Principale » altri animali » Cioccolato per cani: tossicità e sintomi di avvelenamento da cioccolato in un cane

Cioccolato per cani: tossicità e sintomi di avvelenamento da cioccolato in un cane

Cioccolato per il cane

Sai cioccolato per il cane è veleno?

La maggior parte di noi mangia dolci in quantità maggiore o minore.

Per noi la dolcezza è qualcosa di normale, qualcosa che consideriamo un piccolo piacere:

Se merito qualcosa di dolce, qualcosa di buono, lo merita anche il mio cane, in fondo non gli succederà niente.

Questo è ciò che dice la maggior parte della società, ma non si sbagliano??

In questo articolo imparerai perché il tuo cane non dovrebbe mangiare cioccolato e quanto cioccolato può essere mortale per il tuo cane.

  • Il cane può mangiare il cioccolato??
  • Cioccolato e un cane
  • Sintomi di avvelenamento da cioccolato in un cane
  • Il mio cane ha mangiato cioccolato, cosa c'è dopo??

Il cane può mangiare il cioccolato??

L'avvelenamento negli animali si verifica dopo il consumo una tavoletta di cioccolato, tuttavia, la gravità dell'avvelenamento dipende dalle dimensioni dell'animale.

I sintomi compaiono molto rapidamente.

Il sistema nervoso centrale e il sistema cardiovascolare sono stimolati.

Ecco perché è così importante che il proprietario reagisca rapidamente quando un animale consuma cioccolato.

Cioccolato e un cane

L'avvelenamento da cioccolato è esattamente avvelenamento teobromina.

Perché il cioccolato è tossico per un cane??

È una sostanza particolarmente tossica non solo per gatti e cani, ma anche per:

  • cavalli,
  • pappagalli,
  • arvicole,
  • conigli.

La dose tossica per i gatti è 200 mg/kg di peso corporeo, mentre per i cani è un valore 100-300 mg/kg.

Questa sostanza è presente in:

  • semi di cacao,
  • Tè,
  • caffè,
  • erba mate,
  • coli e altri.

A differenza degli animali, le persone tollerano bene il cioccolato.

Gli animali sono molto lenti a metabolizzare ed espellere i composti contenuti nel cioccolato che si accumulano nel corpo.

Pertanto, la somministrazione quotidiana anche di pochi cubetti di questo prodotto si tradurrà in risultati nel corpo concentrazione tossica.

Si scopre che l'affermazione "2 dadi non gli faranno male" risulta sia sbagliata che infondata.

Peso del caneLa quantità di cioccolato al latte consumataLa quantità di cioccolato fondente consumato (senza zucchero)La quantità di teobromina ingerita
2,25 kg120 g (1 compressa)15 g (3 cubetti)200 mg
4,5 kg240 g (2,5 compresse)30 g (6 cubetti)400 mg
9 kg0,45 kg (4 compresse)75 g (¾ piatto)900 mg
13,5 kg0,56 kg (5 compresse)112,5 g1300 mg
18 kg1,13 kg (11 compresse)135 g1800 mg
22,5 kg1,35 kg (13 compresse)165 g (1,5 compresse)2250 mg
27 kg1,68 kg (16 compresse)202,5 ​​g (2 compresse)2700 mg
31,5 kg2,14 kg255 g3400 mg

Sintomi di avvelenamento da cioccolato in un cane

Sintomi di avvelenamento da cioccolato

Una volta raggiunti i livelli di teobromina tossica nel corpo, i sintomi compaiono durante la notte 24 ore. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, compaiono dopo 4 ore.

I sintomi più evidenti sono:

  • fluttuazioni di pressione,
  • Aritmia cardiaca,
  • pancia dolorosa,
  • andatura traballante,
  • mancanza di respiro con respirazione rapida.

Il proprietario può osservare nel suo animale domestico maggiore assorbimento di acqua e aumento della minzione.

Inoltre, potrebbero esserci:

  • salivazione,
  • convulsioni,
  • iperattività.

I sintomi di avvelenamento variano in gravità.

La condizione clinica dell'animale dipende dalla quantità di sostanza tossica ingerita.

Nei casi gravi di avvelenamento, si verifica quanto segue:

  • rigidità muscolare,
  • urina con sangue,
  • la comparsa di diarrea,
  • calo di temperatura.

Sfortunatamente, gli animali in questa condizione sono i più comuni morire tra le convulsioni causati da danni al sistema nervoso e insufficienza circolatoria.

Il mio cane ha mangiato cioccolato, cosa c'è dopo??

Il mio cane ha mangiato cioccolato, cosa c'è dopo??

Vale la pena prestare attenzione a quale tipo e in quale compagnia è stato mangiato il cioccolato.

Il contenuto di teobromina tossica varia a seconda del prodotto.

Per confronto contenuto di teobromina in vari alimenti illustrato nella tabella sottostante:

Latte al cioccolato1,5-22 mg in 1 g -> 150-220 mg in 100 g
Cioccolato amaro4,5-16 mg in 1 g -> 450-1600 mg in 100 g
Polvere di cacao5,3-26 mg in 1 g-> 80-390 mg in un cucchiaio
Cioccolato in polvere0,5 mg in 1 g -> 7,5 mg in un cucchiaio

È un fattore molto importante tempo che è trascorso da quando l'animale ha consumato il cioccolato.

Il momento è a malapena diverse decine di minuti, dovrebbe essere provocato dall'animale domestico vomito.

Come far vomitare un cane?

È usato per questo perossido di idrogeno, che dovrebbe essere somministrato direttamente alla bocca del cane.

L'importo da dare è 1-5 ml/kg di peso corporeo, ma non più di 50 ml per cane.

Se non è possibile indurre il vomito, consultare un veterinario il prima possibile.

Purtroppo non esiste un antidoto specifico per combattere gli effetti della teobromina.

Il veterinario adotterà le misure necessarie con gli agenti farmacologici appropriati a seconda dei sintomi e delle condizioni del paziente.

Riepilogo

Ricorda che gli avanzi di prodotti alimentari, i cioccolatini aperti sono prede perfette per animali curiosi.

Pertanto, non lasciare prodotti contenenti cioccolato in luoghi facilmente accessibili agli animali.

Quindi, se non vuoi ferire il tuo animale domestico - ricorda - il cioccolato è ciò che NON PUOI MANGIARE IL CANE.

Il tuo cane ha mai mangiato cioccolato per sbaglio?? Cosa fare per evitare che il goloso prenda i dolci?

Scrivetelo subito nel commento sotto l'articolo, perché potrebbe essere utile ad altri lettori e sarò felice di scoprire quali sono le vostre esperienze.

Per ulteriori informazioni sugli alimenti tossici per il tuo cane, consulta "Cosa non può mangiare il tuo cane"? ", E puoi leggere il primo soccorso in caso di avvelenamento nell'articolo: " Pronto soccorso per cani ".

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento