Principale » cane » Doberman: disposizione, cura e predisposizione alle malattie

Doberman: disposizione, cura e predisposizione alle malattie

dobermann

dobermann sono cani eleganti e atletici, con una figura nobile, che possiamo vedere in vari tipi di film - spesso come cattivi ?

Eccellenti difensori, inseguitori, cani di famiglia ed eroi di guerra.

dobermann è una razza canina che unisce diverse contraddizioni.

Un tempo era in prima linea tra le razze più popolari al mondo, specialmente negli Stati Uniti, oggi un po' meno popolari, ma ancora gli amanti possono essere trovati in tutto il mondo.

Appartengono al gruppo 2 FCI, sezione 1 (pinscher e schnauzer).

  • Storia della razza
  • Descrizione della razza Doberman
  • disposizione del dobermann
  • Cura del dobermann
  • Alimentazione del dobermann
  • Malattia del dobermann
    • Cardiomiopatia dilatativa
    • Malattia di von Willebrand
    • Displasia dell'anca
    • Ipotiroidismo
    • Insufficienza dello sfintere uretrale
    • Sindrome di instabilità
    • Epatite cronica
    • Ipersensibilità ai sulfamidici
    • Pemfigo a foglia
    • albinismo
    • seborrea primaria
    • Acne
    • Osteocondrofibrosi eterotopica
    • Doberman squadra di ballo
    • Malattie meno comuni che si verificano nei dobermann:
  • Vale la pena scegliere un dobermann??

Storia della razza

Una razza creata nel 19° secolo in Germania.

Il creatore che ha dato loro il nome era Louis Doberman, molto probabilmente un esattore delle tasse e hycel (ci sono rapporti contrastanti sul lavoro che ha fatto il signor Doberman).

Voleva creare un cane incorruttibile e molto coraggioso su cui poter contare e proteggere.

Ed è così che è stato creato il prototipo dell'odierno Doberman, che combina molte razze (non è sicuro quali), tra cui:

  • Pastore tedesco,
  • rottweiler,
  • pinscher,
  • levriero,
  • Manchester Terrier,
  • beauceron.

Dopo la morte di Louis Doberman, la razza iniziò ad essere affinata e affinata.

Le capacità di difesa e di tracciamento di Doberman sono state apprezzate, questi cani erano spesso cani poliziotto in Germania.

La loro popolarità crebbe e si decise di usare forza, astuzia e resistenza nell'esercito.

I dobermann presero parte attiva sia alla prima che alla seconda guerra mondiale.

I marines americani usarono questi cani durante l'invasione delle isole del Pacifico.

Era un cane da ricognizione, avvertimento del nemico, in grado di trovare un cecchino mimetizzato, avvertito delle mine.

Molti soldati americani sono stati salvati in questo modo e molti cani sono stati uccisi nel farlo.

Il loro coraggio fu apprezzato e dopo la guerra fu eretto un monumento per commemorare questi meravigliosi cani.

I soldati della Wehrmacht usavano anche i dobermann come cani militari, venivano addestrati lì per essere cani molto aggressivi, quindi forse è iniziata la loro notorietà.

Dopo la seconda guerra mondiale, i dobermann erano praticamente estinti. Sono stati ricreati da Werner Jung e i Dobermann di oggi sono i discendenti del piccolo gruppo che Werner ha scelto.

Fino a pochi anni fa, i Dobermann erano ingiustamente creati per essere cani aggressivi, taglienti, un po' spaventosi. È stato a causa dei film in cui hanno recitato.

Una cosa è certa:

nelle mani sbagliate questi meravigliosi cani possono essere davvero pericolosi.

Descrizione della razza Doberman

dobermann

Doberman è un cane con una sagoma inscritta in un quadrato, beh, ma non eccessivamente muscoloso, di taglia media, con un atteggiamento fiero.

La taglia per un cane è di 68-72 cm al garrese, con un peso medio di 40-45 kg, e per una femmina 65-68 cm al garrese, con un peso medio di 32-35 kg.

Doberman è un cane da compagnia, protettivo e da lavoro.

Esterno del dobermann:

  • la testa è forte, proporzionata al corpo, con solco frontale marcato e piede leggermente marcato,
  • muso forte e profondo, narici larghe, asciutte (non pendule), labbra ben aderenti,
  • morso a forbice,
  • occhi scuri, di forma ovale,
  • le orecchie attaccate alte, semi rotte, un tempo venivano copiate, oggi questa procedura è vietata in Polonia,
  • collo asciutto, lungo, muscoloso,
  • Torace profondo con costole ben cerchiate, petto ben definito,
  • schiena corta, muscolosa,
  • reni larghi, ben muscolosi,
  • groppa arrotondata e muscolosa,
  • pancia in su,
  • arti anteriori: diritti, forti,
  • POSTERIORI - Forti, paralleli, con muscoli delle cosce e della groppa ben sviluppati,
  • zampe con dita chiaramente arcuate (di gatto),
  • coda - attaccata alta, una volta copiata sulla 2a vertebra caudale, ora lunga.

Il dobermann si muove con eleganza, libertà e flessibilità.

Vestaglia Dobermann

Veste:

  • il pelo è molto corto, stretto, denso e duro,
  • non c'è sottopelo.

Unguenti riconosciuti FCI:

  • Nero,
  • cioccolato.

Entrambi con fuoco di castagno, ben delimitato, presentano:

  • sul muso,
  • macchie singole sulle guance,
  • sopra gli occhi,
  • sulla parte inferiore del collo,
  • sul petto,
  • sui polsi, metatarso e metatarso,
  • all'interno delle cosce e delle spalle,
  • nella parte inferiore della coda.

Ci sono anche altri unguenti, come:

  • cielo blu,
  • isabella,
  • bianco - albino.

Questi unguenti non sono riconosciuti dalla FCI perché malattie della pelle come ad es. alopecia con assottigliamento del colorante.

disposizione del dobermann

disposizione del dobermann

Il Dobermann è un ottimo difensore, estremamente coraggioso, ma anche un cane amichevole, devoto alla sua famiglia.

Il carattere di un Dobermann è influenzato dall'allevamento da cui proviene, così come dal nostro approccio al cane e al suo addestramento. Non esistono cani cattivi per natura.

Quello che diventerà il cane dipende in larga misura da noi e noi ci condurremo sopra un cane del genere.

Il dobermann è un cane molto intelligente. È incline all'addestramento, che è persino un dovere con questa razza.

È un cane molto disposto a lavorare, cattura tutti i comandi in pochissimo tempo, ma ciò non significa che tutti possano addestrarlo.

Ho bisogno di un tutor esperto. È un cane fisicamente forte, con una psiche molto sensibile, è molto facile sbagliare nella sua educazione.

I dobermann dovrebbero essere addestrati dal primo giorno dei cuccioli nella loro nuova casa.

I cuccioli sono molto impazienti, quindi il guardiano dovrebbe mostrare una doppia dose di pazienza.

I dobermann sono pieni di energia, questi cani dovrebbero svolgere molte attività, sia fisiche (agilità, frisbee) che mentali (puoi iniziare a giocare con un cucciolo, ad es. con tappetino olfattivo).

Il peggio che può capitare loro è la noia.

Per noia, possono distruggere l'intero appartamento.

Lasciato solo a lungo, può diventare un famigerato latitante.

I dobermann mostrano una fiducia limitata nei confronti degli estranei, ma non reagiscono in modo aggressivo a loro, sono solo vigili.

La famiglia è tutto per loro e sanno difenderla quando serve.

È il cane di un padrone single, la tragedia più grande per lui è il cambio di proprietario.

Anche una rottura di pochi giorni è un trauma per lui, quindi dovresti pensare a restituire il tuo animale domestico, ad es. all'hotel per cani.

Sono cani sociali e si sentono meglio quando la loro famiglia è unita.

Un Doberman ben gestito è un cane punibile, obbediente, si può dire che è perfetto, ma nelle mani sbagliate può diventare aggressivo o eccessivamente timoroso e quindi a volte imprevedibile.

Cura del dobermann

La toelettatura non crea alcun problema.

Il pelo di Dobermann è molto corto, non c'è sottopelo, quindi questi cani non hanno bisogno di fare il bagno.

È sufficiente spazzolarlo una volta alla settimana con una spazzola di gomma o un guanto speciale.

Questo ci salverà sicuramente dalla pulizia di casa perché i peli di Doberman sono spesso abbastanza difficili da rimuovere da tappeti e tappezzeria dei mobili.

A causa della mancanza di un sottopelo, i dobermann si raffreddano rapidamente, quindi dovresti comprare un vestito invernale per un dobermann.

Alimentazione del dobermann

I dobermann dovrebbero ricevere un mangime di alta qualità e ad alta energia.

L'idea migliore è quella di acquistare un alimento di mantenimento già pronto perché ben equilibrato, cosa molto importante soprattutto per i cuccioli.

Se vogliamo preparare da soli il cibo per cani, dobbiamo consultare un nutrizionista per cani, perché questa razza è sensibile alle carenze. Potrebbe essere necessario utilizzare integratori per cani.

Malattia del dobermann

I dobermann sono un mix di razze diverse e forse è per questo che sono predisposti a un numero abbastanza elevato di malattie.

Cardiomiopatia dilatativa

La cardiomiopatia dilatativa è una malattia genetica molto comune dei dobermann.

Consiste nell'indebolimento del muscolo cardiaco, così come nella sua fibrosi.

Inizialmente, i sintomi sono molto lievi, impercettibili dal proprietario, che potrebbe spiegarli con la vecchiaia del cane.

I sintomi tipici compaiono tardi, quando la malattia è già in uno stadio avanzato - ecco perché le misure profilattiche sono così importanti studi sull'eco del cuore nei dobermann.

C'è spesso un malessere improvviso e:

  • depressione,
  • respirazione rapida e mancanza di respiro e, nei casi avanzati, edema polmonare,
  • tosse,
  • allargamento del contorno dell'addome, dovuto all'accumulo di liquido lì,
  • intolleranza all'esercizio,
  • svenire,
  • perdita di appetito e dimagrimento.

Il cuore ha una parete sottile, il muscolo cardiaco ha una contrattilità ridotta, l'intera sagoma del cuore è ingrandita, nell'immagine a raggi X il cuore è rotondo.

Spesso la malattia è accompagnata da un ritmo cardiaco anomalo (fibrillazione atriale).

Diagnosticare la malattia in una fase avanzata non è difficile, spesso al medico basta uno stetoscopio.

La diagnosi è confermata dai raggi X, dall'ECG e dal più importante di questi test: l'eco del cuore.

Ciò che è molto importante, la diagnosi precoce della cardiomiopatia può essere trattata efficacemente e l'insorgenza dei sintomi clinici può essere notevolmente ritardata, allungando così molto la vita del cane.

È sufficiente eseguire l'ecocardiografia profilattica una volta all'anno (nei cani a rischio) o una volta ogni 2 anni.

Il trattamento viene utilizzato principalmente:

  • diuretici (es. furosemide o torasemide e spironolattone),
  • vasodilatatori (inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina),
  • farmaci che aumentano la contrattilità del muscolo cardiaco (pimobendan),
  • farmaci antiaritmici (digogsina, propranololo).

Vale la pena integrare L-carnitina, che ha un effetto significativo anche sul muscolo cardiaco acidi grassi insaturi.

La malattia si cura per tutta la vita.

Purtroppo, spesso in corso di cardiomiopatia dilatativa, la cosiddetta. morte cardiaca improvvisa a causa di aritmie.

Malattia di von Willebrand

Sebbene questa malattia si manifesti in molte razze, è la più comune nei dobermann.

È un disturbo della coagulazione del sangue dovuto a una carenza di uno dei fattori di coagulazione del sangue - fattore di von Willebrand.

In Dobermans è di tipo I - cioè bassa concentrazione del fattore di von Willebrand corretto (nel tipo II questo fattore è errato e in III è completamente assente).

Una malattia genetica.

I sintomi compaiono più spesso accidentalmente, ad es. durante interventi chirurgici, iniezioni, durante il riscaldamento o la sostituzione dei denti.

La tendenza al sanguinamento viene quindi aumentata, dalla pelle o dalle mucose, nonché nei casi avanzati tramite sanguinamento nel tratto gastrointestinale.

Il sanguinamento minore di solito non influisce negativamente sul corpo, mentre il sanguinamento pesante può provocare una grave anemia, che a volte richiede trasfusioni di sangue.

Il tempo di sanguinamento è prolungato e il tempo di protrombina è normale.

La malattia viene diagnosticata sulla base dei sintomi clinici, nonché della determinazione dei fattori della coagulazione, compreso il fattore di von Willebrand.

Non esiste un trattamento standard e i cani con diagnosi di malattia vengono trattati prima dell'intervento chirurgico, ad es. desmopressina, essere plasma fresco congelato.

Displasia dell'anca

Displasia dell'anca, cioè la sua forma difettosa.

Una malattia affetta da una predisposizione genetica, nonché:

  • nutrizione,
  • stile di vita,
  • attività fisica,
  • velocità di crescita.

I sintomi dipendono dal grado di cambiamenti nell'articolazione dell'anca.

Da lievi cambiamenti di andatura, alla tipica riluttanza a muoversi, al cosiddetto. passeggiata del coniglio.

È importante sottolineare che il grado di displasia influisce sull'età in cui compaiono i sintomi clinici, nei casi avanzati già nei cuccioli, nei casi più lievi, molto più tardi anche a 5 - 6 anni.

Il trattamento può essere conservativo - cioè un cambiamento nello stile di vita e nell'alimentazione, e chirurgico - e anche qui, a seconda del grado e dell'età del cane, viene selezionato il metodo appropriato.

Ipotiroidismo

Cioè, una riduzione della produzione di ormoni tiroidei da parte della tiroide.

I sintomi sono aspecifici, il più delle volte sono cambiamenti della pelle (alopecia, seborrea, otite frequente), nonché sintomi generali, come:

  • letargia,
  • riluttanza a muoversi,
  • cambiamento di comportamento.

Mentre i dobermann sono intrinsecamente termofili, questo può essere più pronunciato nell'ipotiroidismo.

L'appetito può diminuire, eppure l'animale può aumentare di peso, spesso bradicardia, cioè battito cardiaco lento e debolezza articolare e muscolare.

La malattia viene diagnosticata sulla base di test di laboratorio - uno studio del livello degli ormoni tiroidei.

Il trattamento consiste nella somministrazione di ormoni tiroidei sintetici e nel controllo periodico dei loro livelli.

Insufficienza dello sfintere uretrale

Si verifica principalmente nelle femmine sterilizzate.

Si manifesta nell'incontinenza urinaria, il più delle volte a causa di una carenza di ormoni sessuali.

Si manifesta come perdita incontrollata di urina, di solito quando il cane è rilassato o addormentato.

Il trattamento è per somministrazione fenilpropalamine, o/e terapia ormonale con estrogeni nelle femmine e testosterone nei maschi.

Sindrome di instabilità

Si verifica nei dobermann di mezza età.

La causa è la compressione della colonna vertebrale nella sezione finale del rachide cervicale, dovuta all'ipertrofia dei legamenti o delle capsule articolari delle articolazioni intervertebrali.

Questo può portare a ernia del disco vertebrale.

I sintomi sono inizialmente lievi problemi ad alzarsi in piedi, il cane inizia a camminare in modo instabile, può posizionare gli arti posteriori in modo più ampio.

Nei casi avanzati, c'è la paresi di tutti gli arti e l'incapacità di muoversi.

La malattia viene diagnosticata dai sintomi, dall'esame neurologico e dai raggi X, nonché dalla mielografia e dalla risonanza magnetica.

Il trattamento chirurgico dovrebbe essere il trattamento di scelta. A volte le condizioni di un cane possono essere migliorate usando miorilassanti scheletrici e glucocorticosteroidi per ridurre il gonfiore dei tessuti e quindi la pressione sul midollo spinale.

Epatite cronica

I cani di mezza età, principalmente femmine, soffrono di epatite cronica.

Questa malattia porta a cirrosi epatica.

I sintomi sono:

  • aumento dell'assunzione di acqua e della minzione,
  • mancanza di appetito,
  • perdere peso,
  • spesso diarrea lieve cronica,
  • allargamento del contorno dell'addome dovuto all'ascite,
  • petecchie a causa di disturbi della coagulazione del sangue,
  • ittero.

Il sintomo finale è encefalopatia epatica, cioè lo stato di intossicazione del corpo con metaboliti che il fegato fallito non è in grado di purificare.

È un disturbo che si manifesta in alterazioni neurologiche come:

  • appetito distorto (mangiare cose non commestibili, ad es. pietre),
  • respirazione rapida,
  • apatia,
  • spingendo la testa contro gli ostacoli,
  • convulsioni - convulsioni simili all'epilessia.

La diagnosi viene posta sulla base degli esami del sangue (livelli elevati di transaminasi ALT e ALP, e talvolta bilirubina, diminuzione dell'albumina), così come l'ecografia del fegato e della cavità addominale (fegato ridotto e alterato, spesso accompagnato da un ingrossamento della milza).

Il trattamento consiste in:

  • fluidoterapia (flebo endovenoso),
  • somministrazione di glucocorticoidi in dosi immunosoppressive,
  • somministrazione di preparati coleretici.

A causa del fatto che la malattia è cronica e non si manifesta da molto tempo, gli esami del sangue dovrebbero essere eseguiti periodicamente (preferibilmente almeno una volta ogni sei mesi nei cani di età superiore ai 5 anni).

Ipersensibilità ai sulfamidici

Non tutti i dobermann mostrano questa ipersensibilità.

Dopo la somministrazione di farmaci di questo gruppo, è possibile osservare una reazione allergica, come ad es.:

  • orticaria,
  • gonfiore della bocca e delle zampe,
  • a volte febbre,
  • epatite acuta.

In rari casi, può verificarsi uno shock dopo la somministrazione di questa classe di farmaci.

