aveva le orecchie copiate - poi avevano la forma di un triangolo.
ColloForte e muscoloso, ricoperto da una pelle spessa e meno aderente rispetto al resto del corpo.
CrestaForte e con muscoli molto sviluppati.
Groppa e garreseSono su una linea e i lombi salgono leggermente verso la groppa.
PettoAmpio e profondo, ventre leggermente retratto.
CodaLa coda spessa si estende fino alla caviglia ed è portata sotto la linea dorsale quando è in movimento.
ArtiDritti e paralleli, di buona ossatura, muscolosi, ma proporzionati alla taglia del cane.
zampeCompatto, rotondo, con cuscinetti rigidi, più piccoli e più larghi negli arti pelvici.
PelleFlessibile, aderente al corpo e senza pieghe.
Descrizione della razza del cane argentino.

Il cane in movimento è resiliente, dinamico e agile. La caratteristica tensione visibile della figura e la reazione immediata quando il cane è interessato a qualcosa.

Il colore dell'Alano

Il colore dell'Alano

Il pelo è corto e liscio con un sottopelo di densità variabile, a seconda del clima.

Il mantello è completamente bianco, ma è consentito anche l'unguento di tipo "pirata" con un monocolo nero intorno all'occhio su una palpebra.

Cura e nutrizione

Cura

A causa del fatto che il Cane Argentino ha un pelo corto con una piccola quantità di sottopelo, la sua cura si limita sostanzialmente a spazzolarlo 1-2 volte a settimana.

Questi cani amano molto l'acqua, quindi persuaderli a fare il bagno non dovrebbe essere troppo difficile, ma cerca di non farlo troppo spesso, ma solo quando la pelle lo richiede.

Gli alani sono anche inclini alle allergie, come la maggior parte delle razze bianche, quindi vale la pena osservarli e rivederli per cambiamenti inquietanti e consultarli con un veterinario secondo il principio "meglio prima che dopo".

Il resto sono cure di base, ovvero controllo periodico della lunghezza degli artigli, dello stato dei denti e della pulizia delle orecchie.

A causa delle sue dimensioni, è ovvio che il cane argentino mangia molto cibo.

Come razza, non ha requisiti nutrizionali specifici, quindi il cibo per cani che normalmente nutriamo per cani di taglia grande sarà adatto a loro.

Possiamo utilizzare sia i mangimi già pronti disponibili sul mercato che preparare noi stessi i pasti, curando l'equilibrio di micro e macro ingredienti.

Dal momento che non sono dei mangiatori esigenti e la maggior parte degli alani potrebbe entrare nel pacco alimentare e mangiarli fino a quando non scoppiano, dobbiamo dargli questo cibo, adeguatamente al loro peso e alla loro attività.

È importante per i cani da lavoro che il loro cibo contenga quantità ottimali di proteine ​​di alta qualità.

Ovviamente sono importanti anche la quantità e la qualità degli altri ingredienti.

I cani adulti vanno nutriti al meglio 2-3 volte al giorno per ridurre il rischio di dilatazione gastrica e torsione.

Malattia del cane argentino

Malattia del cane argentino

Cardiomiopatia dilatativa

La cardiomiopatia dilatativa è una malattia del muscolo cardiaco, la cui essenza è la dilatazione di questo muscolo, cioè l'assottigliamento delle pareti e l'allargamento delle cavità cardiache.

Questi cambiamenti si traducono in una diminuzione della contrattilità e portano a insufficienza circolatoria.

Questa malattia è progressiva e i suoi sintomi si notano spesso solo nella fase avanzata.

Appartengono a loro:

  • tosse in un cane,
  • intolleranza all'esercizio,
  • debolezza,
  • dispnea,
  • edema polmonare e/o ascite.

Gli alani hanno una lieve cardiomiopatia da levriero e i cambiamenti nell'ecocardiografia possono essere osservati nei cuccioli di diversi mesi.

I cani stessi non mostrano sintomi per molto tempo - compaiono statisticamente all'età di circa. 6 anni.

Il trattamento, anche intensivo, ha lo scopo di sostenere il cuore e alleviare i sintomi, ma la malattia è irreversibile.

Sordità congenita

La sordità congenita è un difetto genetico a cui sono predisposti principalmente i cani con mantello bianco, ma l'esatto meccanismo di ereditarietà di questo difetto non è ancora noto.

La causa della sordità è la degenerazione dell'VIII nervo, noto come nervo vestibolococleare o statico-uditivo, che trasmette informazioni audio al cervello.

I cuccioli affetti non rispondono agli stimoli acustici fin dalle prime settimane di vita.

Tali animali possono essere nervosi, non rispondere ai comandi e ai richiami.

Il test BAER (Brainstem Auditory Evoked Response) viene utilizzato per confermare che il cane è sordo.

Questo test misura i potenziali evocati del tronco cerebrale uditivo per valutare le prestazioni uditive.

Il più delle volte viene eseguito sotto leggera sedazione.

Nel nostro paese, ci sono diversi centri specializzati dove possiamo eseguire questo test, tra gli altri.in. in:

  • a Varsavia,
  • Breslavia,
  • Olsztyn.

La sordità è una malattia incurabile, ma i cani affetti possono funzionare normalmente se forniamo loro le condizioni appropriate.

Va ricordato soprattutto che, senza ascoltare i nostri avvertimenti o chiamate, possono, ad esempio,. correre inconsciamente sulla strada, rappresentando una minaccia per te stesso e gli altri, quindi dovresti imparare e sviluppare metodi appropriati per trattare con tali animali.

Displasia dell'anca

La displasia dell'anca è una malattia che colpisce molte razze canine, soprattutto cani di taglia grande e gigante.

La HD (displasia dell'anca) consiste nel modellamento difettoso delle strutture dell'articolazione dell'anca e nel loro collegamento improprio.

La sua formazione, a parte le tendenze genetiche, è anche favorevole alla cosiddetta. fattori ambientali come esercizio fisico eccessivo durante il periodo di crescita del cucciolo, crescita rapida e alimentazione scorretta.

I cani nascono con anche normali e lo sviluppo della displasia si verifica a causa di uno squilibrio tra la crescita dei tessuti duri e molli, con conseguente deformità, dolore e infiammazione cronica all'interno di queste strutture.

I primi sintomi possono comparire negli animali di diverse settimane, ma molto spesso non saranno evidenti fino all'età di 6-12 mesi.

In caso di danno cronico minore alla cartilagine, la capsula può ispessirsi e l'articolazione può essere nuovamente stabilizzata, in modo che i segni si notino solo nei cani con. di 5 anni.

Questo è chiamato. displasia canina adulta.

I principali sintomi clinici della displasia sono:

  • riluttanza a muoversi,
  • preferendo la posizione sdraiata,
  • zoppia,
  • andatura rigida.

Per la diagnosi precoce della displasia nei cuccioli di circa. 4 - 6 mesi, sedazione profilattica Si eseguono radiografie delle articolazioni dell'anca.

Il trattamento può essere farmacologico o chirurgico, a seconda dell'età e della gravità dell'animale.

Il suo scopo è ridurre o eliminare il dolore e rallentare lo sviluppo della malattia.

Le tecniche chirurgiche più comunemente utilizzate includono:

  • resezione della testa del femore,
  • pectinectomia,
  • tripla osteotomia pelvica.

Dilatazione e torsione dello stomaco

La dilatazione gastrica è un improvviso aumento del volume dello stomaco dovuto all'accumulo di troppo cibo o gas da cibi facilmente fermentabili.

È più comune nei cani di taglia grande con un torace profondo, ma può verificarsi anche in altre razze.

Poiché consumare quantità eccessive di cibo in una volta favorisce l'espansione e la torsione dello stomaco, i cani che vengono nutriti una volta al giorno saranno maggiormente a rischio.

I sintomi più comuni della torsione gastrica includono:

  • tentativi falliti di vomitare,
  • salivazione,
  • allargando il contorno dei tegumenti addominali,
  • dispnea,
  • lividi delle mucose,
  • perdita di conoscenza,
  • tachicardia,
  • spaziatura degli arti.

OPPUREŻ è un'emergenza che richiede un intervento medico immediato.

La radiografia viene eseguita per confermare il sospetto di allargamento e torsione.

Il trattamento in caso di dilatazione è solitamente la puntura gastrica e/o la lavanda gastrica, mentre la torsione è eleggibile per l'intervento chirurgico.

Per chi Dogo Argenino sarà il cane perfetto?

Per chi Dogo Argenino sarà il cane perfetto?

Il cane argentino è nell'elenco delle 11 razze riconosciute aggressive contenute nel regolamento del ministro degli affari interni e dell'amministrazione del 28 aprile 2003 sull'elenco delle razze canine considerate aggressive, la cui base giuridica è la legge del 21 agosto , 1997. sulla protezione degli animali. Ciò significa che l'allevamento o il mantenimento di un cane di questa razza richiede un permesso speciale rilasciato dal capo del comune, sindaco o presidente della città competente per il luogo di allevamento previsto o detenzione del cane su richiesta del futuro proprietario. Pertanto, la decisione di acquistare un alano argentino richiede un po' di riflessione.

Non è un cane consigliato a persone senza esperienza, perché ha bisogno di un tutore che conosca già un po' di psicologia canina e sappia come trattare questi animali domestici. Il loro leader deve quindi essere paziente, coerente, fermo, ma non crudele e, soprattutto, non usare la forza nei confronti dell'animale ribelle, poiché questo si ritorcerà sicuramente contro di lui.

Una tappa molto importante è la socializzazione del cucciolo, che inizia nell'allevamento e poi prosegue nella nuova casa. È importante mettere il cane in contatto con quante più situazioni e persone diverse possibili nella sua giovinezza, in modo che possa distinguere un pericolo reale da una situazione che non richiede intervento. Se il cane ha paura di cose nuove, quella paura può anche trasformarsi in aggressività come linea di difesa. Mi sembra una buona idea sfruttare il cosiddetto. asili per cani.

Il cane argentino sarà un buon compagno per le famiglie con bambini così come per i single, purché gli dedichino abbastanza tempo e attenzione.

Di cosa soffrono i cani di razza argentina??

Le malattie più comuni del Cane Argentino sono la cardiomiopatia dilatativa, la sordità congenita, la displasia dell'anca, la dilatazione gastrica e la torsione.

Al cane argentino piacciono i bambini??

Il cane di razza argentina sarà un buon compagno sia per le famiglie con bambini che per i single, purché gli dedichino abbastanza tempo e attenzione.

Qual è l'aspettativa di vita dei cani di razza argentina??

La durata della vita dei segugi argentini è di 10-15 anni.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento