Principale » cane » Levriero russo Borzoi: natura, cura e le malattie più comuni

Levriero russo Borzoi: natura, cura e le malattie più comuni

Levriero russo Borzoi

Borzoje provengono dalla Russia, e le origini della razza nella sua forma moderna risalgono al XVIII secolo.

I loro antenati erano molto probabilmente levrieri di montagna e di Crimea, cani da pastore e cervi, e il caratteristico pelo e il colore fanno sospettare che ci sia anche una mescolanza di sangue di collie scozzese nelle loro vene.

I levrieri russi erano principalmente cani destinati alla caccia di lepri, volpi e lupi, dove catturavano la selvaggina e la osservavano fino all'arrivo del cacciatore.

Le cacce con la loro partecipazione erano un vero spettacolo, e il numero dei cani che vi prendevano spesso superava il centinaio.

Il corso di questo spettacolo è stato descritto in dettaglio da Tolstoj nell'epopea nazionale russa "Guerra e pace".

Il soprannome "borzoj", ovvero "sciame" è dovuto alla dinamica e veloce rincorsa al gioco.

Fiduciosi, distinti e di buone maniere, si trovavano anche perfettamente alle corti reali ed erano i favoriti dell'aristocrazia russa.

Il proprietario della borzoja era, tra gli altri.in. La regina Vittoria d'Inghilterra, comunemente nota per la sua adorazione degli animali domestici.

Sfortunatamente, dopo la rivoluzione russa, la razza si è quasi estinta, ma è stato possibile ricreare la razza dagli esemplari precedentemente esportati negli Stati Uniti.

Oggi incontriamo raramente Borzoje per le strade, perché è una razza specifica, esclusiva e difficilmente disponibile in Polonia - le informazioni aggiornate sugli allevamenti registrati nel Kennel Club polacco possono essere trovate sul sito web del Sighthound Club.

Secondo la classificazione FCI, il Levriero Russo appartiene al gruppo 10.

  • Personaggio Borzoi
  • Che aspetto ha il levriero russo?
  • Cura del levriero russo
  • Malattie Borzoi
    • Tiroidite linfocitica
    • Stasi linfatica primaria
    • Emorragia nella cavità pleurica
    • Torsione dello stomaco
    • Cataratta congenita
    • Retinopatia di Borzoj
    • Aspergillosi
    • Sindrome di Wobbler
  • Per chi il levriero russo sarà il cane perfetto?

Personaggio Borzoi

Personaggio Borzoi

Borzoja, come altri levrieri, è calmo, sobrio ed equilibrato.

Questi cani sono relativamente diffidenti nei confronti degli estranei e piuttosto indifferenti agli altri quadrupedi, ma grazie al loro innato forte istinto, una volta provocati, possono combattere ferocemente e senza sosta, ed estremamente rapidi e agili.

Richiedono un allenamento paziente e sistematico e una dose sufficientemente ampia di movimento di varia intensità.

Appoggiamo il cane solo in un'area recintata, dove potrà correre in sicurezza. Ci accompagnerà volentieri anche durante la corsa mattutina o in bicicletta.

Chiuderlo tutto il giorno da solo in un appartamento in un condominio è improbabile che sia una buona idea, né per un animale né per un essere umano.

Borzoj sarà un ottimo compagno per una persona attiva che ha già familiarità con l'addestramento e l'addestramento dei cani.

Tranquillo, pulito, gentile e ben organizzato, non dovrebbe essere un problema per noi, né essere un fastidio per i nostri vicini.

Se vogliamo trascorrere la giornata libera sdraiati sul divano, il levriero russo non ci disturberà troppo, anzi, giacerà volentieri con noi, ma non tutti i giorni

Che aspetto ha il levriero russo?

Che aspetto ha il levriero russo?

La silhouette della borzoja è estremamente armoniosa, elegante e aggraziata.

Notevoli le proporzioni leggermente allungate e soprattutto l'altezza sopra la media.

Altezza

L'altezza al garrese di un cane maschio è di 75-85 cm e l'altezza di una femmina è di 68-78 cm.

Libra

Il peso corporeo degli adulti è compreso tra 35 kg e 45 kg.

Descrizione della razza

  • La testa è lunga, stretta e asciutta, di struttura delicata, con tumore occipitale ben definito.
  • Lo stop è leggermente marcato e la linea superiore della testa crea un angolo ottuso nell'area dell'osso sopraccigliare.
  • Il muso lungo e stretto sporge oltre il bordo della mandibola e forma una gobba vicino alla punta del naso - la cosiddetta. profilo romano.
  • Labbra secche e pigmentate di nero ai bordi, serrate.
  • Lo specchietto nasale è grande e pigmentato di nero, indipendentemente dal colore del mantello.
  • Una serie di denti forti fissati in un morso a forbice o a tenaglia.
  • Occhi a mandorla con dolci occhi scuri.
  • Orecchie piccole e delicate, appuntite, attaccate alte e dietro la testa.
  • Un collo lungo, leggermente arcuato e muscoloso si trasforma in un ampio dorso che, insieme alla groppa e ai lombi, forma un caratteristico arco.
  • Garrese non segnato.
  • Il torace è stretto e profondo, il ventre è retratto, non ben definito.
  • Groppa lunga e larga: la distanza tra i fianchi non deve essere inferiore a 8 cm.
  • La coda è lunga, sottile, attaccata bassa.
    A riposo, digrada liberamente tra le gambe, sollevato in azione, ma non supera la linea della schiena.
  • Arti anteriori asciutti, diritti e paralleli, posteriori leggermente più divaricati.
  • Tutte le articolazioni sono ben angolate e forniscono al cane un movimento dinamico.
    Zampe del cosiddetto. lepre con dita ben arcuate e artigli forti.

Colore

  • La copertura dei capelli è morbida, setosa e ondulata.
  • Il pelo è corto e piatto sulla testa, sulle orecchie e sugli arti.
  • I capelli più lunghi formano pantaloni sugli arti posteriori, piuma sulla coda e frange sugli arti anteriori.
  • Il busto è ricoperto di pelo lungo e ondulato.
  • Sono accettati tutti i colori, tranne gli abbinamenti con il blu e il marrone e loro derivati.
  • Il colore del mantello è tinta unita o maculato - frange, piume e pantaloni sono più chiari rispetto al resto del cappotto.
  • C'è una maschera nera nei colori appannati.

Cura del levriero russo

Cura del levriero russo

I capelli della borzoja sono diversi: dalle ciocche ondulate e lunghe, ai capelli satinati, corti e attillati, fino ai piccoli riccioli.

Fortunatamente, prendersi cura di queste strutture non richiede troppo tempo o è complicato.

Ovviamente il cane va pettinato regolarmente, almeno una volta alla settimana, facendo attenzione a districare i fili aggrovigliati.

Dal momento che perdono molto intensamente, è meglio farlo un po' più spesso.

La copertura è resistente allo sporco e alla polvere, quindi usa il bagno solo quando necessario.

Controlliamo periodicamente lo stato degli artigli, la pulizia delle orecchie e dei denti.

Abituamo l'animale a queste attività fin dalla tenera età.

Malattie Borzoi

Malattie dei cani di questa razza ”src = ” // cowsiers. Pl / wp-content / upload / 2019/06 / borzoi-malattie. Jpg "alt = " le malattie più comuni dei cani di questa razza "larghezza = " 800 ″ altezza = "532 ″ data-wp-pid = " 10647 ″ /> le malattie più comuni dei cani di questa razza

Tiroidite linfocitica

L'infiammazione linfocitaria della tiroide è una malattia con un probabile background autoimmune, in cui le cellule dell'organismo producono autoanticorpi diretti contro i propri organi, in questo caso la ghiandola tiroidea, che porta alla sua degenerazione e, di conseguenza, all'ipotiroidismo con tutta una gamma di sintomi correlati - m.in.:

  • polidipsia,
  • poliuria,
  • apatia,
  • obesità,
  • la pelle cambia,
  • bradicardia.

Il trattamento si basa sull'integrazione di levotiroxina sintetica e la diagnosi si basa sul test degli ormoni tiroidei nel sangue (diagnosi di ipotiroidismo).

Per fare una diagnosi specifica di infiammazione linfocitaria, sarebbe necessario misurare il livello di anticorpi antitiroide (antitireoglobulina - TgAb) nel sangue dell'animale.

Il trattamento viene effettuato fino alla fine della vita, la dose viene regolata sulla base di test periodici eseguiti per la prima volta dopo ca. 4 - 6 settimane dall'inizio della terapia, e poi ogni 6 mesi con una buona regolazione.

Stasi linfatica primaria

Questa malattia è ereditaria e congenita.

A causa di un'eccessiva perdita di linfa, si verifica un gonfiore non infiammatorio nel tessuto sottocutaneo.

Questi gonfiori sono pastosi e indolori al tatto e si formano più spesso sugli arti posteriori e sulle parti periferiche del corpo in base alla forza di gravità.

Questi sintomi sono visibili dalla nascita o compaiono poco dopo.

Nessun trattamento efficace.

Emorragia nella cavità pleurica

Il chilotorace, noto anche come linfocisti, è una malattia che comporta l'accumulo di linfa nel torace a causa dell'aumentata permeabilità dei vasi linfatici.

Il sintomo principale è la mancanza di respiro dovuta alla pressione meccanica del fluido sul tessuto polmonare, che rende difficile il riempimento d'aria degli alveoli.

Inoltre, la perdita di proteine, vitamine e anticorpi porta all'emaciamento e alla debolezza dell'animale.

La diagnosi consiste nel prendere un'immagine a raggi X e nell'esaminare il fluido raccolto con il metodo della puntura.

Il trattamento prevede la decompressione attraverso una puntura della cavità pleurica o l'installazione di un drenaggio permanente.

Nei casi abilitanti agli interventi chirurgici, si eseguono interventi di riduzione del lume del dotto linfatico, della sua connessione allo sbocco venoso o praticando un foro nel diaframma con un frammento della rete utilizzato come drenaggio.

Torsione dello stomaco

Poiché i levrieri hanno un torace profondo, sono una razza predisposta a uno stomaco ingrossato con una torsione.

Il cosidetto. ORŻ consiste nell'allargare le dimensioni dello stomaco sovraccaricandolo con troppo cibo o liquidi, e con la produzione di gas in eccesso da cibi facilmente fermentescibili.

L'allargamento è favorito anche dall'assunzione di cibo troppo rapida e in grandi porzioni "alla volta", quindi il rischio che si verifichi è aumentato nei cani nutriti una volta al giorno.

La dilatazione inizia con irrequietezza, eruttazione, sbavare e allargamento del profilo addominale.

Se, inoltre, c'è una torsione (spesso dopo un intenso esercizio svolto subito dopo aver mangiato), si osservano tentativi di restituire il contenuto gastrico, tachicardia, pallore delle mucose.

Il peggioramento dei disturbi circolatori e respiratori portano allo shock e alla morte dell'animale.

In caso di sospetto di ORŻ, è necessario recarsi immediatamente in una clinica veterinaria, dove viene eseguita più spesso la lavanda gastrica in caso di ingrossamento e, in caso di torsione, è necessario un intervento chirurgico.

Cataratta congenita

La cataratta è l'opacizzazione del cristallino e della sua capsula.

Le sue cause includono:.in. lesioni, malattie metaboliche e difetti genetici congeniti.

Nel caso dei levrieri, si tratta principalmente di una cataratta giovanile ereditaria.

Clinicamente, la cataratta si presenta come opacità e mancanza di traslucenza nel cristallino (una macchia bianca visibile attraverso l'apertura pupillare nell'iride).

La cura della cataratta consiste in un intervento di facoemulsificazione specialistica eseguito da un medico specialista in oftalmologia animale.

Il trattamento farmacologico è inefficace.

I cani con sospetta cataratta congenita dovrebbero essere avvisati escludere da un'ulteriore riproduzione.

Retinopatia di Borzoj

La retinopatia borzoi è una malattia che si verifica solo in questa razza e colpisce più spesso i giovani maschi all'età di circa. 12 anni.

È una degenerazione singola o bilaterale della retina che progredisce nel tempo, portando a disturbi visivi e, meno frequentemente, alla cecità.

Gli individui con questo difetto dovrebbero essere esclusi dalla riproduzione, poiché si sospetta un background ereditario.

Aspergillosi

L'aspergillosi è una micosi opportunista a cui si ritiene che la predisposizione sia nelle razze dolicocefale, cioè con muso allungato.

Nel suo corso, l'infiammazione dei seni paranasali e frontali e della mucosa nasale è la più comune.

Può essere associato a secrezione sanguinolenta dal naso (spesso da una sola narice), nonché distruzione dei turbinati nasali, dell'osso etmoide e diffusione ad altri organi.

La diagnosi consiste nell'evidenziare la presenza di ife miceliali nei tessuti o nel tampone dalla cavità nasale, prelevando campioni mediante rinoscopia, esame radiografico, tomografia o l'uso di test sierologici.

Il trattamento consiste nella terapia sistemica con farmaci antimicotici o nell'irrigazione locale dei seni in sedazione.

La prognosi è variabile, in quanto l'efficacia del trattamento oscilla intorno al 50%.

Sindrome di Wobbler

La sindrome di Wobbler, chiamata anche sindrome di instabilità, è una condizione causata dalla pressione sul midollo spinale nella parte posteriore della cervice.

La causa non è completamente compresa, ma fattori genetici, traumatici, nutrizionali e il rapido tasso di crescita del cane possono avere un impatto.

Questa condizione si manifesta con problemi di alzarsi in piedi, compromissione della coordinazione motoria o caduta.

Col tempo si manifesta la paralisi spastica o paresi degli arti posteriori, che, in combinazione con l'andatura instabile, dà un quadro completo della malattia, che dal proprietario può essere presa dal cucciolo come disturbi della coordinazione tipici di questa età, e per problemi articolari nei cani anziani.

I raggi X, la mielografia e la risonanza magnetica sono utilizzati per la diagnostica.

Trattamento, il più delle volte chirurgico o in presenza di controindicazioni alla procedura - conservativo (limitazione del movimento, terapia steroidea)

Per chi il levriero russo sarà il cane perfetto?

Cane? "Src = " // cowsierschips. Pl / wp-content / upload / 2019/06 / borzoj-disposition. Jpg ”alt = ” per chi sarà il cane perfetto? "Larghezza = " 800 ″ altezza = "532 ″ data-wp-pid = " 10648 ″ /> chi sarà il cane perfetto?

Possedere un levriero non è così semplice, perché sia ​​l'allevamento che il mantenimento di cani di questo gruppo (incluso il borzoja) richiedono un permesso rilasciato dalle unità amministrative territorialmente competenti (es. uffici comunali).

Ciò è dettato dal controllo del numero dei levrieri e dalla limitazione del loro utilizzo nella caccia illegale da parte dei bracconieri.

La base giuridica di questa decisione è l'art. 10 della legge 13 ottobre 1995. - Legge sulla caccia e regolamento del ministro dell'agricoltura e dello sviluppo rurale del 5 luglio 2010. sulle condizioni e il metodo di allevamento dei levrieri di razza pura e dei loro ibridi.

Inoltre, i borzoje sono cani per intenditori.

La loro specifica utilità li rende inadatti come animali domestici per una famiglia, ma piuttosto per una persona consapevole di cosa hanno i levrieri e di come soddisfarli, in modo che la vita reciproca abbondi di momenti soddisfacenti e piacevoli, piuttosto che creare problemi e motivi di irritazione.

Piuttosto, i Borzoi sono cani di un solo padrone, a cui sono devoti e possono mostrare tenerezza e affetto.

Sono calmi e flemmatici per natura, ma in un istante possono trasformarsi in un demone della velocità o difendere il loro gregge.

Sono adatti anche per i cani da corsa, quindi possono essere addestrati in sicurezza in questa direzione o semplicemente permettere loro la follia ricreativa sulla corsa dei cani.

La decisione di avere una borzoja va sicuramente considerata e tutti i pro e i contro e le condizioni a nostra disposizione oppure possiamo creare un cane in modo che si senta a casa con noi.

Fonti utilizzate >>

Raccomandato
Lascia Il Tuo Commento