Un cane che sviluppa sintomi indesiderati dopo la somministrazione di questi farmaci richiede un trattamento immediato, principalmente con glucocorticosteroidi a dosi anti-shock.

I farmaci del gruppo dei sulfamidici dovrebbero essere usati con molta attenzione nei doberman.

Pemfigo a foglia

Una malattia autoimmune (cioè quando il corpo produce anticorpi contro le proprie cellule - combatte se stesso) ha una base genetica.

Consiste nella formazione di lesioni cutanee - vesciche, e poi croste, sul muso, sui bordi delle orecchie e sui cuscinetti.

Le lesioni non sono pruriginose, possono essere dolorose (nel caso di lesioni sui bulbi), se non trattate, possono diffondersi e interessare i linfonodi, e causare sintomi generali quali:

  • febbre,
  • apatia,
  • mancanza di appetito,
  • riluttanza a muoversi.

La diagnosi viene posta sulla base dell'esame citologico, esame istopatologico della sezione cutanea (presenza di cheratinociti acantolitici).

Il trattamento utilizza immunosoppressori (che sopprimono la risposta immunitaria dell'organismo), come glucocorticosteroidi o azatioprina.

Il trattamento dura tutta la vita.

albinismo

La vitiligine è una carenza melanociti, manifestata da scolorimento della pelle, principalmente del naso e delle labbra.

Appare nei cani di oltre una dozzina di mesi.

Non c'è cura, la malattia può essere trattata come un difetto estetico.

seborrea primaria

Geneticamente determinato, crescita eccessiva delle ghiandole sebacee e disturbo della cheratinizzazione epidermica.

I primi sintomi compaiono nei cuccioli, il picco della malattia è intorno ai 12 mesi.

Rivelato:

  • desquamazione eccessiva della pelle,
  • odore sgradevole della pelle,
  • otite (infiammazione ipertrofica del cerume),
  • pelle pruriginosa,
  • spesso si verificano infezioni batteriche e fungine secondarie.
Non esiste un trattamento causale, solo i sintomi e le infezioni secondarie possono essere alleviati.

Acne

L'acne si verifica nei cani giovani.

Le lesioni sono localizzate principalmente sul mento. Ci sono macchie e prurito in questa zona.

Le aree colpite sono calvizie e si verificano infezioni secondarie.

Il trattamento consiste nell'uso di shampoo per cani con perossido di benzoile, unguenti glucocorticoidi e antibiotici per le infezioni secondarie.

Osteocondrofibrosi eterotopica

L'osteocondrofibrosi eterotopica è una malattia in cui nell'area dell'articolazione dell'anca, a causa di lesioni anche minori, e quindi sanguinamento minore, compaiono masse fibrose-cartilaginee.

Questa malattia è una complicazione o un risultato malattia di von Willebrand.

Porta a una zoppia piuttosto grave, che colpisce più spesso i giovani dobermann.

La diagnosi è confermata Esame a raggi X.

Il trattamento consiste nella rimozione chirurgica dei depositi.

Doberman squadra di ballo

Una malattia che comporta la contrazione incontrollata dei muscoli del polpaccio.

Il cane alza alternativamente le zampe, da qui il nome perché sembra che stia ballando.

Non c'è zoppia o dolore.

La diagnosi si basa sui sintomi clinici. Non esiste una cura, ma la malattia non provoca alcun disagio al cane.

Malattie meno comuni che si verificano nei dobermann:

  • iperlipidemia primaria familiare,
  • diabete,
  • enterite eosinofila,
  • sindrome di dilatazione gastrica acuta e torsione,
  • alopecia con assottigliamento del colorante,
  • discinesia ciliare primitiva,
  • sordità congenita,
  • narcolessia / catalessi,
  • glomerulonefrite.

Vale la pena scegliere un dobermann??

Vale la pena scegliere un dobermann??

I dobermann sono cani termofili, sono adatti per condomini e case unifamiliari, ma a causa del loro pelo corto e nessun sottopelo, non possono vivere fuori.

Non sono adatti a persone inattive, richiedono molto esercizio e attività mentali. Richiedono molto tempo per il proprietario.

Hanno bisogno di un carattere forte di un conduttore che abbia esperienza con i cani.

Se sarà il primo cane della famiglia, dovresti riflettere attentamente ed è meglio conoscere la razza e parlare con i proprietari di Dobermann.

I dobermann sono piuttosto costosi da mantenere, hanno bisogno di un buon karma e l'addestramento è piuttosto costoso.

Possono soffrire di malattie cardiache croniche e il trattamento è anche associato a spese costanti.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento